rubrica a cura di Fabrizio Capra
Arisa in radio dal 23 aprile con “Ortica”. “Non c’è soluzione”, il nuovo singolo di Emanuela Sabbatini dal 21 aprile. Da oggi il videoclip di “Ave Maria al contrario” di Alessio Bondì. “Tutto sbagliato” è il nuovo singolo del cantautore romano Tom Armati.

ARISA
Da venerdì 23 aprile sarà in radio e disponibile in digitale “Ortica” (Pipshow Srl, licenza esclusiva di Believe Digital Srl), il nuovo singolo di Arisa  già disponibile in pre-order e pre-save (link). Scritta dalla stessa Arisa e prodotta con il maestro Adriano Pennino, “Ortica” è una canzone che parla d’amore attraverso un intimo e poetico testo in napoletano e in italiano. Un amore intenso che quando finisce si lascia dietro un dolore che ricorda il bruciore provocato dal contatto con le foglie dell’ortica. Nel corso della sua carriera Arisa si è contraddistinta per il suo raffinato timbro vocale e per la sua versatilità: oltre alla carriera nella musica ha anche lavorato nel mondo cinematografico, come attrice e doppiatrice, in ambito televisivo, come giudice di importanti talent show (X Factor e Amici) e come presenza fissa in programmi televisivi (Victor Victoria – Niente è come sembra). Ha all’attivo sei album in studio, un Ep e due raccolte, vanta quattro certificazioni platino (con “Malamorenò”, “La notte”, “Meraviglioso amore mio”, “Controvento”) e due certificazioni oro (con “L’amore è un’altra cosa” e “Guardando il cielo”). Ha partecipato sette volte al Festival di Sanremo, l’ultima quest’anno con il brano “Potevi fare di più” che si è classificato al 10°posto. Al festival ha ottenuto due vittorie: la prima nel 2009, nella categoria Nuove Proposte, con il brano “Sincerità”, e la seconda nel 2014 nella categoria Campioni con “Controvento”. Nel 2015, inoltre, Arisa è stata co-conduttrice della 65° edizione del Festival. Negli anni si è aggiudicata vari riconoscimenti, tra i quali il Premio Assomusica Casa Sanremo e il Premio della Critica “Mia Martini” al Festival di Sanremo 2009, un Venice Music Awards nel 2009, il Premio Lunezia e il Premio Sala Stampa al Festival di Sanremo 2012, due Wind Music Awards, un Premio TV – Premio regia televisiva, oltre ad una candidatura al Premio Amnesty Italia (nel 2016 per il valore letterario del brano “Gaia”) e due al Nastro d’argento nella categoria migliore canzone originale (nel 2017 per “Ho perso il mio amore” e nel 2018 per “Ho cambiato i piani”).

EMANUELA SABBATINI
Dal 21 aprile sarà disponibile in tutte le radio, su YouTube e in tutte le piattaforme digitali Non c’è soluzione, il nuovo singolo di Emanuela Sabbatini, prodotto da Andrea Mei. Sul testo di Arianna MenghiEmanuela Sabbatini canta la storia di un amore finito e del percorso di maturità e di consapevolezza che accompagna i momenti successivi, scanditi dal dolore di una fine. La ricerca della spensieratezza e della felicità è un viaggio interiore e così il simbolo di quello che si credeva essere un amore forte diventa un liquido nero. Emanuela Sabbatini racconta, sulle note di Andrea Mei, un viaggio di crescita necessario per riuscire a interiorizzare anche le esperienze negative come la fine di una passione. Tra lo sgomento e il terrore, Non c’è soluzione diventa la storia di una metafora che ha come protagonista il nostro vissuto e la capacità dell’uomo di interiorizzare il male, di trasformarlo in esperienza e farne, con saggezza, parte della nostra vita. Emanuela Sabbatini inizia a cantare da giovanissima e la sua carriera comincia con la partecipazione a diverse puntate nella trasmissione “La Nostra Gente” della Tv locale Tvrs. Frequenta per qualche tempo una scuola privata di canto a Roma e nel 1995 canta alla sala Nervi in Vaticano per Papa Carol Wojtyla e duetta con Biagio Antonacci in un concerto a Civitanova.Lavora in studio come corista e fra le collaborazioni spiccano quella con i “Camaleonti” gruppo degli anni ‘60 e sempre come corista collabora con Lighea. Nel 2017 duetta con Eros Ramazzotti a Civitanova Marche e continua a calcare i palchi con grande passione. Nel 2019 collabora con Andrea Mei che decide di produrre una serie di brani per lei, primo fra tutti “Non c’è soluzione”.

ALESSIO BONDÌ
È uscito oggi, 15 aprile, il videoclip di “Ave Maria al contrario”, il nuovo singolo di Alessio Bondì, cantautore palermitano, uscito in digitale in anteprima il 7 aprile su Bandcamp e da oggi in radio – diretto da Paolo Raeli e prodotto da 800A Records e PANK Agency con il supporto di Ministero della Cultura e SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Per chi crea”. Il video, nato dalla collaborazione tra Alessio Bondì e Paolo Raeli, due degli artisti palermitani più interessanti della nuova generazione, è un collage di vita quotidiana, genuina e luminosa: “è una sorta di diario a quattro mani realizzato con il regista – racconta Bondì – una narrazione incrociata di momenti emozionanti, in parte pescati dal mio archivio personale o in parte girati ad hoc. Io e Paolo condividiamo una vena malinconica ma vitale e sin da subito abbiamo sviluppato un rapporto molto umano che ha aggiunto emotività a tutto il processo. Affidare i propri ricordi ad un artista affinché li elabori in un racconto è un’operazione di fiducia: immaginate che un altro rovisti tra i bauli della vostra soffitta polverosa per trarne una storia nuova, diversa, non più privata. Molto del materiale a cui io non davo una lira a lui sembrava luminosissimo e ovviamente aveva ragione lui. Questo mi ha portato a vedere in maniera nuova molti momenti contenuti in queste clip e l’intero processo di lavorazione stesso rappresenta per me uno dei ricordi più belli di questo ultimo anno.” Testo e musica del brano sono di Alessio Bondì. Prodotto, registrato e mixato da Fabio Rizzo  presso Indigo Studios, Palermo e arrangiato con Alessandro Presti. (Qui il video).

TOM ARMATI
Tutto sbagliato” è il nuovo singolo del cantautore romano Tom Armati, in uscita domani venerdì 16 aprile e distribuito da Artist First. “Tutto sbagliato” è uno sliding doors in musica in cui i due protagonisti della storia si sfiorano per tutta la durata del brano, incontrandosi solo in un universo ideale fatto di possibilità mancate. Testo e musica si intersecano, con un ritornello “tutto sbagliato” che irrompe in maniera deflagrante per spezzare strofe morbide che raccontano una relazione fatta di periodi ipotetici di terzo tipo. «È paradossale che la mia prima ballad d’amore, nel senso classico del termine, sia in realtà una canzone sbagliata, che parla di una storia che non esiste, se non nella mente del protagonista – racconta l’artista a proposito del nuovo singolo – ho aggiunto un tocco di non-sense al romanticismo per dare vita a una miscela inedita per il mio percorso artistico ma comunque coerente con le mie produzioni precedenti. Il messaggio chiave è che conta di più vivere quello che si ha piuttosto che pensare a quello che avremmo potuto avere». Il brano, con la produzione artistica di Alessandro Di Sciullo e Pietro Casadei e il mastering di Daniele Sinigallia,  è suonato da I Disarmati, band che generalmente accompagna Tom Armati dal vivo: Pietro Casadei al basso, Dario Segneghi alla batteria, Vittorio Paciaroni alle chitarre, Francesco Snoriguzzi ai fiati, Francesco Mantica al pianoforte. L’artwork è realizzato dall’illustratore romano Andrea Cioffi. “Tutto sbagliato” è accompagnato da un videoclip realizzato da Max Rampone (SN Production), un videomaker spagnolo dallo stile unico che utilizza i famosi pupazzi Playmobil come protagonisti.