Cervicalgia: un mix di oli essenziali come rimedio naturale

a cura della Redazione
Oggi proponiamo un rimedio naturale per affrontare un problema che si va sempre più diffondendo: la cervicalgia.

Quando sentiamo dolori al collo, spalle e testa con evidente rigidità diciamo “abbiamo la cervicale”, ma la cervicale l’abbiamo tutti piuttosto quella forte rigidità dolorosa prende il nome di cervicalgia.

Sovente per contrastarla si fa uso di farmaci un po’ troppo invasivi.
Esistono anche dei rimedi naturali: dalle buone pratiche come esercizi yoga, meditazione, massaggi con oli essenziali e termoterapia abbinate a un corretto stile di vita all’uso di prodotti naturali che hanno virtù antinfiammatorie (rosa canina, artiglio del diavolo o ribes nigrum solo per citarne alcuni).
Riveste particolare importanza anche la prevenzione dei dolori cervicali eseguendo degli esercizi di rotazione del collo (chiedendo consiglia a professionisti esperti nel settore, guai al fai da te che può comportare più danni che benefici) da eseguire lentamente, rilassando al massimo la muscolatura delle spalle.
Altro rimedio naturale è l’adozione del “baule asciutto” che abbiamo trattato in un articolo dell’aprile 2019 e che vi invitiamo a leggere (cliccare qui).

Oggi vogliamo, invece, soffermarci in modo particolare su un rimedio che prevede l’utilizzo di oli essenziali che si prepara creando una miscela composta da: 2 gocce di olio essenziale di rosmarino, 10 gocce di olio essenziale di lavanda e 5 gocce di olio essenziale di basilico.
Il tutto deve essere diluito in 30 ml di olio vegetale.
Preparata la miscela dobbiamo applicare un quantità non esagerata di olio sul collo e sulle spalle (le zone dove si avverte normalmente un maggior dolore) massaggiando delicatamente fino a far assorbire l’olio.
È consigliabile, una volta terminato il massaggio, apporre sulla zona interessata una pezza di lino o di cotone preventivamente riscaldata leggermente da tenere fino a quando non inizia a raffreddarsi.

Al massaggio si può abbinare l’assunzione costante di un infuso di bacche di rosa canina che esplica la proprietà di alleviare le tensioni muscolari oppure, se l’infuso risultasse troppo blando, si può passare all’utilizzo dell’estratto di rosa canina in gocce, però in questo caso è bene sentire preventivamente il consiglio di un esperto.

Una buona tisana depurativa per dire al nostro organismo “ti voglio bene”!

a cura della Redazione
L’angolo del Benessere Naturale per una volta si trasferisce al mercoledì e vi consiglia le tisane detox adatte per depurare il nostro organismo dopo le abbuffate di questi giorni.

Natale, Santo Stefano, ultimo dell’anno ci hanno portato a strafare sia nel mangiare sia nel bere.
Oggi, posticipando di un giorno, la rubrica dedicata al benessere naturale vi tisana the verdeconsigliamo come depurarvi con una buona e salutare… tisana.
E in particolare quella depurativa.
La tisana depurativa deve esplicare la funzione di aiutare il nostro organismo a eliminare quelle tossine che si accumulano nel tempo, sia esso breve o lungo, attraverso l’alimentazione.
Principalmente queste tisane agiscono sul fegato e sui reni ovvero gli organi che maggiormente accumulano le tossine.
Bisogna, però, utilizzare le piante officinali giuste che possono esplicare una azione detox sul nostro organismo.
Eccone alcune che possono avere questa funzione con il consiglio di rivolgersi a una buona erboristeria per procurarsi gli ingredienti.

tisana orticaTisana depurativa all’ortica e betulla
Due ingredienti molto utilizzati per preparare le tisane depurative sono l’ortica e la betulla, che esplicano soprattutto proprietà drenanti, utili per cercare di eliminare i ristagni di liquidi nell’organismo. All’ortica e alla betulla si possono abbinare altri ingredienti, come la gramigna e i frutti di bosco.

infuso cardo marianoTisana depurativa al cardo mariano
Si può preparara una tisana depurativa abbinando al cardo mariano altri ingredienti come il tarassaco, l’achillea, il finocchio e la salvia. L’azione di queste piante officinali aiuta l’organismo a depurarsi. In particolare, il cardo mariano è tra i rimedi naturali considerati utili per supportare il fegato.

rosa caninaTisana depurativa alla rosa canina
La rosa canina esplica proprietà depurative, antinfiammatorie e immunomodulanti. Per la preparazione di una tisana alla rosa canina si utilizzano le bacche essiccate della pianta e si lasciano immerse per alcuni minuti in acqua calda in modo da ottenere un infuso. La rosa canina ha la potenzialità di favorire l’eliminazione delle tossine dal corpo tramite l’urina, in maniera dolce, senza affaticare i reni e inoltre è d’aiuto per la circolazione. 

bardanaTisana depurativa alla bardana
La radice di bardana è nota per le sue proprietà antisettiche e depurative. Viene utilizzata come ingrediente per preparare delle tisane detox. È considerata benefica soprattutto in caso di problematiche della pelle, come acne, dermatosi e eczemi, ma anche per reumatismi, gotta, diabete e calcoli ai reni.

Tarassaco tazzaTisana depurativa al tarassaco
Il tarassaco è adattissimo per preparare un vero e proprio elisir depurativo. La bevanda, ottenuta dall’infusione dei fiori, ha delle leggere proprietà diuretiche e lassative. Alla tisana al tarassaco si possono aggiungere anche delle scorze di arancia e di limone bio.