a cura della Redazione
I piccoli semi di Chia possiedono un grandissimo valore nutritivo e già antiche popolazioni precolombiane ne apprezzavano i benefici. Andiamo a scoprirli anche noi.

Semi di Chia: le popolazioni precolombiane – Atzechi e Maya – ne conoscevano il valore nutritivo al punto da farne oggetto di culto: piccolissimi ma dal grande valore nutrizionale, contenenti antiossidanti, vitamine, sali minerali e Omega-3.
Insapori e inodore non contengono glutine e pertanto sono adatti per i celiaci.
Perfetti per una dieta ipocalorica esplicando un fortissimo potere saziante.
Capaci di apportare buona parte del fabbisogno nutrizionale che il nostro organismo necessita è bene dosare con attenzione, anche in base al nostro piano nutrizionale, la quantità di semi di Chia da consumare.
Andiamo ora a vedere gli effetti benefici dei Semi di Chia.
Antiossidanti: utili per combattere i radicali liberi vista la grande presenza di vitamine del gruppo B, quercitina , miricetina e molte altre sostanze.
È in particolare la quercitina a influire positivamente nella prevenzione di malattia degenerative (esempio il cancro) esplicando effetti anche sul sistema circolatorio intervenendo sul colesterolo e riducendo le cause dell’ipertensione.
La stessa quercitina agisce aiutando ad alleviare: mal di testa, nausea, asma, cistiti interstiziali e allergie.

Grazie al campferolo sono efficaci per un’attività antinfiammatoria mentre la miricetina parrebbe agire come protettiva contro i tumori oltre ad essere coadiuvante nella prevenzione di trombosi, diabete, infarto del miocardio e ictus.
La presenza di acidi fenolici nei Semi di Chia consentirebbe di esplicare funzioni antinfiammatorie, antiepilettiche, antidepressive, di riduzione del dolore e antiallergiche.
E poi ci sono gli Omega-3 con i relativi benefici su cuore e cervello riducendo problemi cardio-cerebro-circolatori e ictus.
Dai Semi di Chia possiamo ottenere benefici a favore delle funzioni cognitive, per la memoria e la stabiltà umorale; agisce nel controllo della glicemia nei casi di diabete di tipo 2; aiuta la digestione e a pulire l’intestino proteggendo l’intestino stesso.
Inoltre sono in grado di fornire all’organismo un’idratazione costante. La presenza di acido folico rende utili i Semi di Chia durante la gravidanza.
Infine hanno anche una funzione anti-age agendo sulle malattie connesse all’invecchiamento e aiutano la rigenerazione muscolare.

Devono porre particolari attenzioni nel consumo di Semi di Chia chi è affetto a patologia ipertensive trattate con farmaci e chi soffre di ipotensione. È comunque sempre necessario, prima di una assunzione regolare, contattare il proprio medico.
Attenzione nel scegliere i Semi di Chia: i semi devono essere grigi tendenti allo scuro. Se la composizione di semi tende al marrone la qualità è sicuramente inferiore poiché contengono semi immaturi dai minori contenuti nutrizionali.
Bisogna stare attenti alla presenza di impurità nella confezione.
Infine verificare sempre il paese di origine.