“Giromondo”: il nuovo singolo di Rosmy feat Saturnino & Maurizio Solieri

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Da Venerdì 4 Giugno disponibile in digitale e in rotazione radiofonica “Giromondo” di Rosmy. Disponibile in presave.

Da venerdì 4 Giugno sarà disponibile su tutte le principali piattaforme digitali e in rotazione radiofonica “GIROMONDO”,(Artist First), il nuovo travolgente brano di Rosmy feat Saturnino & Maurizio Solieri, due vere e proprie icone della musica italiana. Il brano, che arriva in seguito al successo di “Controregola”, è già disponibile in presave al seguente link https://rosmy.lnk.to/Giromondo_Pre ed è scritto dalla stessa Rosmy.
Conosciuta come una delle più interessanti cantautrici del panorama musicale italiano e contemporaneo Rosmy, con GIROMONDO ci invita a guardare il mondo da un’altra prospettiva con un deciso No alla Omologazione perché come lei canta “È unabellezza la Diversità” che rende unici e preziosi.
GIROMONDO – dichiara Rosmyè un pezzo di grande impatto, un brano in chiave elettrorock che rievoca una delle più popolari filastrocche per sottolineare che è tempo di non omologarsi ma fondersi e contaminarsi. È tempo di difendere e promuovere le nostre diversità in tutte le espressioni così da costruire una società più inclusiva e proattiva”.

foto Giovanni Canitano

GIROMONDO s’impreziosisce della straordinaria partecipazione di due colossi della musica italiana come Saturnino e Maurizio Solieri che con il loro esclusivo tocco magico hanno dato originalità e forza al brano esaltando al contempo l’importanza della musica e del mondo “live” tanto acclamato di questi tempi.
Una melodia elettrizzante scandita dal suono rock di un basso e di una chitarra magistralmente suonati dai maestri Saturnino e Solieri si unisce perfettamente allo spirito ribelle di Rosmy che con la sua voce inconfondibile ed intensa è in grado di toccare le corde più profonde dell’anima. La canzone è un’esplosione di elementi diversi in cui sfumature pop, elettroniche e rock s’intrecciano in un tutt’uno davvero sorprendente. GIROMONDO rispecchia perfettamente il talento versatile di Rosmy, sempre in continua evoluzione, proponendosi ogni volta in una veste attuale e originale, e spaziando agilmente tra diversi generi e stili musicali, senza trascurare la sua forte vocazione cantautorale.

foto Giovanni Canitano
ROSMY è una cantautrice italiana. Artista poliedrica che si è distinta per il suo impegno nell’affrontare con la musica tematiche sociali importanti.Il suo percorso musicale come cantautrice inizia nel 2016. Con il brano “Un istante di noi”, si aggiudica il Premio Mia Martini 2016 e il premio FIMI “Miglior brano radiofonico”. Con il singolo “Inutilmente”, è stata finalista al Premio Lunezia 2018. A gennaio 2019 esce il suo album d’esordio “Universale”. Dopo aver conquistato il primo posto nella tappa di Pistoia è arrivata in Finale a Sanremo Rock 2019 con il brano “Addormentarsi insieme”, esibendosi con una band tutta al femminile al Teatro Ariston di Sanremo. “Fammi credere all’ eterno”è il brano che vede Rosmy tra i protagonisti nella tappe di Jesolo e Mestre del FestivalShow, il festival itinerante dell’estate italiana e a Faenza al M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti). Giovanni Storti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, è protagonista del video di “Fammi credere all’ eterno”, premiato alle “Giornate del Cinema”, per l’idea originale e definito “Short Music Movie”. Nello stesso anno, Rosmy in veste di attrice recita nel docufilm “Donne Lucane” di Nevio Casadio e il suo brano “Ho scelto di essere libera” è parte della colonna sonora. Grande successo il suo omaggio a Mango nel programma “L’anno che verrà” su Rai 1 prima sua esibizione live del 2020,impreziosita dall’orchestra diretta dal Maestro Palatresi. A giugno 2020 esce“Ho tutto tranne te”, branoche ha riscosso interesse da parte di pubblico e critica, grazie al testo che evidenzia l’importanza del volontariato e della solidarietà, con l’intervento nel video dei City Angels Italia e il Patrocinio della Regione Lombardia. A Gennaio 2021, distribuito da Universal Music esce “Controregola”. A Giugno 2021distribuito da Artist First esce “GIROMONDO” il nuovo singolo della cantautrice featSaturnino & Maurizio Solieri.

Rosmy: una cantautrice dal talento versatile

di Fabrizio Capra
Proseguendo nel percorso che ci porta all’8 marzo vi raccontiamo di un’artista che merita di essere annoverate tra le donne che meritano di far parte della nostra vetrina virtuale: Rosamaria Tempone in arte Rosmy.

Sin dal primo brano che ho ascoltato di Rosmy (dicembre 2018) mi sono accorto che ero al cospetto di un vero e proprio talento nell’ambito cantautorale.
L’amicizia con Rosmy nasce virtuale in occasione del primo articolo e si è “conservata virtuale” tramite le forme di comunicazione che vanno di moda oggi e solo una serie di coincidenze ha fino a ora impedito la conoscenza diretta, non ultima l’emergenza sanitaria.
Però le emozioni che riesce a trasmettere con i suoi brani mi fanno pensare di essere amici da sempre.

Anche nell’ultimo suo lavoro, Controregola,  (con videoclip registrato in Valle d’Aosta) Rosmy  dimostra ancora una volta, se necessario ribadirlo, di essere un talento estremamente versatile in grado di intercettare le tendenze del momento, proponendosi in una chiave sempre attuale e rinnovata, spaziando agilmente tra diversi generi e stili musicali, senza dimenticare la sua forte vocazione cantautorale.

Ed è proprio questa capacità di rimanere fedele alla propria identità artistica, pur continuando la sua evoluzione musicale, a far si che meriti un posto nella nostra vetrina virtuale, vetrina riservata a donne di successo sulla strada che ci porta alla Festa della Donna.
Andiamo ora a conoscere Rosmy.
Cantautrice italiana e artista poliedrica che si è distinta per il suo impegno nell’affrontare con la musica tematiche sociali importanti. 

foto Tiziana Orru

Il suo percorso musicale come cantautrice inizia nel 2016. Con il brano “Un istante di noi”, si aggiudica il Premio Mia Martini 2016 e il premio FIMI “Miglior brano radiofonico”. Con il singolo “Inutilmente”, è stata finalista al Premio Lunezia 2018. A gennaio 2019 esce il suo album d’esordio “Universale”. Dopo aver conquistato il primo posto nella tappa di Pistoia è arrivata in finale a Sanremo Rock 2019 con il brano “Addormentarsi insieme”, esibendosi con una band tutta al femminile al Teatro Ariston di Sanremo. “Fammi credere all’ eterno” è il brano che vede Rosmy tra i protagonisti nella tappe di Jesolo e Mestre del FestivalShow, il festival itinerante dell’estate italiana e a Faenza al M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti). Giovanni Storti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, è protagonista del video di “Fammi credere all’ eterno”, premiato alle “Giornate del Cinema”, per l’idea originale e definito “Short Music Movie”.

foto Tiziana Orru

Nello stesso anno, Rosmy in veste di attrice recita nel docufilm “Donne Lucane” di Nevio Casadio e il suo brano “Ho scelto di essere libera” è parte della colonna sonora.
Grande successo il suo omaggio a Mango nel programma “L’anno che verrà” su Rai1  prima sua esibizione live del 2020, impreziosita dall’orchestra diretta dal Maestro Palatresi.
A giugno 2020 esce “Ho tutto tranne te”, brano che ha riscosso interesse da parte di pubblico e critica, grazie al testo che evidenzia l’importanza del volontariato e della solidarietà, con l’intervento nel video dei City Angels Italia e il Patrocinio della Regione Lombardia. Gennaio 2021, distribuito da Universal Music esce “Controregola” il nuovo singolo.

Appunti Musicali… in breve: Rosmy, Junior V, Peppe Lana e Il Gioco

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Esce il video del nuovo singolo di Rosmy “Controregola”. Il dream folk di Junior V nel nuovo album “Sconosciuti che conoscono l’amore”. Peppe Lana: “Libertà” è il titolo del primo singolo del cantautore siciliano. La band Il Gioco pubblica il disco d'esordio per Emme Record Label.

ROSMY
È disponibile su YouTube il video di “Controregola”, (Universal Music),   il nuovo brano di Rosmy, una delle cantautrici più interessanti e promettenti del panorama musicale italiano e contemporaneo. La cantautrice rimanendo fedele alla propria identità artistica, attraverso “Controregola” continua la sua evoluzione musicale con un nuovo sound. Il brano scritto dalla stessa Rosmy è prodotto da Cristian Milani. Il video, per la regia di Beppe Gallo, è stato girato sul ghiacciaio del Monte Rosa, tra Gressoney ed Alagna, e alcune scene dal rifugio più alto d’Europa: Capanna Regina Margherita (4554 m.). Protagonista nel video insieme a Rosmy è Javier Rojas, talentuoso ballerino vincitore della categoria danza ad Amici di Maria De Filippi 2019. La clip è stata realizzata con il patrocinio del Comune di Gressoney-La-Trinitè e con la collaborazione di Monterosa SKI, Rifugi Monterosa, Corpo Guide Alpine di Alagna Valsesia e Rossignol. Le immagini su Capanna Margherita sono state riprese da Marco Orbassano. «In questo momento di restrizioni, “Controregola” è un inno alla libertà – dichiara Rosmyho scelto di girare la clip ufficiale del brano in montagna perché ci insegna la bellezza della spontaneità che nasce dal rispetto reciproco e dall’armonia. Il brano, infatti, cita e ripensa Kant secondo cui la libertà non è il non avere regole, ma è la determinazione di agire nel rispetto e nel buon senso comune. Il video rappresenta una camminata senza sosta, una corsa per allontanarsi dal caos, per liberarsi da sovrastrutture, da pressioni e dalle ansie di tutti i giorni, con la sola voglia di aria da respirare.» Link al video.

JUNIOR V
Sconosciuti che conoscono l’amore” è il nuovo album di Junior V, da venerdì 5 febbraio in tutte le piattaforme digitali (A1) e cd (Audioglobe) pubblicato da Django Dischi. Questo sarebbe il terzo disco del musicista pugliese classe ‘98, ma è come se fosse il primo. Abbandonato completamente il retaggio reggae che aveva contraddistinto la prima fase della sua carriera, Junior V -oggi- è pronto per presentarsi nella sua rinnovata e matura dimensione artistica. Una lenta e constante evoluzione che abbraccia l’artista in tutti gli aspetti della sua produzione, dalla musica ai testi, dall’immagine agli aspetti grafici. Nelle dieci tracce che compongo il nuovo lavoro Vincenzo, questo il nome di Junior V, sorvola un pop d’autore confezionato con elegante spontaneità, coniugando un  dream  folk tutto italiano senza cadere nella tentazione di arrangiamenti easy istening. Ballad frizzanti sono sospese tra chitarre acustiche, arpeggi di pianoforte e linee melodiche che uniscono un cantautorato  contemporaneo a un folk rock internazionale. Un viaggio fatto di sensazioni che coinvolgono l’ascoltatore in un viaggio costellato di sonorità melodiche e momenti di naturale intimità. Come spiega lo stesso Junior V: “Il sound di questo album è il risultato di un preciso lavoro fatto di microfoni vintage, accordature aperte e lunghi riverberi, mentre le voci sono armonizzate proprio come il pop folk australiano”. Complice poi la mano del sound engineer Christian Wright (già con Ed Sheeran, Franz Ferdinand, Blur, Radiohead), che ha masterizzato tutto il disco nei leggendari  Abbey Road Studios di Londra. La svolta artistica di Junior V passa anche dalla scelta linguistica. Nel suo nuovo percorso, infatti, ha abbandonato completamente l’inglese per abbracciare orgogliosamente l’italiano. Una preferenza che vuole sottolineare da un lato l’indipendenza dal mainstream anglofono, e dall’altra la necessità di esprimersi al meglio con i colori e gli accenti della propria lingua madre. Ogni suo disco rappresenta una piccola biografia e nei testi di “Sconosciuti che conoscono l’amore” emerge proprio la necessità di mettere in musica e parole il sentimento amoroso. Piccole e grandi esperienze del quotidiano, la paura e lo sconforto nell’iniziare ad amare un’altra persona, ma anche la voglia di uscire allo scoperto per raccontare con lucida semplicità il modo di un ragazzo di vent’anni ai giorni nostri. “Ho cercato di raccogliere i momenti di sconforto e raccontarli in queste canzoni” spiega Junior V, dove queste canzoni appaiono reali proprio perché “affondando nei ricordi belli e malinconici allo stesso tempo”. L’album è accompagnato dal videoclip della titletrack, che assieme ai precedenti singoli “Odore d’incenso” e “Quando te ne vai” costituiscono una trilogia. Tutti e tre i video, infatti, sono stati realizzati utilizzando le tavole inedite dell’illustratore Roby il Pettirosso. Con la regia di Federico Maccabelli ne è nata una delicata striscia animata fuori dallo spazio e dal tempo, dove animali, oggetti e figure umane si muovono in spazi quasi onirici raccontando la narrazione del testo e il ritmo della canzone. Roby il Pettirosso, componente imprescindibile di questo progetto, ha realizzato anche la cover dell’album e di tutti i singoli. Link al videoclip.

PEPPE LANA
È uscito in digitale e in radio “Libertà”, il nuovo singolo di Peppe Lana. Il brano, che sarà seguito dal videoclip, è il primo estratto dal nuovo lavoro discografico del cantautore siciliano, dal titolo “Presente”, un album, realizzato con il contributo di Umberto Porcaro alle chitarre, Davide Femminino al basso e al contrabbasso e Emanuele Rinella alla batteria, in cui ogni canzone descrive un piccolo mondo fatto di incontri, sogni e suggestioni, dove si intrecciano storie, esperienze, rivelazioni e che vedrà la luce a fine 2021. Peppe Lana è cantastorie, creatore di atmosfere, di silenzi, di spazi d’ascolto e queste sue peculiarità lo hanno spinto a fare, attraverso questo brano (prodotto da Mirella Buono con Samvega eregistrato presso gli studi di Indigo con la produzione artistica di Fabio Rizzo), una profonda riflessione sulla “Libertà”.  Il videoclip, che uscirà a metà febbraio, racconta il brano attraverso un mondo di cartone in cui si muovono degli uomini-marionette ignari dei fili che determinano le loro azioni. Sono condannati ad una vita immersi nella routine, alienati. Un accidentale errore dei marionettisti fa scoprire alle povere marionette di essere schiave del meccanismo della finzione. Il videoclip è frutto della collaborazione con la Scuola di Cinema Piano Focale e l’Accademia delle belle arti di Palermo, la regia è di Gianni Cannizzo, direzione della fotografia a cura di Gabriele de Palo, scenografia di Fabrizio Lupo, la produzione è di Mirella Buono con Samvega.

IL GIOCO
Il Gioco
: la band pubblica il disco d’esordio per Emme Record Label. Un progetto imprevedibile, dinamico che fonde il jazz con la musica rock in un viaggio che sfocia verso una musica etnica dalle tinte spesso orientaleggianti. Questa l’essenza del trio “bassless” Il Gioco, composto dal sassofonista Leonardo Rosselli, il chitarrista Thomas Lasca e il batterista Andrea Elisei con la partecipazione speciale di Francesco Savoretti alle percussioni. Una band originale, con dei forti tratti distintivi. Questa formazione si caratterizza per un sound innovativo ed intrigante fatto di brani in cui spicca un innato senso melodico che si mescola ad una ricerca continua; proprio come in un gioco dove i membri della band sperimentano soluzioni innovative rimanendo sempre al servizio della band. Merito dell’interplay fra tre musicisti che danno una grande importanza ad un’idea collettiva e alle composizioni in generale piuttosto che all’estro del singolo. La natura bassless di questa band, inoltre, rende il progetto molto originale mettendo in evidenza un sassofono dal timbro forte e potente, una chitarra essenziale, sempre al servizio della composizione, con una batteria ben calibrata ed incisiva.

Rosmy: “Controregola”, singolo inedito anticipazione del nuovo progetto discografico

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Da venerdì 29 gennaio sarà disponibile in digitale e in rotazione radiofonica “Controregola”, l’inedito singolo che anticipa il nuovo progetto discografico di Rosmy.

Da venerdì 29 gennaio sarà disponibile su tutte le principali piattaforme digitali e in rotazione radiofonica “CONTROREGOLA”,(Universal Music), il nuovo brano di Rosmy che anticipa il suo nuovo progetto discografico. La cantautrice rimanendo fedele alla propria identità artistica, continua la sua evoluzione musicale con un nuovo sound. Il brano scritto dalla stessa Rosmy è prodotto da Cristian Milani.
Considerata come una delle più interessanti e promettenti cantautrici del panorama musicale italiano e contemporaneo Rosmy, al secolo Rosamaria Tempone, attraverso “Controregola” porta l’attenzione sulla tematica della libertà, valore universale imprescindibile, componente fondamentale di ognuna delle nostre vite.
«In questo momento delicatissimo e di continue restrizioni, “Controregola” vuole essere un inno alla libertà – dichiara Rosmy –  un invito a non dimenticare la bellezza della spontaneità agendo sempre nel rispetto altrui. il brano, infatti, cita e ripensa Kant secondo cui la libertà non è il non avere regole, ma è la determinazione di agire nel rispetto e nel buon senso comune».

Una melodia avvolgente scandita dal dolce suono di un pianoforte si unisce perfettamente allo spirito rock di Rosmy che con la sua voce intensa e profonda è in grado di toccare le corde dell’anima, regalandoci ancora una volta emozioni allo stato puro. La canzone è una fresca esplosione di elementi diversi in cui sfumature pop e rock s’intrecciano in un tutt’uno davvero inedito e sorprendente, ben rispecchiando l’evoluzione in corso della cantautrice.
Attraverso “ControregolaRosmy dimostra ancora una volta di essere un talento estremamente versatile in grado di intercettare le tendenze del momento, proponendosi in una chiave sempre attuale e rinnovata, spaziando agilmente tra diversi generi e stili musicali, senza dimenticare la sua forte vocazione cantautorale.

ROSMY è una cantautrice italiana. Artista poliedrica che si è distinta per il suo impegno nell’affrontare con la musica tematiche sociali importanti. Il suo percorso musicale come cantautrice inizia nel 2016.Con il brano “Un istante di noi”, si aggiudica il Premio Mia Martini 2016 e il premio FIMI “Miglior brano radiofonico”. Con il singolo “Inutilmente”, è stata finalista al Premio Lunezia 2018. A gennaio 2019 esce il suo album d’esordio “Universale”. Dopo aver conquistato il primo posto nella tappa di Pistoia è arrivata in Finale a Sanremo Rock 2019 con il brano “Addormentarsi insieme”, esibendosi con una band tutta al femminile al Teatro Ariston di Sanremo. “Fammi credere all’eterno” è il brano che vede Rosmy tra i protagonisti nella tappe di Jesolo e Mestre del FestivalShow, il festival itinerante dell’estate italiana e a Faenza al M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti). Giovanni Storti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, è protagonista del video di “Fammi credere all’eterno”, premiato alle “Giornate del Cinema”, per l’idea originale e definito “Short Music Movie”. Nello stesso anno, Rosmy in veste di attrice recita nel docufilm “Donne Lucane” di Nevio Casadio e il suo brano “Ho scelto di essere libera” è parte della colonna sonora. Grande successo il suo omaggio a Mango nel programma “L’anno che verrà” su Rai 1 prima sua esibizione live del 2020, impreziosita dall’orchestra diretta dal Maestro Palatresi. A giugno 2020 esce “Ho tutto tranne te”, brano che ha riscosso interesse da parte di pubblico e critica, grazie al testo che evidenzia l’importanza del volontariato e della solidarietà, con l’intervento nel video dei City Angels Italia e il Patrocinio della Regione Lombardia. Gennaio 2021, distribuito da Universal Music esce “Controregola” il nuovo singolo.

Rosmy: dal 30 giugno in radio e in digitale il nuovo singolo “Ho tutto tranne te”

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Il nuovo brano di Rosmy “Ho tutto tranne te” sarà presentato live in anteprima il 5 luglio al Castello Sforzesco di Milano in occasione dell’evento “Daniele Durante: Taranta!” per “Aspettando contaminafro”.
cover by Nerina Fernandez

Dal 30 giugno sarà in radio e disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “HO TUTTO TRANNE TE” (distribuito da Artist First), il nuovo singolo di ROSMY.
HO TUTTO TRANNE TE” è un brano dalle sonorità pop rock, con un arrangiamento caratterizzato da suoni elettronici, scritto da Rosmy e prodotto da Cristian Milani e Michele Clivati. In un periodo di distanziamento fisico imposto dalle circostanze, Rosmy invita a non perdere mai di vista l’“altro” e mostrare supporto e vicinanza nei confronti di tutti, soprattutto dei più deboli.

foto Tiziana Orru

«Potrai avere salute, soldi, o una bella casa ma non sarà mai abbastanza, se ti trovi a dover rinunciare ai valori della vita. – dice Rosmy – La canzone è nata di getto, durante il lockdown, quello strano tempo sospeso, che ormai ci fa riflettere alla luce di una serie di notizie e immagini impresse nella memoria di tutti. In nome della prudenza, in questi giorni anomali, potrebbe sembrare giusto e normale, non soccorrere qualcuno che chiede aiuto, ma il distanziamento non può giustificare, diventando un alibi, quei valori che da sempre, hanno reso un essere umano tale. Solidarietà, amore, rispetto non possono essere dimenticati».

foto Tiziana Orru

Rosmy sarà l’artista di apertura della serata organizzata da ASPETTANDO CONTAMINAFRO nell’ambito della rassegna ESTATE SFORZESCA 2020, “DANIELE DURANTE: TARANTA!”  il 5 luglio al Castello Sforzesco di Milano (Cortile delle Armi – inizio spettacolo ore 20.45 – ingresso 15 euro, biglietti disponibili su www.contaminafro.com). Per l’occasione canterà per la prima vola dal vivo “HO TUTTO TRANNE TE” e proporrà altri due brani dal suo repertorio, in una speciale versione unplugged con percussioni e chitarra: “FAMMI CREDERE ALL’ETERNO” e “NINNA NANNA”, una tradizionale nenia lucana che per l’occasione reinterpreterà insieme a Prudence, giovane artista ivoriana.

MEI 2019: dal 4 al 6 ottobre a Faenza (Ra) “Fatti di Musica Indipendente”. I premiati

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Faenza (Ra) dal 4 al 6 ottobre ospiterà l’edizione 2019 del MEI  - Meeting Etichette Indipendenti. Per la settima edizione torna la Targa Mei Musicletter, premio nazionale destinato al giornalismo musicale sul web. Il premio “Hio Hop Mei” verrà consegnato a Tredici Pietro. 

Logo Mei_bAl MEI 2019, che quest’anno si svolgerà il 4, 5 e 6 ottobre a FAENZA (Ravenna), la musica rap e hip hop sarà ancora una volta protagonista.
Il “Premio Hip Hop MEI”, giunto alla sua undicesima edizione va quest’anno a TREDICI PIETRO, dopo aver scoperto negli anni passati artisti come Amir, Nesli, Ghemon, Scienz, Ghali, Claver Gold, Ketama126, Chadia Rodriguez.
Tredici Pietro, uno dei più talentuosi e giovanissimi rapper della nuova generazione, ha da poco pubblicato il suo primo EP “Assurdo”, prodotto da Mr Monkey, e alcuni dei suoi brani come “Tu Non Sei Con Noi, Bro” o “Pizza e fichi” ha superato milioni di ascolti su Spotify e di visualizzazioni su Youtube.
Torna anche la 7ª edizione della “Targa MEI Musicletter”, il premio nazionale destinato al giornalismo musicale sul web, ideato dal blogger e critico musicale Luca D’Ambrosio. Per la prima volta i vincitori sono due importanti realtà italiane della Rete in tema di informazione musicale e culturale: Deer Waves vince come “Miglior sito web” e Pensierosecondario  come  “Miglior Blog personale”, mentre il “Premio speciale Miglior documentario musicale italiano” va a “Noi siamo Afterhours” di Giorgio Testi.

Tredici Pietro

Tredici Pietro

La premiazione avverrà alle 16.00 di sabato 5 ottobre presso la Sala delle Bandiere della Residenza Municipale del Comune di Faenza all’interno dell’area della mostra della Nuova Accademia di Belle Arti di Milano sui manifesti realizzati dagli studenti della scuola per il MEI25.
Torna anche quest’anno al Mei25: “Un racconto in pentagramma – concorso di narrativa per racconti in 5 righe”, realizzato da Musicacademy e in collaborazione con la Libreria Moby Dick. Il tema di quest’anno è “Quella volta al concerto”: sarà possibile inviare racconti fino al 15 settembre. La premiazione avverrà durante il Mei e sarà a cura dello scrittore Cristiano Cavina.
Il 6 ottobre sul palco del Mei25 nella piazza centrale ci sarà anche lo spazio di Red&Blue Music Relations, unica agenzia di comunicazione promozione discografica che oltre a lavorare con artisti di fama internazionale, dà spazio ad artisti emergenti legati ad etichette indipendenti o addirittura senza contratto, attraverso un fervida attività live. In occasione del Mei25 il presidente Giordano Sangiorgi premierà Red&Blue e UStation, il network delle radio universitarie, per i 5 anni di Uniweb Tour, il live tour acustico in diretta sulle web radio delle principali università italiane pensato ed inventato da Marco Stanzani, presidente di Red&Blue. Tra i presenti anche Samuele Proto, vincitore del DeeJay Contest a Riccione in collaborazione con Radio DeeJay.

Negrita_Definitiva_2.jpgRESIZE

Negrita

Questi i nomi di alcuni dei premiati al Mei 2019: MORGAN (“Premio MEI alla carriera”), NEGRITA (“Premio Radio Rai Live”), RICCARDO SINIGALLIA (“Miglior disco del 2018 – Ciao Cuore”), VIITO (“Premio Mei – Exitwell al miglior progetto indie 2019”), GIOVANNI TRUPPI (“Premio PIMI 2019 come miglior artista indipendente dell’anno”), GINEVRA DI MARCO e CRISTINA DONÀ (“Premio Speciale MEI 2019”) e FULMINACCI (“Premio Giovani Mei – Exitwell”), IT’S UP 2U!(“Premio MEI al miglior contest italiano”), MÒN (“Premio MEI – ExitWell al migliore gruppo indipendente 2019”), MARLENE KUNTZ (“Premio Ciampi per i 30 anni di carriera”).
Il Mei vuol dire anche concerti di qualità, all’insegna della migliore musica che il panorama artistico del nostro Paese offre attualmente, quindi non mancheranno diversi appuntamenti dal vivo ed esibizioni che animeranno il borgo faentino per tutto il weekend.

Rosmy_foto di Tiziana Orrù 2_

Rosmy – foto di Tiziana Orrù

I primi performer confermati sono: i vincitori del Concerto del Primo Maggio di Roma, I TRISTI, i vincitori del Concerto del Primo Maggio di Taranto LE COSE IMPORTANTI, la pianista e compositrice GIUSEPPINA TORRE, i cantautori ROSMY e MARCO DI NOIA, il rapper PELIGRO, i PANTA, gli STRIKE che presenteranno in anteprima la riedizione in vinile di Scacco al Re” (Anfibio Records) nel corso della PRIMA GRANDE FIERA DEL DISCO a cura di Music Day Roma e il vincitore Mei Superstage 2018 MARCONDIRO.
Proprio il Mei Superstage tornerà anche quest’anno: le iscrizioni al concorso rivolto agli artisti emergenti, che mette in palio la possibilità di esibirsi sul palco del MEI2019 si sono appena concluse.
In programma anche l’esibizione del vincitore del contest Giovani Talenti della Terra di Romagna, il contest a cura del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti con il sostegno della Legge sulla Musica della Regione Emilia-Romagna.
Al MEI 2019 tornerà anche il FORUM DEL GIORNALISMO MUSICALE: una due giorni diretta da Enrico Deregibus, che anche in questa quarta edizione vedrà giornalisti provenienti da tutte le fonti di informazione (principali testate, webzine, blog, radio, tv e new media) confrontarsi su tematiche e dibattiti legate al mercato discografico italiano. In programma lezioni e workshop con le cantautrici Ginevra di Marco e Cristina Donà; Vincenzo Cimino, musicista e membro commissione cultura Ordine dei giornalisti; Federico Durante, direttore di Billboard; Cinzia Fiorato, caposervizio e conduttrice TG1; Marco Mangiarotti, critico musicale, già vicedirettore de “Il Giorno” e Vincenzo Martorella, critico musicale.

Piero Ciampi

Piero Ciampi

Quest’anno il MEI ricorderà anche il grande cantautore PIERO CIAMPI: un’anteprima di quelle che saranno le manifestazioni che si terranno in tutta Italia a partire dal 2020, per ricordare la figura del cantautore livornese a quarant’anni dalla scomparsa, avvenuta il 19 gennaio 1980. n programma l’evento “Piero Ciampi Dentro=Fuori“, con numerosi ospiti.
Quella di quest’anno, sarà un’edizione speciale del MEI in quanto la manifestazione compirà il traguardo dei 25 anni: un quarto di secolo in cui l’evento si è affermato come punto d’incontro naturale tra le realtà che hanno fatto la storia della musica italiana degli ultimi decenni.
www.meiweb.it

Il MEI è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi. Fin dalla prima storica edizione, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come ad esempio, Ermal Meta, Lo Stato Sociale, Ghali, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Colapesce, Cosmo). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio Daniele Silvestri che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e lo scorso anno ha festeggiato 20 anni di carriera, e, più recentemente i Maneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime esibizioni fuori da Roma. Durante i suoi 25 anni di attività, il MEI ha registrato un totale di oltre 800 mila presenze, la partecipazione di 10mila tra artisti e band dal vivo, 5 mila realtà musicali coinvolte in expo e convegni e 1000 i giornalisti (più di 100 dal resto d’Europa) che hanno parlato del MEI contribuendo a renderla la più importante vetrina della nuova e nuovissima musica italiana.

 

MEI-Meeting delle Etichette Indipendenti: dal 4 al 6 ottobre a Faenza. Il Premio alla carriera a Morgan

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Si terrà dal 4 al 6 ottobre a Faenza (Ravenna) il MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, a più importante manifestazione dedicata alla musica indipendente italiana. Annunciati i premiati nel corso della conferenza stampa.

Morgan 02 foto Marco Piraccini

Morgan – foto Marco Piraccini

Va a MORGAN il Premio MEI alla carriera, che sarà consegnato sabato 5 ottobre nel corso della 25ª edizione del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante manifestazione dedicata alla musica indipendente italiana che quest’anno si svolge il 4, 5 e 6 ottobre a Faenza (Ravenna).
«Morgan è da sempre un caro amico del Mei – ricorda il patron del MEI, Giordano Sangiorgi – Infatti, con i Bluvertigo fu uno dei primi artisti ad aderire al Festival delle Autoproduzioni che diede origine al MEI nel 1995. Vent’anni dopo, è anche tornato alla manifestazione per ritirare il Premio per il Miglior videoclip indipendente di sempre per il brano “Altrove”».
«Abbiamo deciso di premiare Morgan per la sua personalità artistica poliedrica, mai scontata. Morgan è un musicista solido, eclettico, effervescente, divulgatore colto, lucido e facondo e una rockstar indipendente
 – dichiara Enrico Deregibus, membro del comitato artistico del MEI, in merito all’assegnazione di questo premio – Con l’augurio di trovare d’ora in poi un’Italia capace di valorizzare le proprie ricchezze artistiche e intellettuali, senza il rischio di spremerle, banalizzarle, sterilizzarle».

Negrita_Definitiva_2.jpgRESIZE

Negrita

Ai NEGRITA sarà, invece, assegnato il Premio “Radio Rai Live”, per i loro 25 anni di carriera e di intensa attività dal vivo. La band, che ha partecipato all’ultimo Festival di Sanremo con il brano “I ragazzi stanno bene”, è attualmente in tour in tutta Italia proprio per festeggiare questo importante traguardo insieme a tutti i fan che da un quarto di secolo seguono assiduamente il gruppo toscano.
Maria Cristina Zoppa di Radio Rai motiva così questa premiazione: «Cantanti irriverenti, musicisti devoti, i Negrita disegnano sempre a colori la dimensione più intima e teatrale o più aperta e popolare dei Live, con l’energia e la forza che solo il rock sa restituire. Il Quadro che ne viene fuori è fatto di 25 anni di “viaggi fisici e sonori” che hanno restituito, ogni volta come la prima, “un’onda lunga che travolge pubblico e avventori”. Con la semplice nobiltà della musica, restituendo onore e merito al mestiere di cantante, autore e musicista (spesso sbeffeggiato altrove), festeggiano con il palco (di cui sono pazzamente innamorati) le Nozze d’Argento rinnovando la promessa di amore e fedeltà eterna ma soprattutto di “Gioia Infinita”».

Truppi_foto di Antonio Agostinelli_b

Truppi – foto di Antonio Agostinelli

Verrà assegnato un importante riconoscimento anche a RICCARDO SINIGALLIA: il suo ultimo progetto discografico “Ciao cuore” è stato eletto miglior disco del 2018 dai 120 giornalisti che hanno votato per il “Top 2018”, il referendum sui migliori album italiani dello scorso anno promosso dal Forum del giornalismo musicale del Mei.
«Sono onorato e felice per questo premio perché da anni viene assegnato da persone competenti e appassionate, attente ai linguaggi della contemporaneità e della tradizione – afferma Riccardo Sinigallia – Mi piace trovarmi vicino a dischi e artisti che mi piacciono».
Il duo dei VIITO, nato dall’incontro tra i coinquilini fuori sede e romani d’azione Giuseppe e Vito, che ha recentemente pubblicato il nuovo singolo “Bolo Centrale”,riceverà il Premio “Mei – Exitwell al miglior progetto indie 2019”.
Riccardo De Stefano, membro del comitato artistico del MEI, spiega così la scelta: «I Viito ricevono questo premio perché hanno proposto un pop fresco e attuale, capace di grande piglio melodico, lanciandosi come nuova realtà giovane in grado di parlare al grande pubblico senza rinunciare alla propria anima indipendente e alternativa».

GinevraDiMarco&CristinaDonà_low

Ginevra Di Marco e Cristina Donà

Questi nuovi riconoscimenti si aggiungono a quelli già assegnati a GIOVANNI TRUPPI, premiato con il Premio “PIMI 2019” come miglior artista indipendente dell’anno, a GINEVRA DI MARCO e CRISTINA DONÀ a cui sarà consegnato il Premio “Speciale MEI” 2019 per il loro nuovo progetto, costituito da un disco e da un tour che le vedono collaborare per la prima volta insieme e a FULMINACCI, premiato con il Premio “Giovani Mei – Exitwell” come miglior giovane indipendente dell’anno grazie al suo album d’esordio “La Vita Veramente” (Maciste Dischi/Artist First).
Il Mei vuol dire anche concerti di qualità, all’insegna della migliore musica che il panorama artistico del nostro Paese offre attualmente, quindi non mancheranno diversi appuntamenti dal vivo ed esibizioni che animeranno il borgo faentino per tutto il weekend. I primi performer confermati sono: i vincitori del Concerto del Primo Maggio di Roma I TRISTI, i vincitori del Concerto del Primo Maggio di Taranto LE COSE IMPORTANTI, il vincitore Mei Superstage 2018  MARCONDIRO, la pianista e compositrice GIUSEPPINA TORRE, i cantautori ROSMY  e  MARCO DI NOIA, il rapper PELIGRO e i PANTA.
Proprio il Mei Superstage tornerà anche quest’anno: le iscrizioni al concorso rivolto agli artisti emergenti, che mette in palio la possibilità di esibirsi sul palco del MEI2019 sono aperte fino al 30 agosto. Per tutte le informazioni è possibile scrivere a mei@materialimusicali.it con oggetto “Mei Superstage” e sul sito www.meiweb.it.
Quella di quest’anno, sarà un’edizione speciale del MEI in quanto la manifestazione compirà il traguardo dei 25 anni: un quarto di secolo in cui l’evento si è affermato come punto d’incontro naturale tra le realtà che hanno fatto la storia della musica italiana degli ultimi decenni.

Fulminacci_foto_b

Fulminacci

Anche quest’anno il MEI trasformerà Faenza per tre giorni in una vera e propria città della musica con concerti, presentazioni musicali e letterarie, convegni e mostre, affiancati da una parte espositiva rivolta agli operatori della filiera musicale con l’obiettivo di sostenere la crescita e la diffusione di una cultura musicale indie ed emergente. Verranno premiate le migliori realtà indie italiane e saranno presenti, unico caso in Italia, i vincitori di oltre 100 festival e contest per emergenti provenienti da tutta la penisola e selezionati dalla Rete dei Festival. Ci saranno tante altre iniziative tra cui la PRIMA GRANDE FIERA DEL DISCO a cura di Music Day Roma e il PRIMO TORNEO DI CALCIO DEDICATO A BRUNO NERI, il calciatore partigiano faentino (al quale il Mei ha dedicato due contest di Musica per la Memoria con la Regione Emilia-Romagna), con la NAIA – Nazionale Artisti Indipendenti Associati, Nazionale Italiana Jazzisti, Ca Faenza Calcio e gli Amministratori Locali coordinato dall’arbitro dell’AIA Maurizio Marchesi.
Il MEI è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi.
Fin dalla prima storica edizione, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italianacon artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro,

Rosmy_foto di Tiziana Orrù 2_

Rosmy – foto di Tiziana Orrù

Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come ad esempio, Ermal Meta, Lo Stato Sociale, Ghali, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Colapesce, Cosmo). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio Daniele Silvestri che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e lo scorso anno ha festeggiato 20 anni di carriera, e, più recentemente i Maneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime esibizioni fuori da Roma. Durante i suoi 25 anni di attività, il MEI ha registrato un totale di oltre 800 mila presenze, la partecipazione di 10mila tra artisti e band dal vivo, 5 mila realtà musicali coinvolte in expo e convegni e 1000 i giornalisti (più di 100 dal resto d’Europa) che hanno parlato del MEI contribuendo a renderla la più importante vetrina della nuova e nuovissima musica italiana.

“Fammi credere all’eterno”: in radio il nuovo singolo di Rosmy

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Una cantante che mi piace moltissimo, un vero talento, a cui ho dato ampio spazio in questa rubrica è Rosmy. Dal 21 giugno, Giornata della Musica, è in radio il nuovo singolo “Fammi credere all’eterno”, tratto dall’album “Universale”, pubblicato e distribuito da Azzurra Music.

2.ROSMY_ph Tiziana Orru bFammi credere all’eterno” è da ieri il nuovo singolo di Rosmy, tratto dall’album “Universale” (pubblicato e distribuito da Azzurra Music), in rotazione radiofonica.
In questo brano, scritto da lei stessa insieme a Luca SalaRosmy descrive due anime dannate che si sfuggono e due corpi che si attraggono. Un testo a tratti drammatico dove la sensualità si alterna al desiderio e alla rabbia e racconta di un amore che si sta spegnendo, ma anche di due corpi che bruciano nell’illusione che tutto vada bene per poter andare avanti ancora e continuare a credere che sia per sempre.
«Mi piace l’idea di aprire la nuova stagione estiva con un brano che “accende i brividi” – dichiara Rosmy – e dice: “tu che sei il mio cielo ora portami all’inferno!”».
Fammi credere all’eterno”, con il quale Rosmy è stata finalista a Sanremo Rock 2019 esibendosi sul palco dell’Ariston, vanta la produzione artistica di Enrico “Kikko” Palmosi e si caratterizza per i toni pop-rock e il ritmo incalzante e coinvolgente, in una contrapposizione tra musica e testo nei diversi sentimenti e stati d’animo.

Rosmy, nome d’arte di Rosamaria Tempone, è una cantautrice, erede della famiglia cover Fammi credere all'eterno- Rosmy_bTrichitella, musici e girovaghi di arpa e violino, che hanno portato a New York e Parigi la tradizione “dell’arpa Viggianese”. Ha un passato di cantante e attrice: la sua voce è presente in vari spettacoli teatrali portati in scena in diverse città italiane recitando e cantando in importanti Festival con Moni Ovadia, Fioretta Mari, Francesco di Giacomo e Rodolfo Maltese del Banco del Muto Soccorso nello spettacolo. È vocalist del gruppo “The Music Family”. Inizia la sua carriera come cantautrice solista nel 2016.Proprio in quell’anno con “Un istante di noi”, prodotto da Enrico “Kikko” Palmosi si aggiudica il Premio Mia Martini “Nuove Proposte per l’Europa 2016” e il premio “Miglior brano radiofonico”. In questi anni si è distinta per il suo impegno nell’affrontare con la sua musica tematiche sociali, trattando temi importanti, come il bullismo, il “ghosting”, l’eutanasia, 1.ROSMY_ph Tiziana Orru b2l’indifferenza della gente e la frenesia del mondo moderno. Con il singolo “Inutilmente”, uscito nell’estate del 2018, è stata finalista al Premio Lunezia. A gennaio 2019 è uscito il suo disco d’esordio, “Universale”, anticipato in radio dal singolo “L’amore è rincorrersi”. A giugno dopo aver conquistato il primo posto nella tappa di Pistoia è arrivata in Finale a Sanremo Rock 2019 con il brano “Addormentarsi insieme”, esibendosi al Teatro Ariston di Sanremo, Durante l’estate 2019 sarà impegnata con live e partecipazioni a festival estivi.

Foto di Tiziana Orru 

Matera: capitale della Musica dei Giovani dal 21 al 23 giugno

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Il 21 giugno è la giornata dedicata alla Musica e la Festa della Musica dei Giovani si celebrerà per tre giorni a Matera, Capitale Europea della Cultura. Più di sessanta artisti impegnati, alcuni conosciuti, altri meno. Una grande occasione per ascoltare e vivere grande musica, quella giovane.

1970568_277449202417519_187624168_nIl 21, 22 e 23 giugno a Matera (Capitale Europea della Cultura 2019) si terrà, all’interno della 25ª edizione della Festa della Musica, la quarta edizione della Festa della Musica dei Giovani, evento musicale rivolto ai giovani e agli emergenti provenienti da ogni parte d’Italia che si svolge dal 2016 nella Capitale Culturale d’Italia dell’Anno. La tre giorni di concerti è ideata e organizzata dal MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana, che quest’anno festeggerà la sua 25ª edizione a Faenza dal 4 al 6 ottobre 2019, all’interno della Festa della Musica Promossa da AIPMF, Mibac, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Siae e Rai Radio Tre.
Da 25 anni il 21 giugno, solstizio d’estate, viene celebrata la musica con una Festa che coinvolge tutta Italia, organizzata ogni volta in una città diversa. Dal 2016 la manifestazione è ospitata da una Capitale della Cultura: dopo Mantova, Pistoia e Palermo, la 4a edizione della Festa della Musica dei Giovani 2019 si terrà a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019. Per il quarto anno consecutivo la rassegna è organizzata dal MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti in collaborazione con AIPFM, l’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica e con il patrocinio dell’Agenzia Nazionale Giovani.

alessandro bellati

Alessandro Bellati

logan di quest’anno sarà “Musica Fuori Centro”: la mission è quella di dare voce a tutto quello che vive al margine, al periferico e al meno tutelato e far rivivere il concetto della periferia fisica come quella delle città, ma anche simbolica come quella dell’emarginazione. Saranno più di 60 gli artisti che si esibiranno durante la Festa di Matera tra nomi noti, emergenti, talenti locali e giovani under 30 provenienti da tutta Italia e dall’Europa. Tre palchi tematici ospiteranno gli artisti della Festa della Musica: uno pop-rock, uno folk-world e uno cantautorale-acustico.
Tra i partecipanti spiccano i nomi di Panta, Capitolo 21, Fabio Curto, Rosmy, Marcondiro, Orchestra Mancina, Sale, Kafka sulla spiaggia, Valentina Balistreri, Priscilla Marvel, Alessandro Bellati, Acquasumarte, Emanuele De Francesco, Malavoglia, Rita Zingariello, Michelangelo Vood e tanti altri.
Venerdì 21 giugno presso la Cava del Sole (ore 21.30) si terrà anche il grande concerto simbolo della Festa della Musica 2019, organizzato dalla AIPFM.

Rosmy_foto di Tiziana Orrù 2_

Rosmy – foto di Tiziana Orrù

Inoltre, sabato 22 giugno alla Fondazione Matera Basilicata 2019 (Complesso di Santa Lucia – Via La Vista,1 – ore 11.30), si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del “Manifesto Nazionale degli Stati Generali della Musica Emergente in Italia”. Frutto di un percorso partecipativo realizzato da oltre 400 operatori del settore musicale e artisti emergenti a Roma, Milano e Napoli per dar voce alle più piccole realtà nel percorso di rinnovamento normativo avviato dal Mibac con il Ministro ai Beni Culturali Alberto Bonisoli, sarà il Manifesto Fondativo per una grande assemblea al MEI 25 – Meeting delle Etichette Indipendenti il prossimo 5 ottobre a Faenza (Ra).

Questo il programma della Festa della Musica:
VENERDÌ 21 GIUGNO
Palazzo Lanfranchi (dalle ore 16.00 alle ore 19.30)
Higgye - Joe Balluzzo – Aimad – Acquasumarte - Michelangelo Vood - Emanuele De Francesco – Maltese - Cesare Isernia
Piazza San Francesco (dalle ore 16.00 alle ore 19.30)
Rosmy – Wakeupcall – Ipnotica - Effetti Collaterali - Giovanni Di Donato – Keplero – Praino – Malavoglia – Osvaldo
Auditorium Conservatorio (dalle ore 16.00 alle ore 19.30)
Sarah Dipinto - Trio ML3 - Rita Zingariello - Vittoria Iannacone
Cava del Sole (ore 21.30)
Grande concerto simbolo della Festa della Musica 2019 nella Capitale Europea della Cultura
SABATO 22 GIUGNO
Fondazione Matera Basilicata 2019 (ore 11.30)
Conferenza stampa “Stati Generali della Musica Emergente”
Palazzo Lanfranchi (dalle ore 16.00 alle ore 23.30)
Superbia – Cruser - Dutty Beagle – Dogma - Oga Magoga – Elleblack - Pig Sitter - Alessandro Piraino – Sale - Kafka sulla spiaggia – Quartodivino – Russo
Piazza San Francesco (dalle ore 16.00 alle ore 23.30)
Ilaria Argiolas - Salvatore Maria Ruisi - Terra Nera - Valentina Balistreri - Antonio Grosso e le Muse del Mediterraneo - Enzo Costa
Auditorium Conservatorio (dalle ore 16.00 alle ore 23.30)
Alessandro Bellati - Priscilla Marvell - Progetto Musicale De André
DOMENICA 23 GIUGNO
Palazzo Lanfranchi (dalle ore 17.00 alle ore 23.00)
LUCE L’Unica Cosa Essenziale – Granato - The Revers - Meteo Panik - L’Ira di Febo – Crisso - Present Tense – Panta - Simone & Davide - Capitolo 21
Piazza San Francesco (dalle ore 17.00 alle ore 23.00)
Chertach Re - Fabio Curto - Timpruss Folk Rock - Civico 22 - Maurizio Ponticini - Lady Gardenia -  Orchestra Mancina - Marcondiro
EVENTI AIPMF
Venerdì 21 settembre alle ore 21.00 si terrà il concerto di Roberto Vecchioni, testimonial della Festa della Musica, insieme all’Orchestra di Piazza Vittorio.
Sabato 22 settembre è previsto il Concerto del Conservatorio Duni di Matera in Collaborazione con Fondazione Matera - Basilicata 2019.

La Notte del Liscio: dal 14 al 16 giugno la quarta edizione con la presenza di grandi nomi

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Nei giorni scorsi sono stati svelati i nomi della quarta edizione de La Notte del Liscio, la grande festa del ballo tra tradizione e contemporaneità, in programma dal 14 al 16 giugno in Romagna. Sul palco le orchestre più importanti della tradizione romagnola capitanate da Mirko Casadei e Moreno il Biondo. Tra gli ospiti Simone Cristicchi, Mondo Marcio, Carlo Marrale, Rosmy e Orietta Berti.

Moreno Il Biondo e Grande Evento _bManca meno di un mese alla 4ª edizione de LA NOTTE DEL LISCIO, la grande festa del ballo tra tradizione e contemporaneità in programma dal 14 al 16 giugno in Romagna.
Si comincia in grande stile il 14 giugno con l’Orchestra di Mirko Casadei che ospiterà sul palco artisti del calibro di Simone Cristicchi, passando per l’originale Banda Rulli Frulli con i suoi 70 componenti che suonano strumenti ottenuti da oggetti di uso comune.
Orietta BertiIl 15 giugno sarà la volta dell’Orchestra di Moreno il Biondo alla quale si uniranno la “gloria” della canzone italiana Orietta Berti, il rapper Mondo MarcioCarlo Marrale, leader e fondatore dei Matia Bazar, e tanti altri.
Anche quest’anno, quindi, La Notte del Liscio è pronta a far ballare e divertire il pubblico celebrando l’identità della Romagna e confermandosi come un perfetto connubio fra tradizione e innovazione. Oltre alle più famose orchestre folk e del liscio e artisti pop di ieri e di oggi, ci saranno decine di eventi tra esibizioni, mostre sulla storia del liscio e omaggi.

Di seguito il programma, disponibile nel dettaglio sul sito ufficiale dell’evento www.notteliscio.it.

Mirko Casadei_e Orchestra Casadei_bLa Notte del Liscio si aprirà il 14 giugno a Cesenatico con l’esibizione di Mirko Casadei alla guida della celebre Orchestra Casadei che con i suoi 90 anni di storia è l’espressione pù moderna del folk made in Italy. Oltre a presentare i brani più celebri del proprio repertorio ri-arrangiati per l’occasione, Mirko Casadei proporrà anche “Come se non fosse niente”, colonna sonora del film “Tutto Liscio!”, uscito lo scorso febbraio. Sul palco con Mirko Casadei si alterneranno artisti del calibro di Simone Cristicchi, reduce del successo al Festival di Sanremo 2019 con il brano “Abbi Cura di Me” (vincitore del Premio Sergio Endrigo per la miglior interpretazione e Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale), la Banda Rulli Frulli e Davide Zilli, vincitore assoluto di Musicultura 2018.

Simone_Cristicchi_1_Crediti Ambra Vernuccio

foto Ambra Vernuccio

L’apertura della serata è affidata ai 300 bambini della scuola primaria di Villamarina di Cesenatico che hanno partecipato al progetto “Ad chi sit e fiol” ideato da Mirko Casadei, un’iniziativa didattica che tutela e insegna ai bambini le tradizioni musicali dell’Emilia Romagna, con lezioni di canto e musica, cenni di dialetto e scuola di ballo. Cerimoniere della serata Raoul Casadei,  l’indiscusso “Re del liscio” nipote di Secondo Casadei.
San Mauro Mare (FC), invece, Luana Babini, al Parco Stefano Campana, inaugurerà I Venerdì del Liscio, proponendo i suoi più grandi successi in questo appuntamento settimanale che animerà tutta l’estate della località.

Mondo Marcio_foto di Nico Maffina 6_b

foto di Nico Maffina

Il 15 giugno Gatteo Mare (FC) sarà la culla delle celebrazioni del folklore romagnolo! Si partirà al sorgere del sole con Liscio all’Alba, speciale suggestivo concerto presso la spiaggia Bagno Corrado 2 alle ore 6.30. La musica di Secondo Casadei sarà interpretata da Fiorenzo Tassinari, Enrico Milli, Mattia Rulent e Moreno il Biondo.
Carlo MarraleLa festa proseguirà la sera alle ore 21.00 presso i Giardini Don Guanella con uno speciale spettacolo di Moreno il Biondo & Grande Evento e Mirco Mariani & Extraliscio, che insieme ad artisti come  Orietta Berti, Carlo Marrale (fondatore e leader dei Matia Bazar) e Mondo Marcio divertiranno il pubblico sperimentando la musica tradizionale del liscio con il ritmo coinvolgente della musica pop italiana dagli anni ‘60 fino ad oggi.

Rosmy_foto di Tiziana Orrù 2_

foto di Tiziana Orrù

La serata sarà aperta dall’esibizione dell’artista Rosmy, vincitrice del Premio Mia Martini. Accoglierà gli artisti sul palco  Riccarda Casadei, figlia di Secondo Casadei.
Lido Adriano (RA), l’Orchestra La Storia di Romagna  delizierà il pubblico di Piazza Vivaldi con i brani più belli del ricchissimo repertorio di Secondo Casadei. A San Mauro Mare (FC), presso la piadineria Casa Dei Romagnoli, serata cinematografica con la presentazione del film”Tutto Liscio!” in compagnia di Raoul Casadei e Mirko Casadei. A Bellaria Igea Marina (RN), in Piazzale Santa Margherita, concerto di Mirna Fox e Roberto Tomasi, che ripropongono con il loro stile originale i grandi successi del liscio. Infine, il Lungomare Spadazzi di Rimini Miramare (RN) sarà animato da uno spettacolo musicale e un mercatino artigianale.

Locandina NOTTE DEL LISCIO_bInfine, domenica 16 giugno quattro comuni romagnoli ospiteranno gli eventi principali: l’Orchestra Claudio Nanni e la Scuola Malpassi divertiranno il pubblico di Piazza Vivaldi di Lido Adriano (RA) ricreando la vera atmosfera della balera romagnola sotto le stelle; in Piazza Garibaldi a Cervia (RA) appuntamento con le tradizioni musicali romagnole con l’esecuzione di brani e balli dei più grandi artisti del folklore romagnolo (Secondo Casadei, Ferrer Rossi, Carlo Baiardi, Vittorio Borghesi e Ivano Nicolucci e tanti altri…); in Piazza Machiavelli di Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC) l’Orchestra Luca Bergamini si esibirà con un programma musicale tradizionale in grado di unire più generazioni; a Misano Adriatico (RN) musica e spettacolo con Moreno il Biondo e l’Orchestra Grande Evento nell’ambito della manifestazione folkloristica la Sagra della Ciliegia.

L’hashtag ufficiale  è #notteliscio