“Limpida”, l’ep di esordio di Sara Fattoretto

rubrica a cura di Fabrizio Capra
È uscito venerdì scorso, 14 maggio, su tutte le piattaforme digitali l’ep d’esordio della raffinata cantautrice veneta .

È uscito venerdì 14 maggio, su tutte le piattaforme digitali LIMPIDA” (Maieutica Dischi, ed. Osteria Furista / Freecom, distr. Artist First), ventata di bellezza ed Ep di esordio di SARA FATTORETTO, raffinata cantautrice veneta, approdata alla corte dell’etichetta Maieutica Dischi, fondata nel 2020 da Veronica Marchi, con l’intento di promuovere la musica al femminile.
Scritto a quattro mani con Alberto Zuanon, l’Ep contiene 10 brani ispirati alle stagioni, metaforiche e non (Conto tre), al cambiamento (Mutevole, Una musica nuova, In controtempo), e alla vita in sé, alla bellezza e alla felicità (Limpida). Presente anche un brano nato come strumentale, al quale sono state aggiunte solo in un secondo momento le parole (Caffè), e una ballad che riprende la forma degli standard jazz del repertorio americano (Non sei tu).

Limpida è un invito alla trasparenza, nella musica e nella vita – ha commentato Sara È un disco che nasce in un momento particolarmente burrascoso della mia esistenza e traccia le tappe di un cammino di riscoperta personale e di fiducia. Ho sentito l’urgenza di scrivere i miei pezzi, raccontando un po’ della mia storia, e ho cercato di farlo con un linguaggio musicale semplice, spogliato da generi e cliché stilistici. Limpida vuol dire concedersi di essere sé stessi, amando anche le proprie imperfezioni e fragilità”.
La voce di Sara, raffinata e intensa, si staglia su un sound di impianto jazz, dove il pianoforte e i fiati la fanno da padrone, strizzando l’occhio ora alla bossa nova, ora al soul d’oltreoceano
.

Classe 1986, Sara Fattoretto inizia a cantare da bambina assieme al padre che le trasmette la passione per la musica e il canto. Intraprende lo studio della voce all'età di 17 anni presso la scuola di musica Thelonious Monk di Dolo (Ve), centro musicale nevralgico veneto fondato da Marcello e Pietro Tonolo nel 1987. Si appassiona al jazz e all’improvvisazione e segue corsi di canto e workshop di perfezionamento con jazzisti di fama nazionale e internazionale. Nel 2005 frequenta i Civici Corsi di Jazz di Milano diretti da Enrico Intra e Franco Cerri. Parallelamente allo studio svolge un'intensa attività concertistica in formazioni jazz, bossa nova e funk che la porta a suonare in festival e rassegne musicali in giro per l'Italia (Cantina Bentivoglio a Bologna, Elegance Café a Roma, Cantine dell’Arena a Verona, Festival di Palazzolo Acreide a Siracusa, Festival di Città Sant’Angelo – Pescara, Festival della Bonifica diretto da Andrea Pennacchi). Con la band Mannachi pubblica l’EP “Gimme the groove” (2013). É leader del progetto di jazz italiano Saya 5et con cui realizza l’album d’esordio “Ho un pinguino nella scarpa” (Indijazzti 2014), tra i finalisti della Targa Tenco 2014 nella sezione “Interpreti di canzoni non proprie”. Collabora con la compagnia teatrale Amor Vacui per lo spettacolo di teatro e canzone “Ho un pinguino nella scarpa & due attori nel cappello” (2015). La sua opera prima, che la vede autrice e interprete delle sue canzoni, è “Limpida”, in uscita il 14 maggio 2021 per Maieutica Dischi.
CREDITS
Composed by Sara Fattoretto & Alberto Zuanon
Arranged by Alberto Zuanon
Produced by Stefano Cosi @ Cozy Studio
Instrumental Mixed by Stefano Cosi @ Cozy Studio
Vocals Mixed by Simone Coen @ Chocolate Studio
Vocals Editing by Max Trisotto
Mastered by Giovanni Nebbia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: