Riceviamo e pubblichiamo
Inizia il conto alla rovescia per l’evento aperto al pubblico che vedrà impegnate 17 cantine nei festeggiamenti per il cinquantesimo anniversario della DOC.

Aria di festa nel Custoza DOC: il 6 giugno, in occasione del cinquantesimo anniversario della denominazione veronese, diciassette cantine del Custoza apriranno le porte per festeggiare assieme ad appassionati, turisti, addetti ai lavori.
L’evento sarà preceduto da una giornata riservata alla stampa nazionale, dove si parlerà della storia e del futuro di questo vino e si dimostrerà la sua grande longevità con una degustazione verticale.

Molte le proposte del 6: ben 28, tra degustazioni, picnic e gite a cavallo, per celebrare e vivere a pieno le colline del Custoza, splendido territorio situato tra la città di Verona e il lago di Garda.
«L’enoturismo è un volano di notorietà straordinario – afferma Roberta Bricolo, presidente del Consorzio di Tutela del vino Custoza– il nostro territorio si presta particolarmente e le cantine, in questi anni, hanno saputo organizzarsi offrendo esperienze che vanno ben oltre la semplice visita della cantina. L’area del Custoza è un territorio da vivere 365 giorni all’anno».
L’evento si svolgerà in piena sicurezza: le iniziative, con prenotazione obbligatoria, saranno svolte principalmente all’aperto, complice la buona stagione. Sarà una giornata in cui vivere un’esperienza speciale, immersi nella cornice bucolica di una terra ricca di autenticità e amore per la tradizione, tra vigneti, antiche corti rurali ed i luoghi del Risorgimento Italiano, riscaldati dallo spirito di accoglienza dei produttori, donne e uomini che dedicano la propria vita a questo vino e ne custodiscono, come dono prezioso,il suo paesaggio.
Un vino bianco, il Custoza DOC, che nasce dal matrimonio delle uve autoctone Garganega, Trebbianello e Bianca Fernanda. Contraddistinto da freschezza, piacevolezza ma anche grande longevità, è un vino che, grazie allo stile e il savoir faire dei produttori, può esprimersi in molte sfumature e interpretazioni.
https://www.custoza.wine/