Riceviamo e pubblichiamo

Domani, giovedì, 13 maggio, tra i programmi Rai: il Duomo di Orvieto per il “Viaggio in Italia” e gli Inca per la serie “a.C.d.C.”.

Il “Viaggio in Italia”: alla scoperta del Duomo di Orvieto
Un capolavoro dell’architettura romanico – gotica in Italia, la cui costruzione fu voluta da Papa Urbano IV per conservare la reliquia del Corporale legata al miracolo dell’Eucarestia avvenuto a Bolsena nel 1264. È il Duomo di Orvieto, ultima tappa umbra del “Viaggio in Italia”, in onda giovedì 13 maggio alle 12.00 su Rai Storia. Una visita “guidata” tra esterni ed interni della chiesa: dai dettagli della facciata gotica con polittico decorato a mosaico e bassorilievi alle statue bronzee degli evangelisti sopra i pilastri, dal rosone centrale attribuito all’Orcagna ai portali bronzei con scene della Bibbia. E ancora, le cappelle interne, gli affreschi di Luca Signorelli – in cui si sviluppa il tema della fine del mondo – e quelli di Ugolino di Prete Ilario, la tavola della Madonna dei Raccomandati di Lippo Memmi e il tabernacolo di marmo che conserva il reliquario contenente il Corporale insanguinato del miracolo di Bolsena. Obiettivo, infine, su alcuni momenti della processione del Corpus Domini per le vie di Orvieto.

“a.C.d.C.”: i figli del Sole. Gli Inca 
L’ascesa e la caduta di un grande impero andino; gli Inca. Le racconta l’ultimo dei tre episodi della serie “I figli del Sole”, in onda in prima visione giovedì 13 maggio alle 21.10 Rai Storia per “a.C.d.C.”, con l’introduzione del professor Alessandro Barbero. A partire dal quindicesimo secolo, Pachacutec, il fondatore dell’Impero Inca, a capo di un esercito di proporzioni impressionanti, inizia la conquista dei territori e si autoproclama figlio di Inti, il dio sole, dando origine ad una stirpe di natura divina. La religione è il fondamento della vita degli Inca ed è la chiave del potere sui popoli a loro sottomessi. L’arrivo degli spagnoli, però, segna la fine di un grande impero.