di Fabrizio Capra – direttore artistico RP Event

 quinta parte

Oggi approfondiamo la Camminata e la Postura da tenere in passerella.

foto Massimo Pitorri
foto Massimo Pitorri

La postura è un qualcosa da curare con molta attenzione e contraddistingue la modella.
La posizione deve sempre essere ben eretta. Spalle leggermente all’indietro, schiena più dritta possibile e corpo rilassato.
Estendere in modo corretto la colonna vertebrale non significa sfilare con il corpo rigido.
Per fare pratica prova a camminare davanti allo specchio con la schiena eretta impegnandoti a essere sciolta e a tuo agio.
Un piede davanti all’altro e passi lunghi e decisi: questa è la camminata ideale in una sfilata.
Se metti un piede davanti all’altro agevoli l’elegante ondeggiare, da un lato all’altro, dei tuoi fianchi,

model Valeriya foto Vittorio Destro
model Valeriya – foto Vittorio Destro

Nel camminare trasmetti sicurezza a chi ti osserva.
Non bisogna mai esagerare in mondo intenzionale nel muovere i fianchi, questi devono ondeggiare in modo naturale.
Se in passerella indossi abiti “maschili” la camminata, invece, deve risultare più naturale con i piedi uno accanto all’altro e non incrociati.
Pensiamo alla postura e a come camminare ma altrettanta attenzione va posta a braccia e mani.
Le braccia devono penzolare lungo i fianchi senza dondolarle eccessivamente mentre le mani devono risultare rilassate.
L’impressione che trasmetterai è quella di compostezza e rilassamento mentre sfili in passerella.
Tornando alle mani non è sufficiente che siano semplicemente rilassate: la posizione è quella leggermente arrotondata, le dita non troppo strette (tra un dito e l’altro deve esserci circa mezzo centimetro); inoltre cerca di non muovere troppo le mani e nemmeno fare il pugno: sono due movimenti che trasmettono la sensazione di nervosismo.
Le braccia, invece, devono seguire il movimento del corpo piegandosi leggermente.

models Sabina e Monica foto Giusy Virgilio
models Sabina e Monica – foto Giusy Virgilio

Visto che, normalmente, in passerella si sfila con tacchi alti che influiscono sull’andatura è bene provare prima, in particolare se sei una ragazza che non è abituata a calzare questo tipo di scarpa.
Fare pratica prima aiuta a affrontare meglio la passerella.
Il consiglio è quello di camminare per casa con la giusta postura muovendosi proprio come una modella seguendo tutte le indicazioni che ti abbiamo fornito in questo articolo.
Altro consiglio che ci sentiamo di dare è quello di provare con sottofondo una musica molto ritmata, un brano che ti aiuti ad assumere l’atteggiamento voluto e che ti aiuti a concentrarti sulle emozioni che vuoi trasmettere mentre sfili.
Il tuo incedere deve dimostrare che ti senti sicura in te stessa e al tempo stesso provocante, il giusto.
Se provi in casa seguendo il ritmo della musica ti verrà più facile seguire la musica scelta per la sfilata una volta che sarai protagonista in passerella.
La musica aiuta a mantenere il ritmo e la postura.

model Giulia foto Giusy Virgilio
model Giulia – foto Giusy Virgilio

Quando arrivi in fondo alla passerella bisogna fermarsi un momento e con atteggiamento deciso e sicuro prendere una posa dove sei inclinata leggermente su un fianco.
Nel momento che sei ferma un’occhiata al pubblico è concessa, anzi consigliata, ma non muovere eccessivamente la testa.
Finita la breve pausa a fondo passerella, per il ritorno bisogna tornare alla camminata da modella che ti deve accompagnare fino a quando non esci di scena per rientrare nel backstage per il cambio abito.
Ricordiamo che per tutto quello che abbiamo esposto non c’è nulla di meglio che provare, provare e poi, ancora, provare.

Prima parte
Seconda parte
Terza parte
Quarta parte