Metronomy: il 21 giugno a Milano per Magnolia Estate

rubrica a cura di Fabrizio Capra

metronomy 1I Metronomy il prossimo 21 giugno, data unica nella nostra penisola, saranno a Milano al Magnolia Estate, primo headliner della rassegna #MusicIsMyRadar, per presentare Nights Out (10th Anniversary Edition), uscito lo scorso 8 febbraio.
L’evento della RADAR Concerti ridisegnerà Milano come una Giungla Urbana, dopo i già annunciati Deerhunter e Still Corners per le preview.
Con oltre 300 milioni di ascolti su Spotify e 150 milioni di views su youtube, la band capitanata e formata nel 1999 da Joseph Mount torna al suo ventesimo compleanno con una riedizione di Nights Out a dieci anni dalla sua pubblicazione, un doppio vinile che contiene i successi del disco originale ma anche b-sides, remix e preziosi inediti.
metronomyLa top 10 dei migliori album secondo NME per Nights Out, una nomination ai Mercury Prize e i riconoscimenti ottenuti con i successivi The English Riviera, Love Letters e Summer 08 attestano i Metronomy come una delle proposte ancora più fresche e interessanti del nuovo millennio.
Un evento unico quello con Metronomy, che va a impreziosire la rassegna #MusicIsMyRadar, il 21 giugno al Magnolia Estate, per lanciare questa nuova, estiva, coinvolgente Giungla Urbana.
Prevendite attive su Do It Yourself (https://goo.gl/ALkT2j) e Ticketmaster (https://goo.gl/RfGf31).

Pacifico: dall’8 marzo nuovo album e “Bastasse il cielo tour”

rubrica a cura di Fabrizio Capra

Cover_Bastasse il cielo_Pacifico_bUscirà venerdì 8 marzo nei negozi e negli store digitali “Bastasse il cielo” (etichetta Ponderosa Music Records/distribuzione Artist First), il nuovo album d’inediti di Pacifico, anticipato dal brano“Semplicemente” disponibile in radio e in digitale da venerdì 1 marzo.
Composto da dieci brani inediti, “Bastasse il cielo” è il sesto disco di Pacifico. Pensato, scritto e realizzato a Parigi, l’album arriva a sette anni di distanza dal precedente “Una voce non basta” (2012) e a sei anni dal mini album “In cosa credi”, breve raccolta di brani non entrati nei dischi ufficiali.
Cover_Bastasse il cielo_Pacifico_bDi seguito la tracklist del nuovo album: “Bastasse il cielo”, “Sarà come abbracciarsi”, “Canzone fragile”, “A casa”, “Semplicemente”, “Il destino di tutti”, “Electropo”, “Molecole”, “Salto all’indietro”, “Quello che so dell’amore”.
Pacifico, sempre da venerdì 8 marzo, sarà impegnato in tutta la penisola con “Bastasse il cielo tour”, il tour per presentare ed emozionare il pubblico con i brani estratti dal suo nuovo progetto discografico e i suoi più grandi successi.
Queste le prime del tour a cura di Ponderosa Music&Art Srl:
8 marzo a Piove di Sacco (Padova) – Teatro Filarmonico
21 marzo a Bologna – Teatro San Leonardo
22 marzo a Torino – Off Topic
30 marzo a Firenze – Sala Vanni
5 aprile a Milano – Santeria Social Club
17 maggio a Bari – Officina degli esordi
18 maggio a Roma – Auditorium Parco della Musica

Pacifico_K9W5231_foto di Daniele Coricciati_lr_col_b

foto di Daniele Coricciati

Cantautore e autore tra i più stimati del panorama italiano, Pacifico ha all’attivo 5 dischi (Pacifico, Musica Leggera, Dal giardino tropicale, Dentro ogni casa, Una voce non basta), ha vinto il Premio Tencoper l’opera prima e numerosi altri riconoscimenti, ha partecipato al Festival di Sanremo in qualità di interprete nel 2004, vincendo il premio per la miglior musica, e ha duettato con alcuni dei più grandi artisti italiani e internazionali (Gianna Nannini, Ivano Fossati, Malika Ayane, Marisa Monte, Ana Moura). Nell’aprile 2015 ha scritto e interpretato con Samuele Bersani il brano “Le storie che non conosci”, con la partecipazione straordinaria di Francesco Guccini. Il brano si è aggiudicato la Targa Tenco 2015come Migliore canzone dell’anno. Ha scritto per il cinema (da Gabriele Muccino a Roberta Torre), e ha scritto e portato in scena il monologo teatrale “Boxe a Milano”. Ha pubblicato per Baldini e Castoldi, il romanzo “Ti ho dato un bacio mentre dormivi”. Come autore collabora con i più importanti artisti italiani. Oltre al decennale sodalizio con Gianna Nannini, ha scritto per Andrea Bocelli, per Gianni Morandi, per Adriano Celentano, per Malika Ayane, per Eros Ramazzotti, per Zucchero, per Giorgia, per Antonello Venditti e molti altri. Pacifico ha partecipato al 68° Festival di Sanremo in duetto con Ornella Vanoni e Tony Bungaro con il brano “Imparare ad amarsi”, di cui è anche autore del testo. Oltre che come artista in gara, ha partecipato al Festival di Sanremo 2018 anche in qualità di autore con il brano “Il segreto del tempo” (scritto per il duo Roby Facchinetti e Riccardo Fogli) e il brano “Il coraggio di ogni giorno” (scritto perEnzo Avitabile e Peppe Servillo).

Davide Van De Sfroos: dal 23 febbraio “Tour de nocc”, il nuovo tour

rubrica a cura di Fabrizio Capra

Locandina Tour_bisDopo 7 concerti live che hanno registrato il tutto esaurito, prosegue il “Tour de nocc”, il nuovo tour teatrale del cantautore e scrittore Davide Van De Sfroos.
L’artista presenta uno spettacolo unico in grado di ricreare una suggestiva atmosfera teatrale notturna con sfumature swing e jazz. In scaletta, oltre ai brani più famosi del suo repertorio in veste totalmente rivisitata, alcune ballate inedite mai eseguite prima.
Per l’occasione, Davide Van De Sfroos è accompagnato sul palco dai musicisti Angapiemage Galliano Persico (violino, tamburello, cori), Riccardo Luppi (sax tenore e soprano, flauto traverso), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori) e Francesco D’Auria (batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang).
«Voglio celebrare il mio passato nascosto proponendo delle ballate dimenticate sotto i lampioni e dare uno sguardo al futuro – racconta Davide Van De Sfroos – un viaggio notturno alla ricerca dei brani nei cassetti dimenticati. Una musica che cercherà di ritracciare ombre familiari con tinte nuove».
Davide Van De Sfroos_Foto di Enza Procopio_bQueste le data del tour in continuo aggiornamento:
Sabato 23 febbraio – Creberg, BERGAMO
Sabato 9 marzo – Auditorium Santa Chiara, TRENTO
Giovedì 14 marzo – Teatro Ciak, MILANO
Venerdì 15 marzo – Teatro Openjobmetis, VARESE – (sold out)
Venerdì 22 marzo – Teatro Sociale, COMO – (sold out)
Sabato 23 marzo – Teatro Sociale, MANTOVA
Venerdì 29 marzo – Teatro Coccia, NOVARA
Sabato 30 marzo – Teatro Zenith, CASALMAGGIORE (CR)
Sabato 6 aprile – Teatro Sociale, SONDRIO
Martedì 16 aprile – Teatro Sociale, COMO – (sold out)
Le prevendite del concerto del 6 aprile a Sondrio sono disponibili su Vivaticket, mentre i biglietti delle altre date sono disponibili in prevendita su Ticketone e sui circuiti interni dei teatri.

Davide Van De Sfroos_Foto di Enza Procopio2_bDavide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con "vanno di frodo".  In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano "El Carnevaal de Schignan", tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano "Grande mistero" interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato il romanzo “Ladri di foglie”, edito dalla casa editrice La Nave di Teseo.

Emma: da domani in tour. Il 22 febbraio esce “Love is Madness”


rubrica a cura di Fabrizio Capra
KR-EMMA-ROMA-76_TOUR 2019_foto di Kimberley Ross_b

foto Kimberley Ross

L’attesa è quasi finita…!!!
Partirà  domani, venerdì 15 febbraio, dal Pala Florio di BARI la seconda parte dell’Essere qui Tour  di Emma, che con la sua inconfondibile grinta tornerà a calcare il palco dell’“EXIT”, il suo personale club musicale, per emozionare e coinvolgere tutto il suo pubblico con alcuni dei brani estratti dall’ultimo progetto discografico “Essere qui – B∞M Edition”, le grandi hit del suo repertorio e alcune tra le sue canzoni più emozionanti e significative.

EMMA_MARRONE_foto di TONI THORIMBERT_1

foto Toni Thorimbert

Ma le novità non finiscono qui… il 22 febbraio infatti uscirà in tutto il mondo e suonerà in radio “LOVE IS MADNESS” il nuovo singolo dei THIRTY SECONDS TO MARS ft. EMMA.

«Sono senza parole! Non vedevo l’ora di dirvelo…Niente è impossibile – racconta Emma sui suoi social  E questa è una grande dimostrazione. Lavorare duramente, amare la musica fino in fondo e crederci sempre! “Love is madness” è il nuovo singolo! È un grande onore per me!».

Queste tutte le date dell'ESSERE QUI Tour
15 FEBBRAIO – Pala Florio di BARI
16 FEBBRAIO – Pala Calafiore di REGGIO CALABRIA
18 FEBBRAIO – Pala Sele di EBOLI
20 FEBBRAIO – Modigliani Forum di LIVORNO
22 FEBBRAIO – Pala Prometeo di ANCONA
23 FEBBRAIO – Unipol Arena di BOLOGNA
26 FEBBRAIO – Mediolanum Forum di Assago – MILANO
27 FEBBRAIO – Pala George di Montichiari – BRESCIA
1 MARZO – Pala Lottomatica di ROMA

I biglietti per le date del tour (prodotto e organizzato da F&P Group) sono disponibili su TicketOne.it e nei punti vendita abituali (per informazioni: www.fepgroup.it).

EMMA_MARRONE_foto di TONI THORIMBERT_4

foto Toni Thorimbert

È attualmente disponibile “ESSERE QUI – B∞M EDITION” il progetto discografico di EMMA contenente il singolo “Mondiale”, tutti i brani del disco “Essere qui” e 3 inediti: “Incredibile voglia di niente”, “Nucleare” e “Inutile Canzone” (brano che segna il ritorno di Emma come cantautrice).
ESSERE QUI – B∞M EDITION” oltre che nella versione standard è disponibile anche in uno speciale formato MAGAZINE, interamente scritto e ideato da Emma, composto da 8 racconti senza filtri, immagini live e inediti scatti di Toni Thorimbert che ne catturano la vera essenza.
È attualmente online il video di “MONDIALE”, girato da YouNuts! (Antonio Usbergo & Niccolò Celaia), che mostra Emma senza filtri nella sua vita reale.

GruVillage 105 Music Festival: annunciato Tony Hadley (Spandau Ballet) il 23 giugno a Grugliasco (To)

rubrica a cura di Fabrizio Capra

Tony HadleyTony Hadley, lo storico leader degli Spandau Ballet si esibirà domenica 23 giugno sul palco del GruVillage 105 Music Festival a Grugliasco (To).
Continua ad arricchirsi il cartellone della quattordicesima edizione del festival, una delle manifestazioni di punta del panorama estivo del nord ovest. Tony Hadley si aggiunge ad altri tre nomi della musica internazionale come Ben Harper (2 luglio), Bob Sinclar (4 luglio) e Gramatik (12 luglio).
Quindi appuntamento al 23 giugno quando la splendida Arena verde di Le Gru ospiterà la voce potente e inconfondibile di Tony Hadley, protagonista tra i più apprezzati sul palco dell’ultimo Festival di Sanremo, dove ha accompagnato Arisa nella serata dei duetti; il cantante britannico è pronto per presentare al pubblico italiano il suo nuovo album Talking to the moon, in uscita il 17 maggio 2019. In concerto Hadley condurrà il pubblico in un meraviglioso viaggio nel tempo, interpretando i successi che lo hanno reso famoso, le canzoni del nuovo lavoro discografico e i brani dei suoi artisti preferiti, tra cui i Queen e The Killers.
unnamedNato e cresciuto e Londra, Tony Hadley con gli Spandau Ballet ha pubblicato numerosi singoli e album di straordinario successo, tra i quali l’epico Through the Barricades, il numero uno internazionale True, e il tema non ufficiale delle Olimpiadi di Londra Gold. Vera e propria icona della musica anni ottanta, Haley ha lasciato la band nel 1989, dando inizio a una carriera da solista che lo ha portato a calcare i palchi di tutto il mondo.
I biglietti del concerto di Tony Hadley del 23 giugno saranno disponibili dalle ore 9.00 di domani, martedì 12 febbraio, sul sito TicketOne e dalle ore 9.00 di mercoledì 13 febbraio nei punti vendita fisici. Diffidate dai circuiti non ufficiali!
Concerto con posti unici numerati a sedere. Il biglietto avrà un costo di 30 euro + diritti di prevendita e commissioni a seconda dei rivenditori.

GruVillage 105 Music Festival:
Date: giugno – luglio 2019
Location: Arena verde esterna di Le Gru • Grugliasco, alle porte di Torino
Ticketing & prevendite: Circuito TicketOne online (dalle ore 09.00 del 12/02) e punti vendita fisici (dalle ore 09.00 del 14302) con diritti di prevendita e commissioni variabili a seconda dei rivenditori • Biglietteria ufficiale al Box Informazioni di Le Gru con diritti di prevendita, senza commissioni, tutti i giorni dalle ore 09.00 alle 22.00
Casse del GruVillage: su Via Crea, solo durante i giorni di apertura del festival dalle 17.30 alle 22.30. 2 sportelli ritiro biglietti acquistati online; 2 sportelli di vendita (tutti i biglietti del festival senza commissioni e quelli della sera stessa senza diritti di prevendita); 1 sportello accrediti.
Cancelli: A (e Radio 105 Gate), B, C, D
Orario apertura cancelli: 20.00
Orario inizio concerti: 22.00
Servizi: wi-fi gratuito / 4700 parcheggi gratuiti / posti riservati car2go / corsie riservate taxi / 2 cocktail bar e paninoteca nell’Arena / bar e ristoranti interni al Centro
Info location, concerti, servizi, area persone con disabilità, omaggi bambini, convenzioni cultura, sport e mobilità sostenibile, pacchetti turisticiwww.gruvillage.com - Box Informazioni Le Gru - 011/7709657
Social #GruVillage105Facebook.com/gruvillagefestival - Instagram.com/GruVillage Festival - Twitter.com/Le_Gru  -  Youtube - G+ - Spotify

Roberto Cacciapaglia: Diapason nuovo disco di inediti e tour nei teatri italiani

Rubrica a cura di Fabrizio Capra

roberto cacciapaglia_img_1048_bbDa ieri, venerdì 4 gennaio, è disponibile in pre-order “Diapason” (Believe Distribution Services), il nuovo disco di inediti di Roberto Cacciapaglia in uscita il 18 gennaio anche in versione vinile e registrato con la Royal Philharmonic Orchestra negli Abbey Road Studios di Londra.
Tutti coloro che acquisteranno il disco in preorder su iTunes (cliccare qui), riceveranno subito come instant gratification il brano “FREQUENCY OF LOVE”, primo brano estratto dall’album. Da venerdì 11 gennaio, invece, sarà subito disponibile come instant gratification il brano “Innocence”, su testo del poeta William Blake.
In “Diapason”, il simbolo della vibrazione sonora, Roberto Cacciapaglia continua la sua ricerca tra sperimentazione elettronica e tradizione classica, di una musica senza confini, dove l’architettura sonora incontra la melodia, veicolo delle emozioni sin dai tempi antichi del mito di Orfeo.
Oltre a “Innocence”, che presenta un testo di William Blake e che sarà disponibile come instant gratification dall’11 gennaio, il disco contiene altri due brani cantati: “A Gift”, da un poema del Mahatma Gandhi, e “The Morning is Born Tonight”, ispirato a Martin Luther King.
Questa la tracklist completa dell’album: “Frequency of Love”, “The Morning is Born Tonight”, “Farthest Star”, “Joyful Song”, “Innocence”, “Driving Home”, “Always Present”, “A Gift”, “Interlude – The Woodpecker”, “Five Cycles of Minor and Major Keys”, “Exiles”, “Gratitude”.
cover_bÈ online il video del brano “Frequency of Love” (regia di Eleonora Capitani), realizzato a Londra nello studio 2 degli Abbey Road Studios, tempio del suono che ha visto passare alcuni dei più grandi protagonisti della storia della musica, come ‪Beatles, ‪Pink Floyd, U2, Herbert von Karajan, Maria Callas e tantissimi altri…
Il video, visibile sul canale YouTube dell’artista, è stato girato subito dopo la fine della registrazione di “Diapason”. Lo studio è ancora pieno dell’energia della musica registrata fino a pochi minuti prima e nelle immagini del video, girato volutamente con il piano solo nello spazio rimasto vuoto, senza più l’orchestra, si coglie l’intensità di questo momento simbolico e pieno di significati.
«Nello studio 2 di Abbey Road c’è ancora un’ atmosfera intensa, profonda, piena delle note della partitura di Diapason appena eseguita dalla Royal Philharmonic Orchestra – così Roberto Cacciapaglia commenta le immagini del video – Raccolgo queste miriadi di note che risuonano ancora nell’aria dello studio vuoto e come stelle cadenti brillano per dar vita a Frequency of Love, pezzo che ho scritto come simbolo dell’unione di energie maschili e femminili che convivono in una sola persona, in una sola voce, in un’unica musica».
Dal 18 gennaio, inoltre, dopo il grande successo del suo primo tour negli Stati Uniti tra applausi e standing ovation raccolti da costa a costa, il pianista e compositore sarà impegnato nel Diapason Worldwide Tour, che lo vedrà protagonista dei principali teatri d’Italia.
Piano, voci, strumenti acustici ed elettronici in perfetto equilibrio nell’oceano di suoni che è la musica di Roberto Cacciapaglia.
Queste le prime date annunciate, prodotte e organizzate da International Music and Arts:

18 gennaio – Teatro Comunale, CARPI
25 gennaio – Teatro Openjob Metis, VARESE
4 febbraio – Teatro Giacosa, IVREA
5 febbraio – Teatro Sociale Villani, BIELLA
14 febbraio – Teatro Duse, BOLOGNA
9 marzo – Teatro Rossini, PESARO
11 marzo – Teatro Filarmonico, VERONA
16 marzo – Teatro Ventidio Basso ASCOLI PICENO
19 marzo – Teatro Nazionale, MILANO
22 marzo - Cinema Teatro Giardino, BRENO (BS)
26 marzo - Teatro Morlacchi, PERUGIA
27 marzo – Auditorium Parco della Musica – Sala Petrassi, ROMA
29 marzo – Teatro Alfieri, TORINO
27 aprile – Teatro Verdi, PISA

I biglietti sono disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita autorizzati. Per i dettagli e info sui biglietti e le prevendite, consultare i siti www.internationalmusic.it  e www.robertocacciapaglia.com.

ROBERTO CACCIAPAGLIA nasce a Milano. Si diploma in composizione presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” della sua città sotto la guida di Bruno Bettinelli, dove studia anche direzione d’orchestra e musica elettronica. Compositore e pianista, è protagonista della scena musicale internazionale più innovativa per la sua musica che integra tradizione classica e sperimentazione elettronica. Da lungo tempo conduce una ricerca sui poteri del suono, nella direzione di una musica senza confini che si esprime attraverso un contatto emozionale profondo.
Negli anni, ROBERTO CACCIAPAGLIA ha presentato le proprie composizioni nei teatri più prestigiosi e per le istituzioni più famose in Italia e nel mondo, riscuotendo sempre un grande successo nelle sue esibizioni dal vivo.
Fondatore della Educational Music Academy, Accademia musicale che nasce con l'obiettivo di dare voce ai giovani talenti musicali, compositori e interpreti, pianisti e musicisti, affiancandoli per realizzare i loro progetti a livello professionale.
Nel 2018 collabora con il rapper statunitense T-Pain nel brano “Second Chance (don’t back down)”, brano in cui Roberto Cacciapaglia è in veste di featuring e compositore con lo stesso rapper.
Sempre nel 2018, inoltre, la stilista Stella McCartney sceglie il brano “Sparkling World”, tratto dal disco “The Ann Steel Album” del 1979, per la campagna pubblicitaria della collezione primavera/estate 2018.
Nel 2017, a dieci anni dall’uscita dello storico album “Quarto tempo”, opera fondamentale che apre la collaborazione con la Royal Philharmonic Orchestra, il Maestro Roberto Cacciapaglia ritorna con una versione inedita e straordinaria, “QUARTO TEMPO – 10th Anniversary Edition”, doppio CD che, oltre ai 12 brani originali, contiene le interpretazioni per pianoforte solo di tutti i brani e una versione inedita de "Il Ragazzo che Sognava Aeroplani”.
Il 22 aprile 2017, in occasione dell’“EARTH DAY 2017”, il Maestro Roberto Cacciapaglia apre e celebra la giornata mondiale del pianeta con un concerto in piazza del Popolo a Roma.
“ATLAS”, uscito nel 2016, contiene 28 tracce: una collection di brani tra i più significativi della storia musicale del compositore, arricchita e resa unica da due brani inediti – “Reverse” e “Mirabilis” – e dall’omaggio al grande David Bowie compiuto attraverso una versione strumentale di “Starman”, Requiem in sua memoria.
Nel 2015, esce "TREE OF LIFE", contenente “Tree of Life Suite”, composta per il night show dell'Albero della Vita – EXPO 2015. L’album entra subito al primo posto della classifica di musica classica su iTunes, dove rimane in prima posizione per vari mesi. È stata eseguita in concerto con l’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala presso l’Open Air Theatre per la celebrazione di EXPO 2015.

Zucchero una notte a Venezia su Rai 2 a Capodanno

rubrica a cura di Fabrizio Capra

Zucchero_Venezia_Piazza San Marco_6_bPrimo dell’anno, tempo di concerti sul piccolo schermo: Rai 2 il 1° gennaio, dalle 19.40, proporrà “Zucchero una notte a Venezia”.
Zucchero “Sugar” Fornaciari, uno degli artisti italiani a più amati nel mondo in una delle location più belle al mondo, Venezia, lo si potrà gustare come non lo si è mai visto.
Immerso nella magica atmosfera di Venezia, città che lo ha letteralmente rapito per cullarlo e farlo smarrire tra i suoi canali e rii, il bluesman si racconta e si confessa parlando delle sue cose più intime e personali. Delle sue origini, delle profonde radici che gli hanno permesso di spiccare il volo verso il mondo con la sua terra nel sangue e nel cuore. Degli amici, degli affetti, la grande famiglia, dei sogni, delle paure. Delle vittorie e di qualche sconfitta. Della politica e della religione, del diavolo e dell’acqua santa, tra sacro e profano. In una parola: di Zucchero.
Zucchero_Venezia_Piazza San Marco_07_bZucchero e Venezia, uno speciale legame reso ancora più forte da “The Best Live”, due concerti unici realizzati in Piazza San Marco che resteranno nella storia della musica leggera italiana. Dopo 7 anni di assenza, infatti, il 3 e 4 luglio 2018, con Zucchero la grande musica rock-blues è tornata ad incantare una delle Piazze più belle d’Italia, che ha accolto per l’occasione un pubblico proveniente da ogni angolo del mondo.
In “Zucchero una notte a Venezia”, l’artista italiano più internazionale si mette a nudo senza filtri, parlando come un giocoliere in dialetto e in italiano con parole che nei suoi testi diventano inni alla voglia di vivere ed emozionare. Ma non manca lo Zucchero che tutti amano, il grande artista che vive di musica e per la musica, raccontato dai suoi collaboratori più stretti, i musicisti che arrivano da ogni angolo del pianeta per suonare con lui e per condividere il palco e la magia di queste serate speciali dove i sogni diventano realtà nella città più magica del mondo.

Tra i maggiori interpreti del rock blues in Italia, Zucchero (all’anagrafe Adelmo Fornaciari) nella sua carriera ha venduto oltre 60 milioni di dischi, di cui 8 milioni con l’album “Oro, incenso & birra”. Oltre a essere il primo artista occidentale a essersi esibito al Cremlino dopo la caduta del muro di Berlino, Zucchero è anche l’unico artista italiano ad aver partecipato al Festival di Woodstock nel 1994, al Freddie Mercury Tribute nel 1992 e a tutti gli eventi del 46664 per Nelson Mandela. È, inoltre, uno dei pochi artisti italiani nominato ai Grammy, con Billy Preston ed Eric Clapton come best "R&B Traditional Vocal Collaboration”. Il suo concerto nel dicembre 2012 all'Istituto Superiore di Arte di L'Avana è stato ritenuto il più grande live mai tenuto da un cantante straniero a Cuba sotto embargo. La sua musica si è estesa oltre i confini nazionali grazie anche alle numerose collaborazioni con artisti internazionali del calibro di Bryan Adams, The Blues Brothers, Bono, Jeff Beck, Ray Charles, Eric Clapton, Joe Cocker, Elvis Costello, Miles Davis, Peter Gabriel, John Lee Hooker, B.B. King, Mark Knopfler, Brian May, Luciano Pavarotti, Andrea Bocelli, Iggy Pop, Queen, Alejandro Sanz, Sting e molti altri.

www.zucchero.it