Riceviamo e pubblichiamo
Tre weekend per rigenerarsi nella natura delle Alpi, in attesa dell’estate non-stop dal 26 giugno al 12 settembre.

Le novità di inizio stagione, la giornata ecologica, le attività per la sicurezza.
Pila autentica, aperta, dotata di una natura essenziale, il luogo perfetto per ritrovare se stessi nel cuore delle Alpi valdostane.
L’estate inizia qui con i tre week end di giugno: 5/6, 12/13 e 19/20 quando la località accoglierà gli appassionati di natura, avventura, bellezza, sport, relax, esclusiva cucina territoriale e divertimento che da tradizione contraddistinguono la vita a Pila. Nei week end di giugno si potrà già raggiungerla con la telecabina, attiva dalle 9.00 alle 17.30. Per le prime uscite in mountain bike si potrà percorrere la pista Pila-Aosta freeride oppure il divertente pump track, il tracciato di forma ovale fatto di dossi e paraboliche situato all’arrivo della telecabina; per la flow trail, adatta anche alle famiglie, la data è il 26 giugno.

Se si decide per un’escursione a piedi si può scegliere il sentiero n. 22, approntato lo scorso anno, con partenza da Pila e arrivo a Chamolé. In tutti i casi bar, ristoranti e baite saranno aperti, con spazi all’aperto ed anche con lunch box speciali per i picnic, da consumare in libertà o nelle aree appositamente attrezzate e segnalate sulla cartina.
Domenica 20 giugno la giornata ecologica precede l’apertura non-stop di Pila, con una nuova formula per l’appuntamento, dedicato a riportare nitore a prati e boschi. Protagonisti i volontari che si ritroveranno alle ore 9.30 a Pila, presso l’arrivo della telecabina, per la distribuzione del materiale per la raccolta. I volontari si recheranno a piedi nelle varie zone, anche in quota per raccogliere spazzatura e quanto troveranno lungo il percorso. News 2021, alle ore 10.15 è prevista una corsa speciale della seggiovia Chamolé per coloro che vorranno effettuare la raccolta in discesa. Per tutti i partecipanti una sorpresa finale.

Pronti! Da domenica 26 giugno a domenica 12 settembre, qualsiasi sia l’attività preferita per rigenerarsi, trekking, mountain bike, passeggiate o semplicemente rilassarsi, la natura di Pila la renderà speciale.
Anche quest’anno il tema della sicurezza per la salute delle persone è molto rilevante. La montagna è favorita dai grandi spazi naturali e le sue strutture di accoglienza sono costruzioni di piccole dimensioni, distanti fra loro e, assieme a bar ristoranti e negozi, tutti hanno adottato le norme igieniche e logistiche previste dalla legge.
Anche all’interno della telecabina si viaggia in sicurezza: l’accesso è consentito con mascherina (chirurgica) e ad un massimo di 4 persone per cabina, la metà della portata ordinaria; sulle seggiovie vi è l’obbligo di mascherina chirurgica, ma non riduzione del numero dei viaggiatori.

Per semplificare l’acquisto del biglietto, Pila consiglia vivamente di effettuarlo online sul sito www.pila.it, infatti, anche se non si è in possesso di una keycard ricaricabile, grazie al servizio pick up, è possibile acquistare via internet e ritirare il pass presso i punti ritiro dedicati, alla partenza della telecabina ad Aosta e a Pila. Un po’ come ovunque, l’accesso non è consentito con una temperatura corporea superiore a 37.5° ed è affidata alla responsabilità delle persone verificarla in autonomia prima di utilizzare gli impianti.
Tra i provvedimenti adottati per rendere la località più vicina ai bisogni delle persone in tema di sicurezza da covid 19, Pila ha scelto di rimborsare interamente gli anticipi versati all’atto della prenotazione nelle strutture ricettive in caso di sopravvenienza di limitazioni per Covid 19, non solo per gli eventuali provvedimenti governativi, ma anche per situazioni personali documentate.