Brow Freeze: il prodotto sopracciglia che ha rivoluzionato il mondo del beauty

Riceviamo e pubblichiamo. 
21.01.22  - HAPPY BIRTHDAY BROW FREEZE! ANASTASIA BEVERLY HILLS FESTEGGIA IL PRIMO ANNIVERSARIO DELLA CERA UNIVERSALE PER LE SOPRACCIGLIA

Happy Birthday Brow Freeze!

L’innovativo brand di make up californiano Anastasia Beverly Hills, leader internazione nel settore brow, festeggia il primo anniversario del rivoluzionario prodotto BROW FREEZE, la cera universale per sopracciglia che ha cambiato il mondo beauty. 

BROW FREEZE è un prodotto di ultima generazione che, grazie alla sua facile applicazione e all’invidiabile tenuta long lasting, riempie, modella e scolpisce le sopracciglia, garantendo uno sguardo wow!

Lanciato il 21 gennaio 2021 e diventato subito un must have per tutti i beauty lovers, il prodotto si è aggiudicato un posto tra i best seller del marchio, rispondendo alla richiesta di un alleato efficace e a lunga tenuta per realizzare sopracciglia effetto piuma.

WHY YOU’LL LOVE IT
• Formula a base di cera trasparente universale per tutte le tonalità di pelle e di sopracciglia.
• Offre una tenuta eccezionale fissando le sopracciglia.
• Dona all’istante sopracciglia più folte con effetto piuma.
• Applicazione facile e precisa (non è necessario utilizzare l’acqua).
• Aiuta a domare i peli ribelli e indisciplinati.
• Fissa le sopracciglia senza renderle rigide e senza lasciare residui o grumi.
• Si fissa sulla pelle e sui peli.
• Ideale per sopracciglia parzialmente rade o folte.
• Lussuosa confezione color oro rosa.
• Questa formula è: vegana, non testata sugli animali, a base d’acqua, senza alcol, senza parabeni, senza oli.

Moda: passerelle virtuali e non solo

di Roberta Pelizer 
Il diretto editoriale torna a raccontarci le novità della moda per quest’anno. 

Una novità di questo fine anno sono state le passerelle virtuali della London Fashion Week Autunno Inverno 2021 2022.

È prevalso il tema della sostenibilità: Vivienne Westwood ha firmato una collezione creata al 90% con materiali di recupero e deadstock, ma ci sono nomi emergenti come Ray Chuy che hanno svelato come si può essere eco-conscious e, allo stesso tempo, sexy, edgy, a-gender.

Parlando di silhouette, invece , si confermano dominanti le geometrie fine anni Novanta/primi anni Duemila (vedi 16ARLINGTON) con le linee asciutte di Victoria Secret, i volumi over, neo romantici di Molly Goddard e IA London, ricorrenti, stagione dopo stagione, in nuove interpretazioni.

Infine, come quasi una tradizione, ad ogni #LFW, c’è chi esplora la cultura brit riscoprendo forme, tradizioni, architetture, atmosfere: per l’inverno 2022, sono le case giorgiane per Yuhan Wang, ancora i pattern floreali e la campagna inglese per Temperley London e la dicotomia Town & Country per Vinti Andrews.

E chi, invece, decide di lasciare un segno nel presente, come la coppia di designer palmer//harding, che promette di donare £1 per ogni capo prodotto a cause sociali (la prima associazione a beneficiarne sarà Chayn.co per i sopravvissuti di violenze di genere e abusi domestici).

La redazione di RP Fashion & Glamour News vi augura Buon 2022!

a cura della Redazione
Siamo entrati nell’anno nuovo, il 2022 e la Redazione della rivista e il brand RP augura un buon anno con gli scritti del direttore editoriale, Roberta Pelizer e del capo redattore Jacopo Scafaro. 

“Anche questo 2021 è volto al termine e come di consueto è immancabile che a poche ore dal ” Brindisi finale“ o di inizio , in base alla prospettiva dalla quale guardiamo l’inizio o la fine, si faccia un bilancio un po’ su tutto. Questo 2021 ci ha nuovamente messi un po tutti alla prova sotto tanti punti di vista personali, lavorativi e famigliari; e’ innegabile che la pandemia che ha colpito un intero pianeta ci ha inevitabilmente modificati un po’ tutti: nel carattere, nel vedere le cose e nel affrontare le situazioni che ci si presentano. Nnon è stato facile per nessuno e molti di noi sono stati duramente colpiti sotto tanti aspetti. Personalmente ho subito attacchi sotto ogni formula ma ho deciso dentro di me di non mollare e di non darla vinta al “nemico“ che si può palesare sotto ogni aspetto. Non mollo, lotto e combatto per quello in cui credo e per il futuro che voglio per me e mio figlio, perché i ragazzi sono il continuo del nostro cammino ed è un mio obiettivo impegnarmi al massimo per realizzare qualcosa di buono per lui. Ci vuole forza e coraggio ogni giorno per affrontare le avversità della vita e cadere nella trappola dello sconforto, quindi la parola d’ordine è LOTTARE sempre, per sempre e per tutto perché la nostra felicità viene al primo posto ed a volte un po’ di sano egoismo non fa mai male”. Buon anno a tutti Never give up Roberta Pelizer

“Temo che la normalità, per qualche anno, sarà un ricordo, un desiderio, una speranza. Spero che noi tutti riusciremo a superare questo periodo da combattenti, feriti, ma vincenti. A tutti voi, non fate buoni propositi. Prendete atto del cambiamento che volete essere. Agite, oggi. In silenzio. Con calma. Consapevolmente. Qual è la cosa che vorreste di più davvero per il vostro 2022 ?! Io non ho dubbi: normalità. Non esistono vite in discesa. Esistono persone capaci di scavalcare le colline, portando con se gioie e dolori e guardare oltre”. Buon Anno! Jacopo Scafaro

RP Calcio e Il Bellavita: un binomio vincente.

di Roberta Pelizer 
Nei giorni scorsi si è tenuta la presentazione ufficiale della sponsorizzazione tra la RP Calcio ed il “Bellavita”. 

Quando si parla di sport non si può non pensare anche al benessere, con la nuova stagione calcistica 2021 – 2022 la RP Calcio ha acquisito un nuovo sponsor, il parco benessere “Il Bellavita“.

Una struttura che si trova alle porte di Alessandria (precisamente a Spinetta Marengo) che comprende due piscine, tropicale all’interno ed estiva all’esterno, la SPA e una palestra di altissimo livello; quest’ultima ci ha sponsorizzato e naturalmente loggato i borsoni per tutta la rosa della squadra.

In questi giorni abbiamo organizzato insieme ai direttori del Bellavita la presentazione ufficiale della squadra e naturalmente delle borse, oltre alla sponsorizzazione il nostro nuovo sponsor, ci ha fornito dei buoni da consegnare a tutti i nostri avversari con uno sconto riservato a tutti i partecipanti del torneo al quale siamo iscritti, ovvero , XFive.

BellaVita ed RP Calcio, un binomio vincente in campo sportivo e del benessere.

Roby Sing & Song: “Two is meglio che One”

di Roberta Pelizer 
Torna Roberta Pelizer con la rubrica che racconta il suo programma che va in onda su Radio Vertigo 1 ogni giovedì. 

Carissimi lettori , in occasione del Natale , giovedì non solo ho condotto come sempre la mia trasmissione “ Roby Sing & Song” , ma sono stata anche ospite alla sera del grande Mauro e la “Reverse “ un programma super culturale che si può ascoltare e vedere dalle 22,00 alle 23,00 sempre al giovedì.

La mia playlist è stata il proseguo delle hit che piacciono a me ed essendo ,appunto , a ridosso delle festività ho inserito tre canzoni natalizie: i Band Aid , le Carol of the bells ed i Salut Salon.

Naturalmente ho mantenuto la tradizione di partire dai miei amatissimi anni 80’ con il brano “Your Song” di Elton John ( l’originale ) perché il buon Elton oltre ad aver fatto alcune collaborazioni con altri artisti ha concesso che venissero fatte svariate cover, tra l’altro proprio con il featuring con Alessandro Safina ho eseguito una coreografia ideata dal mio grande allenatore “Zio Beppe“ nel 2016 in occasione del concorso Miss Over a Riccione.

Un po’ di allegria l’ha portata Sandra con “ Everlasting love “ ed assieme a lei Michael Jackson e le Destiny’s Child; la dolcezza della mia amatissima Selèna Gomez , la grinta di Albe di Amici ed in chiusura la magnifica ed ormai grande star anche di Hollywood Lady Gaga con “ Shellow “ e precisamente l’esibizione live con Bradley Cooper durante la premiazione degli Oscar.

Alla sera , invece , ospite di Mauro a “ Reverse” ho fatto da spalla al conduttore per una carrellata di canzoni tutte di Natale ma assolutamente ricercate e con una bella storia da raccontare . L’appuntamento con tutto il palinsesto della radio è per gennaio 2022 con tante belle novità e tanta bella musica da ascoltare tutti assieme.

Wedding Day al Bellavita.

Roberta Pelizer titolare del brand RP ci racconta la “Sfilata abiti da sposa e cerimonia” che si è svolta domenica 21 novembre 2021, ottenendo un grandissimo successo.

Quando si parla di abiti da sposa è d’obbligo che tutte le “ragazze romantiche “ inizino a fantasticare sull’abito dei propri sogni e domenica 21 novembre 2021 al parco benessere “Il Bellavita” di Spinetta Marengo (Al), lo staff della RP EVENT si è visto catapultato nella magia dedicata al giorno più bello della sposa.

A fare da corollario alla sfilata è stata la magnifica location del Bellavita che vanta di essere la struttura più grande del nord Italia con palestra, grotte SPA, centro estetico, parrucchiera e un bar pronto ad accogliere gli ospiti, mentre al piano terra, dove è situata la piscina tropicale, si è svolta la sfilata con i capi della stilista Loredana Perrera di Casale Monferrato (l’atelier si trova in via Cavour 18).

Per l’occasione oltre alle modelle professioniste dell’agenzia hanno sfilato anche due bimbe che fanno sempre parte del gruppo RP le quali hanno indossato gli abiti da damigelle e prima comunione.

Protagonisti delle prime uscite sono stati gli abiti da cerimonia ricercati, eleganti ma anche frizzanti; nella seconda parte, invece, la scena l’ha rubato “Sua Maestà” l’abito da sposa, che ha stupito tutti gli ospiti presenti all’evento. Loredana Perrera e’ una stilista attenta alle esigenze ma soprattutto ai sogni delle future spose e la collezione che scelto ha davvero colto nel segno: pizzo, organza, seta, ricami, strass, rulle, velo, raso. Non è mancato davvero nulla dall’abito corto al classico con la gonna ampia, il sempre affascinante taglio sirena e i corpetti ricercati in ogni minimo dettaglio ma non solo, Loredana ha presentato alcuni modelli di abiti “ Curvy” davvero deliziosi e assolutamente originali.

Le acconciature sono state curate da Alina Barani e Lili Llojku di “Alina style“ di Castellazzo Bormida (Al) ed anche in questo caso le due coiffeur ci hanno stupito con proposte moderne, originali e romantiche rispettando sempre la tradizione. Il make-up è stato curato da Minerva Esposito (MUA) che ha saputo cogliere le caratteristiche di ogni singola modella risaltando i lineamenti e i colori naturali, compresa se stessa in quanto modella ufficiale . Lorenza Garbarino (capogruppo Yves Roches) ha esposto un stand magnifico con le bomboniere dedicate agli sposi unite ai prodotti creando un connubio davvero eccezionale, fantasioso ed originale.

Le musiche sono state curate da Simone Camussi di radiovertigo1, le foto da Vittorio Destro ed i video da Massimiliano Simeti .

Il mio grazie va anzitutto a chi lavora con me partendo dal direttore artistico Daniel Gebbia, tutte le modelle Karola , Daria, Asia, Federica, Monica, Ioana, linda, Minerva ed Elisabetta ; infine ringrazio anche tutto lo staff della location che ci aiutati nell’allestimento e ci hanno supportati durante tutta la giornata.

Si replica domenica 28 novembre 2021 alle ore 17:00 con la sfilata di abiti e accessori Bimbi, sempre al “Bellavita”.

Grazie a tutti.

Roberta Pelizer

Natale 2021, torna il paniere solidale delle eccellenze della Fondazione ANT

L’iniziativa è finalizzata a finanziare l’attività di assistenza medico-specialistica domiciliare per i malati di tumore. E’ patrocinata dalla Regione, dai Comuni di Firenze, Prato, Pistoia, Lucca e Massa, da vari enti (Coldiretti, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti), in collaborazione con Vetrina Toscana

Riceviamo e pubblichiamo. 

Anche per le prossime festività natalizie torna il paniere solidale delle eccellenze, il progetto della Fondazione Ant (Assistenza nazionale tumori onlus) a sostegno dell’assistenza medico-specialistica domiciliare dei malati oncologici. Il merito di questo progetto, giunto con successo alla sua quinta edizione, è di avere messo in rete il tessuto economico e sociale della Toscana, tramite la realizzazione di un cesto di eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche locali (vino, olio, biscotti, miele, tartufo, marmellate e tanto altro ancora), quale esempio virtuoso di responsabilità etica, educazione alla corretta alimentazione, esostegno concreto ai malati di tumore.

“Il cuore grande della Toscana si vede anche in queste iniziative solidali, finalizzate ad alleviare la sofferenza delle persone più fragili o più bisognose di aiuto -commenta il presidente Eugenio Giani -. La sinergia che è venuta a crearsi tra istituzioni, enti, volontariato e aziende, per dare il massimo sostegno a chi soffre a causa di una grave malattia, ha dato vita a una gara straordinaria di solidarietà, dettata unicamente dal desiderio di rendersi utili e manifestare tutta la propria vicinanza a chi è in difficoltà, resa ancora più acuta dagli effetti collaterali della pandemia di questo ultimo anno e mezzo. Ringrazio tutti i donatori e le équipe di Ant per questo gioioso miracolo, che riescono a realizzare ogni anno in occasione delle festività natalizie”.

“Donando i loro prodotti gli operatori agro-alimentari della Toscana – dichiara Stefania Saccardi, vice presidente e assessora all’agricoltura – rinnovano il loro sostegno all’iniziativa di Ant. Ancor più convinti della necessità di concreti atti di solidarietà, mettono a disposizione i frutti del loro lavoro così apprezzati dai cittadini toscani e non solo. Sono prodotti che rappresentano le eccellenze della Toscana per bontà, varietà e rispetto delle tradizioni; qualità delle materie prime, dei processi produttivi e rispetto dell’ambiente e della qualità finale. Il cibo rappresenta un fattore di benessere e salute, e l’impegno degli imprenditori agricoli e agroalimentari della Toscana va da sempre in questa direzione.”

“Questa iniziativa, che la Fondazione Ant porta avanti in modo ammirevole nella nostra regione da tanti anni, esprime il meglio della nostra comunità – fa sapere l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini – sia sul piano solidale e dell’assistenza socio-sanitaria in ambito oncologico sia sul fronte della valorizzazione dei prodotti agroalimentari ed enogastronomici dei nostri territori, che molti ci invidiano. Ringrazio le aziende, che sostengono sempre più numerose questo progetto, e soprattutto le équipe multidisciplinari e i volontari di Ant, che si fanno carico del malato oncologico e della sua famiglia, promuovendo anche iniziative di sensibilizzazione a scopo solidale”.

“É un’iniziativa ammirevole che sosteniamo con orgoglio – sottolinea Leonardo Marras, assessore all’economia e al turismo -. Il nuovo manifesto di valori di Vetrina Toscana, adottato pochi mesi fa, mette ancora di più al centro l’importanza della qualità dei prodotti, del rispetto e della collaborazione; credo che si sposi perfettamente con progetti come quello che la Fondazione Ant porta avanti da anni con risultati davvero importanti”. Anche l’assessore Marras ringrazia le imprese, che sempre più numerose aderiscono.

“Scegliere il Paniere delle eccellenze Ant come omaggio natalizio significa tornare al senso più profondo del dono e trasformarlo in un gesto di solidarietà che contribuisce alla qualità della vita di tante persone, che stanno attraversando un momento difficile e che, attraverso Ant, potranno ricevere cure specialistiche nel calore della propria casa, anche durante le Feste” aggiunge Simone Martini, delegato Ant per la Toscana.

L’iniziativa è patrocinata dalla Regione Toscana, dai Comuni di Firenze, Prato, Pistoia, Lucca e Massa, da vari enti (Coldiretti, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti), in collaborazione con Vetrina Toscana, il progetto con cui Regione e Unioncamere Toscana promuovono ristoranti, botteghe alimentari e produzioni di qualità, che esprimono l’identità del territori e incentivano il turismo attraverso la valorizzazione della cultura enogastronomica.

Con una donazione minima di 20 euro sarà possibile portare a casa e regalare una graziosa borsina in juta con quattro prodotti tipici del territorio e aiutare Ant nel portare avanti le proprie attività di assistenza domiciliare ai malati, che vengono offerte dal 1995 attraverso un’équipe sanitaria composta da medici, infermieri, psicologi e nutrizionisti. In oltre 20 anni di attività, grazie alla generosità delle donazioni di privati e aziende, Ant ha potuto portare cure specialistiche a casa di oltre 7.500 persone malate di tumore e offrire alla cittadinanza migliaia di visite di prevenzione oncologica gratuita. Il Paniere delle eccellenze è disponibile presso le delegazioni di Firenze, Prato/Pistoia e Massa Carrara.

Le Aziende del Paniere delle Eccellenze

Di seguito tutte le aziende che hanno deciso di partecipare all’iniziativa.

Agriturismo il Corniolo, Agriturismo la Noce di Francesca, Apicoltura Andreini, Azienda Agricola Biologica Biodinamica Il Cerreto, Azienda Agricola Carmazzi, Azienda Agricola Castelvecchio, Azienda Agricola Radici, Azienda Agricola Rubbiano, Azienda Agrituristica Campagnola, Azienda vinicola Monte Pepe, Azienda Vitivinicola Le coste, b. Farm srl,Birrificio “La Moncerà”, Birrificio il Castello,Birrificio la foresta, Biscotteria Vannino – Antica Fabbrica Alimentare Toscana, Biscottificio Belli, Biscottificio Piemonte Dogliani, Biscottificio Scapigliati, Brunello di Montalcino – Vini Colli D’orcia, Caffè Pebi srl, Castello di Gabbiano, Cioccolato la Molina, Consorzio Candia dei colli Apuani, Consorzio tutela vini Montecucco, Società Consortile Agricola di legnaia, Corteo Storico di Pontassieve, Distributori Fiorentini, Nero Fiorentino, F.lli Baldassini, F.lli Chiaverini & C., Famiglia desideri, Fattoria Betti, Fattoria di Altomena, Fattoria di Fubbiano, Fattoria la Fonte -Olio San Michele, Fèlsina spa, Fonderia del cacao, Frantoio Colli di Cortona Soc. Coop. Ar., Fratelli Lunardi, Ghiott Dolciaria Srl, La dispensa di Campagna srl, Le Bontà srl – Nuova Terra, Make and Bake srl, Marchesi Gondi, Mediterranea Belfiore srl, Miele Millefiori, Montalbano Agricola Alimentare Toscana spa, Panificio Martini F.lli Sergio e Andrea, Pasticceria F.lli Bonci srl, Pastificio Fabianelli Spa, Podere Ricavo, Podere Scurtarola di Lorieri Pier Paolo, Proceva Produtturi Cereali Valdelsa, Soc. agr. Usiglian Del Vescovo srl,Società agricola Lavacchio srl, Società agricola Olivart di Andrea PagliaI & Sacha Biagi, Tartufi e funghi Calugi srl,Tenuta di Artimino,Tenuta Maria Teresa srl, Tenuta Orsumella,Tenute di Badia, Torrefazione Caffè New York, Torrefazione Mokaflor,Toscana in tavola, Valerio ricevimenti.

Fondazione Ant ringrazia le istituzioni, tutte le aziende e i professionisti che hanno reso possibile la realizzazione del Paniere delle eccellenze. In particolare: Zona Cash & Carry, scatolificio Lasco, Litografiaip, Gabriele Bellini.

La Fondazione Ant Italia onlus

Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione Ant Italia onlus – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato oltre 144.000 persone in 11 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria). Ogni anno oltre 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da 23 équipe multi-disciplinari Ant che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 491 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari eccetera) cui si affiancano oltre 2mila volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da Ant affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di Ant gode del certificato di qualità Uni En ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 Ant ha sottoscritto un protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 38 del 15 marzo 2010 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Ant è, inoltre, da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 225mila pazienti in 88 province italiane. Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori Ant presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio mobile – Bus della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. Ant opera in Italia attraverso 111 delegazioni e 64 “da Cuore a Cuore – Charity Point” (luoghi rivolti alla raccolta fondi, ma anche allo sviluppo di idee, progetti e relazioni), dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2020, Ant finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati (29%) al contributo del 5×1000 (25%) a lasciti e donazioni (20%). Il 19% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di Ant ha evidenziato che, per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). Ant è la nona onlus nella graduatoria nazionale del 5×1000 nella categoria del volontariato. Fondazione Ant opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).

DISCESA ALL’INFERNO”IN SCENA AL TEATRO DEL NAVILE DI BOLOGNAIL 26 e 27 NOVEMBRE

Riceviamo e pubblichiamo. 

Lo spettacolo quadridimensionale “DISCESA ALL’INFERNO” andrà in scena il 26 e il 27 novembre al TEATRO DEL NAVILE di BOLOGNA (Via Marescalchi, 2/b – ore 21.00). Durante la rappresentazione verranno eseguiti dal vivo i brani tratti da “INFERNO”, l’opera rock electro sinfonica di Francesco Maria Gallo ispirata alla celebre cantica della Divina Commedia disponibile in formato cd, vinile e in digitale.

“DISCESA ALL’INFERNO”, che inaugura il cartellone del Teatro Del Navile, unisce musica, teatro, danza contemporanea e arti visive: quattro differenti linguaggi attraverso i quali Francesco Maria Gallo, accompagnato da Simona Rae (nel ruolo di Francesca), Manuel Auteri (feat. in “Inferno”), Pietro Posani (chitarra) e Renato Droghetti (piano), riproporrà dal vivo la sua personale visione del girone dell’Inferno dantesco contenuta nell’album “Inferno”.
I visual e le luci sono a cura di Federica Lecce, il sound design dello show di Rodolfo Rod Mannara, mentre le coreografie sono state ideate e verranno messe in scena da Martina Danieli e Francesco Leone.

Nel corso dello spettacolo, prodotto da Michela Merighi Management, interverrà anche Nino Campisi, già protagonista del cortometraggio “CARONTE” (visibile al seguente link https://youtu.be/p48KG6svePc e candidato all’International Short Film Festival di Berlino nella sezione film musicali, al Sedicicorto Forlì International Film Festival e al Belo Horizionte International Short Film Festival nella sezione shorhfilm international competition).

«Sono molto felice che il mio ultimo lavoro discografico diventi uno spettacolo per i teatri – dichiara Francesco Maria Gallo – Il pubblico in sala sarà accompagnato in un incredibile viaggio all’Inferno attraverso un’interazione senza soluzione di continuità con le suggestioni di visual video, voce narrante, coreografie di danza contemporanea e un live dei brani contenuti nell’album. Sarà una vera e propria quaterna di espressioni artistiche differenti tra di loro, quattro coordinate che renderanno quadridimensionale questo incredibile viaggio, come fosse un’ipersfera che ci trasporterà tra un girone e l’altro nella nostra discesa all’Inferno».

Con “INFERNO”, prodotto da Renato Droghetti, il cantautore Francesco Maria Gallo sovrascrive la propria libera interpretazione dei canti e dei personaggi scelti, che qui raccontano la loro propria verità. Il tutto rielaborato in chiave rock, con l’apporto di grandi artisti quali Ricky Portera, Pier Mingotti, Stefano “Perez” Peretto, Pietro Posani, Simona Rae e Enrico Evangelisti.

Questa la tracklist di “INFERNO”: “Selva Oscura”, “Caronte”, “Francesca” (interpretata da Simona Rae), “Bacio Sospeso”, “Medusa”, “Il Silenzio di Pier”, “Il Gigante”, “Ugolino”, “L’imperatore del dolore” feat. Simona Rea, “Inferno” feat Enrico Evangelisti e la ghost track “Desolazione”.

Dopo essersi smarrito come il sommo poeta nella Selva Oscura, pur mantenendo lo sguardo rivolto al 1200, con il brano “Caronte”, attuale singolo in radio, Francesco Maria Gallo traghetta il pubblico anche nell’inferno della nostra contemporaneità. Un richiamo esplicito al presente è celato nella ghost track “Desolazione”, quel Padre Nostro che rappresenta un’antitesi della preghiera, un urlo aspro e disilluso, ma anche la speranza di poter risvegliare l’animo umano corrotto dal torpore dell’egoismo.

È anche disponibile nelle librerie e negli store digitali “ROCK&ROLL ALL’INFERNO” (GEC Edizioni), libretto di 90 pagine con illustrazioni e copertina a colori, in cui Francesco Maria Gallo offre una guida ragionata all’ascolto del suo “INFERNO”.

“INFERNO” ha avuto il patrocinio e il riconoscimento come opera culturale di qualità da parte della fondazione Symbola, che promuove e aggrega le Qualità Italiane (www.symbola.net).

Cantautore, autore televisivo, storyteller, comunicatore, FRANCESCO MARIA GALLO è laureato in Musicologia e Comunicazione di massa al DAMS di Bologna. Ha scritto diversi format televisivi per Rai1 e Rai2 tra i quali Suicidi Letterari: Morire di penna nel ‘900 (RAI2), Il Premio per il Lavoro (due edizioni per RAI2 e una edizione per RAI1), The voice of ethics (TED televisivo sull’etica dell’innovazione trasmesso in diretta su piattaforma Sky). Ha collaborato con Silvia Ronchey e Beppe Scaraffia come consulente autorale al Festival della poesia di Sanremo (RAI2). È stato fondatore, frontman e autore dei Calabrolesi Rock Band e successivamente di Legality Band Project, entrambe rock band che promuovono etica e legalità.
Autore e interprete di diverse canzoni a sfondo sociale, tra le quali “Ventu” – testo che racconta vicende di ‘Ndrangheta in Calabria -, nel 2010 ha ricevuto il Leone d’oro di Class CNBC per la comunicazione sociale.

http://www.discesaallinferno.com
http://www.infernooperarock.com
http://www.facebook.com/InfernoRockOpera
http://www.sanlucasound.ithttp://www.facebook.com/SanLucaSoundLabel

È BAGNA CAUDA DAY 2021: SI PREPARANO DUE WEEK-END CON LA «QUARTA DOSE!»

IL 26, 27 E 28 NOVEMBRE CON REPLICA DAL 3 AL 5 DICEMBRE AD ASTI, IN PIEMONTE E NEL MONDO SI CELEBRA IL PIÙ GRANDE EVENTO COLLETTIVO A TAVOLA NEL RISPETTO DELLE REGOLE. 
Riceviamo e pubblichiamo.

Le candeline sotto migliaia di fujot si accenderanno tutte insieme nel weekend di venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 novembre, con replica dal 3 al 5 dicembre, per il Bagna Cauda Day 2021, la nona edizione dell’evento più profumato dell’anno. 

Quest’anno tutti i bagnacaudisti che andranno nei locali aderenti, riceveranno in omaggio il bavagliolone in stoffa con il motto «Quarta dose!», firmato da Sergio Ponchione.

Il Bagna Cauda Day è un evento ironico, complesso e articolato, ma soprattutto vuole un intelligente convivialità.  È promosso dall’Associazione culturale Astigiani e coinvolge molte migliaia di appassionati. 

In questo particolare momento per accedere ai locali valgono le norme di sicurezza in vigore: green pass, mascherina e distanziamento.

«Il Bagna Cauda Day di quest’anno ha il profumo speciale della voglia di ripartire nel rispetto delle regole e con il consueto pizzico di ironia – spiegano all’associazione Astigiani – lo slogan del bavagliolone 2021 «Quarta dose!» è un modo per dire che, dopo i vaccini, una bella bagna cauda aiuta a stare in salute, viste le riconosciute qualità antisettiche dell’aglio che, tra l’altro, favorisce anche il distanziamento sociale. E abbiamo preparato anche delle acciughe in stoffa portafortuna da 50 centimetri che se fatte combaciare misurano il metro di distanza previsto».

Sono 2 weekend di festa per rinnovare il rito antico della bagna cauda. La formula non cambia: sono coinvolti 130 locali tra ristoranti, cantine storiche, agriturismo in Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia. È prevista anche la possibilità di avere la bagna cauda a casa, già pronta con tutte le verdure giuste nei ristoranti che propongono la versione «Sporta a ca’».

Adesioni sono arrivate anche dall’estero: in Cinacelebreranno il Bagna Cauda Day i piemontesi che lavorano a Shanghai, a Berlino aderisce una giovane cuoca di Verbania nel suo locale ristorante Facciola, mentre in Giappone è uno chef con lunga gavetta in Piemonte, Seiichi Kobayashi della Trattoria I Bologna di Wakayama, a proporre la sua bagna.

Per sapere quali sono i locali che aderiscono all’originale formula è sufficiente andare sul sito www.bagnacaudaday.it e scorrere gli elenchi, suddivisi per aree geografiche: Astigiano, Monferrato, Langhe, Torinese, Alto Piemonte e non solo.

Per ogni locale è pubblicata una scheda con il numero di posti messi a disposizione e il telefono per prenotare.

IL PREZZO A 25 EURO IN TUTTI I LOCALI

La fortunata formula non cambia. Il prezzo di riferimento del piatto in tutti i locali sarà di 25 euro. La bagna cauda potrà essere proposta in varie versioni segnalate da un semaforo: Come dio comanda (rosso), eretica (giallo) o atea senz’aglio (verde). Previsto anche il finale in gloriacon tartufo. Il vino è proposto al prezzo di 12 euro a bottiglia.

Il Bagna Cauda Day vede alleate quattro importanti case vinicole astigiane leader della barbera: Bava di Cocconato, Braida di Rocchetta Tanaro, Cascina Castlèt di Costigliole e Coppo di Canelli.

Al Bagna Cauda Day aderiscono quest’anno anche la Coldiretti che ospiterà il mercatino dei prodotti per la Bagna Cauda nella sede di Campagna Amica di corso Alessandria ad Asti e lancia il Bagna box spendibile in tutt’Italia e la Cia (Agricoltori italiani) che avrà il suo Agrivan nel centro di Asti con assaggi di bagna cauda, proposti in versione food street, in collaborazione con gli studenti dell’istituto Agrario di Asti.

IL BAGNA PASS

Il bavagliolone del Bagna Cauda Day avrà un valore in più. Basterà farsi un selfie indossando il bavaglione dell’edizione 2021 e conservare la propria foto sul telefono cellulare. Quell’immagine diventa il «Bagna pass», un lasciapassare che avrà valore fino al 21 marzo 2022 e sarà riconosciuto da tutti i locali che aderiscono al Bagna Cauda Day.

Mostrando il Bagna pass in tutti i locali aderenti all’iniziativa (proprio come si fa con il Green pass) si avrà un’accoglienza speciale e un brindisi omaggio con una coppa di Asti docg o Moscato d’Asti docg. E ci sono anche decine di negozi amici del Bagna Cauda Day che a chi mostrerà il Bagna Pass, garantiranno sconti e omaggi.

Con il Bagna pass si può partecipare al contest fotografico Bagna Cauda Clic sui canali Instagram e Facebook.  Le migliori 12 foto saranno premiate con un magnum di Asti docg offerto dal Consorzio dell’Asti.

NASCERÀ UN BOSCO 

Quest’anno il Bagna Cauda Day punta anche sulla tutela ambientale: «Crediamo nell’azione concreta della messa a dimora di alberi – spiegano all’Astigiani – Il Bagna Cauda day contribuirà a finanziare la nascita del Bosco degli Astigiani sulle colline di Viatosto su un terreno di oltre 5 ettari messo a disposizione del Comune di Asti dalla Banca d’Asti. Possiamo dire che andando a mangiare la bagna cauda si contribuirà così a far crescere un grande parco pubblico nel segno della sostenibilità ambientale a tutela della biodiversità».

iShock

Cell: +39 339 7552481

Email: fiammetta@ishock.it

Web: www.ishock.it

Roby Sing e Song: Musical e dintorni.

Torna la rubrica che racconta la trasmissione radiofonica di Roberta Pelizer. 

Eccoci qui! Puntuale come tutti i giovedì sono stata on air con il mio programma Roby Sing & Song dalle 16,00 alle 17,00 in onda su RadioVertigo1.

La puntata è stata molto ricca perché il tema che ho scelto questa settimana è stato “i grandi musical“. Come sempre sono partita dalla decade degli anni ‘70 e precisamente con l’anno 1978 (nonché il mio anno di nascita) con la sigla di coda dell’indimenticabile, ma soprattutto inimitabile film Grease interpretato da Olivia Newton John e John Travolta.

Chi è nato più o meno nella mia decade e ha fatto danza avrà sicuramente interpretato metà della playlist che ho scelto, perché subito dopo abbiamo ascoltato Chorus line, precisamente il balletto finale dove tutti si esibiscono con il body e il cappello a cilindro color oro glitterato. Queste sue coreografie sono state le basi per tantissimi saggi di danza che si sono susseguiti nel corso degli anni .

Parlando sempre del mitico John Travolta non ho resistito al richiamo di Staying Alive ed in questo caso ho scelto la sigla iniziale, ossia Far from Over cantata da Frank Stallone e lo stesso Silvester Stallone pensate un po’ è produttore del film e comprare anche in una scena del film mentre si scontra con la spalla con Tony Manero.

Foot lose, Dirty dancing, Street dance, Save the last dance sono gli altri altri titoli della play che si è conclusa con la mia amatissima Jennifer Lopez con In the floor che non è la colonna sonora di un film ma è un brano che è stato usato per svariati flash mob in America .

Durante la puntata ho intervisto Alessandro, uno dei tre direttori responsabili del parco benessere Il Bellavita che da poco è entrato a far parte dei partner della nostra radio. A me piace sempre un sacco fare le interviste perché sembra di chiacchierare ogni volta con un amico.

Come al solito la mia ora a disposizione e ‘ volata e tra un saluto e l’altro non sono mancate le mie classiche raccomandazioni “ Mettete il like a tutte le nostre pagine aziendali e andare a sbirciare che cosa stiamo combinando in sede alla RP EVENT” … l’appuntamento è per giovedì prossimo stesso posto , stessa ora… un abbraccio dalla vostra Roby