rubrica a cura di Fabrizio Capra
Nuovo singolo per Fabrizio Nitti, “Libero come l’amore”. Tra neo classica ed elettronica Mattia Cupelli presenta “Monolith”. Mike M. "Non Lo Decidi Tu", il nuovo singolo e video ufficiale. “Mario II” è il secondo capitolo della saga dell’artista sardo Low-Red.
foto Roberto Castruccio

FABRIZIO NITTI
Da oggi 30 aprile è in radio e sulle piattaforme streaming e digital download  “Libero come l’amore”, il nuovo singolo di Fabrizio Nitti, arrangiato da Luca Lamari e le chitarre di Simone Amodeo. Il brano è stato registrato allo studio  Zerodieci – Genova da Gabriele Ruggeri, mixato e masterizzato da Danilo Ballo al Vocalstudio – Torino. “Libero come l’amore”, che Fabrizio Nitti ha scritto come sempre con Paolo Agnello, è una canzone d’amore, di amore vissuto, senza età, amore totale, mentale e passionale. Quell’amore che ti avvolge e ti coinvolge, al punto da non desiderare altro che quell’amore. Il brano è accompagnato dal video, per la regia di Simone Noli da un’idea dello stesso Fabrizio Nitti che ha voluto che con le immagini si raccontasse di un amore sereno in cui regna la complicità, interpretata da Nicole Mantovan (Finalista Miss Italia 2016) e Fabrizio Poggio. Qui il videoFabrizio Nitti, nato ad Asti nel ‘71, vive a Genova da sempre. A sei mesi dall’ultimo inedito arriva “Libero come l’amore”. In autunno pubblicherà un album che raccoglie i brani fondamentali della sua carriera. 

MATTIA CUPELLI
Tra neo classica ed elettronica Mattia Cupelli presenta “Monolith”, il primo singolo tratto da “Ruins”, il nuovo album in arrivo il 9 luglio (Distribuzione Believe Digital). Compositore e produttore con base a Roma, Mattia Cupelli emerge nella scena neo classica per i suoi brani carichi di pathos ed emotività. In grado di combinare suoni più classici con la più moderna musica elettronica e minimale, i suoi primi lavori si basano principalmente su colonne sonore, musica orchestrale e musica per pianoforte moderno, riscuotendo sin da subito un discreto successo su YouTube, dove colleziona in poco tempo oltre 80 milioni di streaming. Fortemente influenzato da artisti di fama mondiale come Nils Frahm, Nicolas Jaar e David August, Mattia Cupelli impara l’arte di far coesistere strumenti acustici ed elettronici. Dopo vari ep pubblicati in digitale, nel 2018 arriva il suo primo album,  ‘After The Rain’, un omaggio al pianoforte, seguito lo stesso anno da ‘Affected’, dal suono più ambient. Nel 2019 pubblica ‘Underneath’, contenente i singoli ‘Lost’ e ‘Crown Shyness’, dal suono neo classico ma influenzato dalla musica sperimentale elettronica moderna. L’anno appena trascorso ha visto Mattia Cupelli dedicarsi principalmente ad ep secondari, come i vari rework di suoi vecchi brani e qualche nuova composizione più strumentale. Nel mentre, ha composto ‘Ruins’, il nuovo album in arrivo il 9 luglio (distribuzione Believe Digital). Interamente scritto, suonato e prodotto da Mattia Cupelli, ‘Ruins’ è stato successivamente masterizzato ad Amburgo da Hans-Philipp Graf (HP Mastering). Il nuovo album rappresenta una rinnovata direzione artistica per Mattia Cupelli, dove strumenti tradizionali si fondono con synth dilatati, tra attimi più riflessivi (come in ‘Eurydice-Chant’) che si alternano ad altri rarefatti e momenti euforici (‘Egeria’) che scandiscono il ritmo del disco, legato da un unico filo conduttore: il Tempo, e di come l’essere umano si interfaccia con esso attraverso l’Arte. Ad anticipare ‘Ruins’ il brano ‘Monolith’ disponibile da oggi: prima traccia con cui si apre il disco, ‘Monolith’ rappresenta il cambiamento, dove culture diverse possono comunque coesistere ed andare di pari passo, tra cori,  flauti giapponesi e sonorità moderne.

MIKE M
Si intitola Non Lo Decidi Tuil nuovo singolo del rapper romano Mike M uscito oggi 30 aprile 2021 per Bagana – B District Music e distribuito da Pirames International. Il brano è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming; su YouTube è online il video ufficiale. Con “Non Lo Decidi Tu”, Mike M (nome d’arte per Michele Marchionne) si rivela attraverso una descrizione ironica della quotidianità della vita. Così il rapper romano si snoda in un racconto di incertezze e di debolezze personali, in cui solo l’arte, la scrittura e la musica possano essere antidoti al malessere. Da qui la presa di coscienza: nel momento in cui si mette in discussione la vocazione dell’artista, ecco che la scrittura della musica si presenta per quello che è. La musica non deve avere un fine, è essa stessa il fine. “Nei tempi che stiamo vivendo le nostre abitudini sono stravolte, e questo può portare a rimettere in discussione se stessi e i programmi di una vita intera. Questo pezzo nasce da una profonda crisi interiore, da tanti punti interrogativi che stavano nascendo nella mia testa. Come succede spesso, però, la musica è capace di trasformare: la scrittura di questo pezzo ha sistemato le cose, ricordandomi chi sono e ciò che voglio davvero. Nel testo si legge un semplice ‘Oh, ma sei scemo?’: una frase in cui dico a me stesso che non è un caso se ti ritrovi a scrivere una canzone” commenta l’artista. Dal tono soft-chill e dal flow fluido, “Non Lo Decidi Tu” è il primo singolo in uscita per Bagana – B District Music: “Per descrivere quello che volevo raccontare avevo bisogno di tanta calma, ed è proprio la calma un elemento fondamentale nella scrittura di questa canzone. Diciamo che la calma rappresenta il fine del senso di questa canzone: un viaggio interiore in cui ritrovo me stesso. Semplicemente me stesso, senza caricature” afferma Mike M. “Non Lo Decidi Tu” è stata scritta da Michele Marchionne (testo e voce), la strumentale è di Stefan Kolar, le chitarre sono a cura di Raffaele Borgi. Il brano è stato registrato, mixato e masterizzato presso lo studio di Leo Marchi a Santa Marinella (Roma). L’artwork è Tommaso Di Traglia, la fotografia è a cura di Matteo Lakus. Il video ufficiale è stato girato tra il cineteatro Buonarroti di Civitavecchia e il centro di Santa Marinella (Roma). Sul video il rapper spiega: “Il video mostra una giornata ‘normale’, in cui spesso la noia la fa da padrone in un contesto piatto. A questo si alterna l’artista che, salendo sul palco, da sfogo alla sua creatività in un luogo ovviamente simbolico come il teatro. Il finale del video mostra praticamente l’inizio del video stesso, con l’artista che arriva sorridente nel luogo in cui può davvero essere se stesso”.

LOW-RED
Mario II è il secondo capitolo della saga dell’artista sardo classe ‘98 Low-Red, co-prodotto da ilovethisbeat Pherro, quest’ultimo già autore e produttore di hit per Luchè (Ti amo), MadMan (Trapano), Shablo e Marracash (Scooteroni). Il progetto, che segue il successo di Mario pubblicato nel febbraio 2019, è disponibile da oggi in digitale per Believe (ediz. Thaurus Publishing).
L’album nasce dall’esigenza personale dell’artista di fotografare i propri stati d’animo: Low-Red si mette a nudo davanti al suo pubblico, rendendolo partecipe anche degli eventi passati che hanno influenzato in maniera determinante il suo presente. Questo sequel di Mario è un disco dalle sonorità e dalle tematiche estremamente eterogenee, che spaziano dall’uso della chitarra acustica nella romantica traccia di Feelings fino ad arrivare ad un sound più trap e duro in OK Mario rmx, traccia che chiude il progetto. Tutto ciò permette di catapultare l’ascoltatore in una dimensione che solo l’artista riesce a creare. Ciò che Mario II regala è un’efficace unione tra malinconia, adrenalina e voglia di vivere. Low-Red ha anticipato la pubblicazione di questo nuovo progetto con tre diversi videoclip.