Appunti Musicali… in breve: Amelia, Marco Di Noia, Francesco Colomba e Cordepazze

rubrica a cura di Fabrizio Capra
“Venti” è il nuovo singolo di Amelia. Marco Di Noia: è online il videoclip de “Westworld”. “Martina” è il nuovo singolo di Francesco Colombo. Dopo una lunga pausa, la band palermitana  Cordepazze torna con il nuovo singolo “Mercedes Benz”.

AMELIA
Venti” (Rumore di Zona /The Orchard) è il nuovo singolo di Amelia, in uscita giovedì 8 aprile in radio e su tutte le piattaforme digitali. “Venti” è una canzone di speranza, di rinascita. In un momento storico dove l’amore è spesso descritto con distacco e disincanto, questa canzone vuole ridare spicco ai sentimenti veri, puri, forti, travolgenti. L’amore è un’ancora di salvezza da una vita che a volte può farsi difficile: l’amore rimane sempre l’unico appiglio che può salvarti dai drammi dell’esistenza, quelli veri. Quelli che “strappano il”, che possono avvenire a qualsiasi età, con qualsiasi intensità. E anche quando la felicità sembrerebbe essere scomparsa dalla tua vita, è lì che qualcuno che ti ama può donarsi totalmente a te sussurrandoti “esisto io” per rassicurarti su tutte le tue paure. A proposito del nuovo singolo il giovane cantautore abruzzese ha dichiarato: «Credo che “Venti” sia una delle canzoni più belle che ho scritto. Tratta la tematica dell’amore puro, quello che può sollevarti dai drammi, che può salvarti la vita. Ne parla forse un po’ all’antica, ma talmente all’antica che lo trovo moderno. È per questo che l’ho scelta come canzone apripista del nuovo disco a cui sto lavorando. L’approccio, il sound… volevo che tutto rimandasse a un qualcosa di moderno,contemporaneo, nel quale incastonare un concetto di amore scavato nel tempo, in maniera quasi neoclassica. Spero che piaccia: è un mio pezzo di vita vissuta, che voglio condividere con tutti perché magari qualcuno possa rivedercisi e trovare conforto». Amelia è Lorenzo Di Pasquale, cantautore teramano classe 1990.

foto Matteo Suzzi

MARCO DI NOIA
Da oggi, lunedì 10 maggio, è online il videoclip de “Westworld” feat. Renato Caruso e Giulia Monti, il nuovo singolo del cantautore e sperimentatore milanese Marco Di Noia, estratto da “La sovranità dei robot”, l’ultimo ed originale Ep dedicato ai robot e suonato insieme a due dei più famosi robot del mondo: iCub e Teotronico. Link al video. Ispirato all’omonima serie televisiva e a “Il Mondo dei robot”, film di Michael Crichton del 1973, il brano “Westworld” ospita un particolare esperimento di audio morphing tra le performance reali di Renato Caruso (chitarra acustica) e Giulia Monti (violoncello) e quelle virtuali di Ace of Lovers e Alberto Cutolo: un’idea del cantautore, per replicare in musica l’alternanza tra gli uomini e i loro cloni androidi, attorno a cui ruotano le fiction televisiva e cinematografica, a cui è dedicato il testo della canzone. Il videoclip, curato dalla casa di produzione Millenari e dal gruppo  Stardust, con la regia di Danila Cesile, è stato ripreso presso il villaggio Kayoka City del Pegaso Ranch e in altre location della provincia romana. Ideato da Marco di Noia, con la consulenza alla produzione artistica dello storico discografico Mimmo Paganelli, il videoclip ospita il cammeo di Ermes Maiolica, presidente del DETA. Mentre, nei panni dell’antagonista, recita Alberto Cutolo, compositore musicale del brano. «In questo videoclip ho voluto rendere omaggio agli “Spaghetti Western” – afferma Marco di Noia – aggiungendo quel tocco robotico, coerente con il concept dell’EP e con la fiction a cui è ispirato il brano. Per tale ragione, nel mio video d’ispirazione b-movie, le scazzottate e le pallottole sono state sostituite dagli ologrammi e dai raggi laser».

FRANCESCO COLOMBO
Martina” (Maninalto!) è il nuovo singolo di Francesco Colombo. Il brano ha una matrice soul che si colora di venature RnB e jazz. L’arrangiamento arioso, suggestivo, sostiene una linea vocale ripiegata verso il basso nelle strofe e più intensa e dipanata nella tessitura alta nei ritornelli. Caratteristico anche il solo di chitarra, che si avvicina a sonorità più jazz e procede all’unisono con un tenue scat. “Martina” non si riferisce ad alcuna donna in particolare, è una suggestione, una donna che può esistere come può non esistere. Una figura che fa bene quando c’è e fa male quando non c’è. «Capita più spesso di scrivere testi in lingua inglese – dichiara Francesco Colombo – quando l’ispirazione mi porta a scrivere in italiano, le cose vengono quasi da sé, spontaneamente. “Martina” è uscita un po’ così, spontaneamente, cominciando a cantare con una chitarra in mano, ed è uscito un ritornello». Chitarrista, compositore e cantautore varesotto, Francesco Colombo ha solcato importanti palchi come Getxo Jazz Festival (Spagna), Piper Club di Roma, Hard Rock Cafè di Roma, oltre a diversi club, jazz club e festival. Musicista di matrice jazz e soul, ha pubblicato nel 2018 l’album The Loner And The Winding Roads, da cui è stato tratto il singolo Come Baby Come.

CORDEPAZZE
La band Cordepazze ritorna dopo una lunga pausa di sette anni con il singolo “Mercedes Benz” (C’eravamo tanto armati), in uscita in radio e in digitale (ascolta qui) a partire da venerdì 7 maggio. Il brano, che sarà accompagnato da una live session in uscita pochi giorni dopo, anticipa il terzo disco della band palermitana. La canzone racconta una storia d’amore combattuta tra i bar e gli  inseguimenti, le crisi e le solitudini dei protagonisti: “L’amore e la guerra. Due aspetti indissolubilmente legati che racchiudono il senso dell’incontro di due anime – spiega la band – Marte e Venere incatenati sul letto per lo stratagemma del marito tradito,  Efesto, raccontano  questo legame irrisolto tra due aspetti apparentemente avversi, ma che si completano.” Al brano, oltre ai componenti della band Alfonso Moscato (voce, chitarra, violoncello e autore del brano), Francesco Incandela (violini, viola), Vincenzo Lo Franco (batteria), ha collaborato anche Roberto Cammarata (synth e programmazioni), che si è occupato della produzione e  registrazione presso il FAT Sounds studio di Palermo (registrazioni aggiuntive presso Bunker Studio di Palermo), missato da Marco Caldera presso il Vulcano studio di Bologna e masterizzato da Giovanni Versari presso La Maestà mastering studio di Tredozio (FC). “Mercedes Benz” (C’eravamo tanto armati) è accompagnato da un’intensa live session (regia e montaggio a cura di Lenny Mellow) che manifesta la naturale inclinazione della band per la performance. I movimenti della camera  e le luci fotografano la tensione del racconto: «In un periodo contrassegnato dalla impossibilità di suonare, abbiamo scelto la ripresa dal vivo. Le riprese audio e video sono state realizzate all’interno del live club più rappresentativo della nostra città, “I Candelai”, che in questo momento come tante altre realtà soffre la crisi pandemica.» Al video, oltre la band, hanno partecipato Elisabetta Li Pani (violoncello) e Carmelo Drago (basso, synth, cori).

Appunti Musicali… in breve: Le Vibrazioni, Marco Di Noia, Cristian Grassilli e Charlie Risso

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Le Vibrazioni escono venerdì 4 dicembre con una nuova versione di “Dedicato a te”; è online il video del nuovo singolo di Marco Di Noia; “Riparare” è il nuovo singolo in uscita l’11 dicembre di Cristian Grassilli; Charlie Risso è uscita oggi con il suo secondo disco dal titolo “Tornado”.

LE VIBRAZIONI
Le Vibrazioni 
escono venerdì 4 dicembre sulle piattaforme digitali con “Dedicato a te – Acqua Version” (Artist First) una nuova versione dello storico brano che segnò l’esordio discografico della band milanese. Il brano, riprodotto e registrato con un emozionante arrangiamento orchestrale, è stato scelto come sigla de Il silenzio dell’acqua” la fortunata serie televisiva italiana partita a fine novembre e trasmessa in prima serata su Canale 5. “Dedicato a te”, scritto da Francesco Sarcina, è stato il singolo più venduto in Italia nel 2003 ed è stato il primo brano estratto dal disco d’esordio “Le Vibrazioni”. Il lancio del brano, rimasto per mesi in vetta a tutte le classifiche, è stato accompagnato da un video di successo girato in due versioni, in piano sequenza, sui Navigli di Milano.

foto Matteo Suzzi

MARCO DI NOIA
È online il videoclip de “La sovranità dei robot (feat Teotronico)”, il nuovo singolo del cantautore sperimentatore milanese Marco Di Noia, estratto da “La sovranità dei robot”ultimo ed originale Ep dedicato ai robot e suonato insieme a due dei più famosi robot del mondo: iCub e Teotronico. Il video è visibile al seguente link: https://youtu.be/khNiR-wUNco.  Il videoclip, per la regia di Luigi Bossio e Massimiliano Chinelli, ha come protagonisti i robot di Teotronico Robots Edutainment di Matteo Suzzi: da Teotronico, il robot pianista che per la prima volta ha registrato un solo di pianoforte acustico (scritto da Andrea Messieri) e delle parti vocali del brano “La Sovranità dei Robot”, a Robotka e Robidone. Girato interamente nelle officine di Matteo Suzzi, il videoclip è impreziosito dal cammeo del leggendario uomo-robot della televisione italiana e statunitense David Zed, in veste di presidente onorario del DETA.

CRISTIAN GRASSILLI
Da venerdì 11 dicembre sarà disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming  Riparare (Tunecore), il nuovo singolo di Cristian Grassilli, cantautore bolognese che racconta la sua visione dell’uomo e del tempo attraverso le canzoni. Anche questo singolo anticipa l’uscita del nuovo omonimo disco in uscita il 15 gennaio 2021. Cristian Grassilli sviluppa da anni le sue doti di cantautore e compositore e, dopo numerosi riconoscimenti come Musicultura o il Trofeo Wolf Città di Bologna, dal 27 novembre del 2012 è presente come compositore della musica del brano “NOTTI” e ha collaborato al testo co-scrivendolo con Gaspare Palmieri e Francesco Guccini ne “L’ultima Thule”, l’ultimo lavoro discografico del cantautore di Pavana. Attualmente esercita la professione di psicologo-psicoterapeuta e musicoterapeuta. Dall’integrazione di queste due discipline, la psicologia e la musica, nel 2010 fonda, insieme al collega psichiatra e cantautore Gaspare Palmieri, l’associazione culturale Psicantria, un progetto che ha l’obiettivo di far conoscere le malattie mentali attraverso le canzoni.

CHARLIE RISSO
Un viaggio tra sogno e materia sospeso in un limbo conturbante fatto di dream pop, folk e indie rock, guidato dalla voce di una sirena ammaliante. Mentre il mondo è immerso in un tornado di luci e tenebre. Anticipato dai singoli Dark Tornado, è uscito oggi 1 dicembre Tornado il secondo disco di Charlie Risso per la label Incadenza. A quattro anni di distanza dal suo album d’esordio  Ruins of Memories – un debutto molto autobiografico, definito da Blow Up “una piccola cosa ottimamente scritta e arrangiata” – la cantautrice genovese torna allo scoperto con otto brani che spingono più in là la sua poetica indie folk e che la portano a sperimentare con altri suoni e nuove emozioni. Proprio come il tornado che ne ispira il titolo, il nuovo album dell’artista ligure è un turbinio di sensazioni e sapori, un vortice di malinconia e grinta che anela a una pace interiore difficile da raggiungere eppure possibile. Un’opera dentro cui trovare un tesoro di gemme preziose e diamanti lavorati con sapienza e gusto, tra atmosfere rarefatte e ritmi più scanditi e incisivi: una nuova dimensione in cui miraggio e realtà si mischiano fino ad annullare la dicotomia e diventare un unicum. Prodotto da Mattia Cominotto (Meganoidi, Tre Allegri Ragazzi Morti) e dall’arrangiatore Tristan MartinelliTornado è un viaggio di parole e musica nei meandri degli stati d’animo.

Di Noia – Cucchi: primo concerto in 3D

 rubrica a cura di Fabrizio Capra

Photo Claudio Villa

foto Claudio Villa

Il 15 marzo al “Mare Culturale Urbano” di Milano (Via Giuseppe Gabetti, 15 – ore 21), Marco Di Noia e Stefano Cucchi presenteranno “Elettro Acqua 3D Live”, il primo concerto in 3D audio in assoluto!
Il concerto ripercorrerà la scaletta di “Elettro Acqua 3D Live”, l’innovativo app-album realizzato dal cantautore Marco Di Noia e dal compositore di musica elettronica Stefano Cucchi, con la partecipazione del fonico ed esperto di sintetizzatori analogici Andrea Messieri. Il live sarà introdotto dal giornalista Luca Varani, che farà un breve excursus storico sugli esperimenti binaurali, supportato da esempi audio in cuffia. Sponsor ufficiale della serata sarà Lem International Srl, titolare Silentsystem®, prima azienda leader nel mercato italiano ed europeo nella fornitura e nel noleggio di sistemi audio senza fili per eventi musicali e non.
“Elettro Acqua 3D Live” sarà un evento sperimentale, uno speciale concerto a numero chiuso per cento  partecipanti, in cui sia gli artisti sia il pubblico indosseranno cuffie wireless per un’esperienza unica di musica live in realtà aumentata!
Durante il concerto i brani di synth-pop cantautorale ed elettro prog, cantati da Marco di Noia,  saranno intervallati dagli interventi di musica elettronica live electronics di Stefano Cucchi.
Alberto CutoloSul palco sarà presente anche Alberto Cutolo (“Massive Arts Studios”), una vera autorità nell’ambiente italiano del mastering audio (ha lavorato per Mina, Litfiba, Laura Pausini, Lorenzo Jovanotti, Robert Miles, Adriano Celentano, Franco Battiato, Giorgio Gaber, I Nomadi, Carmen Consoli e tanti altri), che interverrà creativamente sul mix inserendo effetti binaurali in “real time”.
«Ho trovato molto stimolante la possibilità di collaborare a questo silent concert» – dichiara Alberto Cutolo – «unisce l’unicità di una performance dal vivo a materiali binaurali, che hanno fornito interessanti spunti di lavoro a mostri sacri come Pearl Jam e Pink Floyd, solo per citarne alcuni».
L’audio della voce, dei sintetizzatori suonati e delle basi preregistrate saranno processati in tempo reale tramite computer e artisticamente elaborati dal vivo. Inoltre, l’uso di microfoni panoramici ambientali posti nella sala, il cui audio sarà rimandato agli spettatori sommato a effetti binaurali, arricchiranno il concerto di una originale realtà aumentata a livello sonoro. Indossando le cuffie wireless il pubblico potrà rimanere seduto oppure passeggiare all’interno della location, godendosi il concerto.
«Sarà un’esperienza anche per noi – afferma Marco Di Noia – dato che stiamo lavorando a questo progetto da settimane e non abbiamo avuto riferimenti su cui basarci essendo una modalità del tutto innovativa. Fortunatamente, la partecipazione di un fonico di esperienza e di fama come Alberto Cutolo ci rende molto ottimisti verso l’idea di riuscire a portare ai nostri ascoltatori una nuova esperienza sonora».
«Sono felice e orgoglioso della nuova “dimensione” che sta prendendo il nostro progetto –
dichiara Stefano Cucchi – dall’app-album al concerto 3d in cuffia, si aprono nuovi spazi e prospettive sonore da esplorare».
Locandina_Elettro Acqua 3D LiveLa performance si animerà seguendo il viaggio letterario tracciato dal concept-album, un percorso in cui l’acqua, protagonista e spettatrice, partendo da Milano arriva a toccare il Kenya, Roma, la Bosnia, l’India, ma anche luoghi fantastici come la Terra di Mezzo di Tolkien, una fogna metropolitana in cui si muove il Re dei Topi di Hoffmann e Tchaikovsky o il mare delle Sirene di Ulisse. L’ambientazione geografica di ogni brano sarà anticipata ed “espansa” da un interludio in 3D audio composto in sintesi sonora e da registrazioni di ambienti (dai rumori della metropolitana a quelli della savana africana) che Marco Di Noia ha campionato durante i suoi viaggi.
Per le tematiche sociali, letterarie, ecologiche ed esistenzialiste trattate nei brani, il progetto “ “Elettro Acqua 3D Live” ha da poco ricevuto il patrocinio di AMREF Health Africa, la più grande organizzazione non governativa sanitaria che si occupa di salute in Africa. In virtù di questo, il disco-app, che ad oggi conta download registrati da 35 paesi del mondo, sarà presto stampato fisicamente, a supporto di AMREF, nella versione stereo, in una tiratura limitata di cd e vinili. tracklist di “ELETTRO ACQUA 3D”: 3D “Acqua”“Piccoli Navigli”3D “Flying to Mombasa”“Il Beach Boy di Ukunda”3D “La legge della Savana”“Il Fiume Mara”3D “Voci controcorrente”“Rapsodia Tiberina”3D “Affogando nelle memorie della Drina”“Il Ponte sulla Drina”3D “Lo specchio del Gange”“Il Buddha dialoga con Shaka”3D “Regno suburbano”“Sette metri sotto il suolo”3D “Pioggia sulla Foresta di Fangorn”“L’ultima marcia degli Ent”3D “Arpa eolica suona tra i ghiacci”“La perfetta imperfezione”, 3D “Ritorno a Milano”, “Il mare per chi non ce l’ha”,  3D “Risveglio ad occhi chiusi”“Sirene”.

Marco Di Noia, voce, autore dei testi e del concept “Elettro Acqua 3D”, è un giornalista milanese, social media manager, con due lauree in materie umanistiche e un dottorato in culture e letterature comparate. Possiede una voce di quasi quattro ottave di estensione vocale e un falsetto dotato di rara pulizia timbrica. Come cantautore, ha alle spalle un singolo (“Amore Teutonico”, 2009) e un Ep, che nel 2013 ha ricevuto diverse gratificazioni radiofoniche (singoli “Rema!” e “Crisi Superstar” nella top 50 di Indi Music Like) e il patrocinio di Via Del Campo 29 Rosso, emporio-museo genovese dedicato a De André e ai cantautori della scuola ligure. L’Ep ha ottenuto ottimi riscontri della critica con articoli su Corriere della Sera, La Repubblica, La Stampa e la presentazione su Rai Uno a Uno Mattina. Il testo del brano “Il ponte sulla Drina”, presente in “Elettro Acqua 3D”, ha ricevuto la menzione speciale al premio letterario InediTo nel 2013, al Salone del Libro di Torino.

Stefano Cucchi, sound designer di “Elettro Acqua 3D”, è diplomato in pianoforte, con una laurea specialistica in musica elettronica, diversi masterclass e concorsi vinti. Vanta diverse collaborazioni, tra cui una di ben sei anni da tastierista con i Rondò Veneziano di Giampiero Reverberi. In passato dimostratore ufficiale di piano e synth per la Roland, Cucchi è un insegnante di musica e pianoforte.