rubrica a cura di Fabrizio Capra
Gli Imagine Dragons hanno pubblicato due nuove canzoni. Tornano gli Anastatica con “In a sleeping garden”. "Girls Version 2.0", il nuovo vinile e remix dei Toxic Industry ft. Stuka. Planet 23  progetto di musica elettronica, produzione di inediti che esplorano diversi stili e generi.

IMAGINE DRAGONS
Gli Imagine Dragons ritornano con due nuove canzoni: “
Follow You” e “Cutthroat” accompagnate da due lyric video. Pubblicate da KIDinaKORNER/Interscope, le tracce inedite segnano il ritorno della band multiplatino da “Origins”, il disco del 2018. “Follow You”, brano disponibile da oggi per la programmazione radiofonica, è una canzone d’amore prodotta da Joel Little con chitarre lisergiche e arrangiamenti intricati. Dan Reynolds, voce della band, ha scritto il brano durante un momento di svolta del suo matrimonio. Stava per firmare le carte del divorzio quando ha ricevuto un messaggio da sua moglie talmente pieno di onestà e chiarezza da colpirlo nel vivo. La coppia d’apprima postopose il momento della firma di una settimana e poi per sempre.  “Cutthroat è invece un inno punk, una spinta verso la volontà di uccidere il lato critico dentro di se. La band ha registrato il brano prodotto da Rick Rubin agli Shangri-La studio di Malibu. Gli ultimi anni sono stati complicati per gli Imagine Dragons, cosi come per tutto il mondo. Alcuni membri della band hanno dovuto lottare contro la perdita di amici cari e famigliari oltre ad altre difficoltà personali. Nel dicembre 2019 Dan Reynolds aveva annunciato di volersi prendere del tempo per occuparsi della sua famiglia e della sua vita personale. Poi è arrivata la pandemia. Ciò nonostante, questo stop ha provocato una rinnovata creatività. Nonostante siano diventati una delle band di maggior successo al mondo, gli Imagine Dragons hanno mantenuto una forte onestà e intimità nel loro lavoro, come dimostrano i due nuovi brani.

ANASTATICA
Tornano gli Anastatica con “In a sleeping garden”. La formazione veneta ritorna con il secondo capitolo discografico, ancora per l’indipendente Kitten Nest. Dopo l’esordio dello scorso anno con l’album “Recalling”, la band guidata dal compositore e polistrumentista Simone Bortolotto ha pubblicato quattro nuovi brani nel concept EP “In a sleeping Garden”. Le venature post rock e ethereal wave del primo album sono ancora presenti nella tessitura compositiva del gruppo, ma molte atmosfere pop che permeavano il lavoro precedente vengono stavolta accantonate in forza ad una maggiore sperimentazione sonora. Pur rimanendo in risalto le chitarre elettriche filtrate da echi e distorsioni che potrebbero riallacciarsi ai Cocteau Twins e al primo David Sylvian (nei suoi lavori solisti), appare nel disco una ricerca più improntata sui suoni d’ambiente e su modulazioni armoniche continue. Nell’intenzione, i brani dell’EP sono concatenati da un ideale estetico legato allo stupore di fronte alla natura e all’interazione con essa nella creazione artistica (va ricordato che la carriera musicale degli Anastatica è cominciata in Lituania, proprio per realizzare colonne sonore da utilizzare in gallerie d’arte e musei). La copertina del disco è stata realizzazione dalla giovane artista Irene Di Oriente; missaggio e post produzione sono ancora una volta a cura di Sandro Gentile e del Midiroom Studio di Arcade (Treviso). L’album è disponibile in tutti i digital stores e sulla pagina ufficiale bandcamp della band. Copie in supporto vinile possono essere ordinate direttamente tramite il sito degli Anastatica.

TOXIC INDUSTRY
Licenziato dalla record label Funeral Records di Alessandro Vezzoni, il nuovo RMX dei  Toxic Industry ft. Stuka, intitolato “Girls Version 2.0”. Registrato e composto dagli Stuka nei Ramkard studios di Udine e remixato nei Black Studios dell’etichetta Funeral da Kabal Apocalypse  “Girls Version 2.0” anticipa il nuovo extended play dei Toxic Industry. La traccia estrapolata dall’ album “ἂλφα, βῆτα, γάμμα” della White Dolphin Records  WDR18, descrive i tempi bellici dell’epoca moderna, dove gli Stuka vogliono convertire il “ricordo” nefasto della guerra, in un diretto messaggio d’amore e un mistico annegamento dei sensi. Ispirandosi a gruppi storici come Throbbing Gristle , Einstürzende Neubauten e Front 242, esplorano teoria e pratica dell’ eros, sottolineando percorsi sonori musicali underground rumorosi in sequenze industriali di samples bordello dove innervano alla saggezza della pace e a riflettere alle forme di “Cupido”, alla propaganda, il destino, le storie e i luoghi comuni. I loro battiti metallici, le dissonanze e le tempeste ritmiche dipingono scenari apocalittici con possibilità di uscita e di salvezza: ogni brano è avvolto in un senso quasi tangibile di vuoto, ansia e di passione, a metà tra un incubo freudiano e un trip lisergico. Il remix ,con il tocco dei Toxic Industry viene trasformato e deformato per essere messo al servizio delle nevrosi lancinanti dei sequencers e dei deliri rumoristici,percussioni,martelli, coltelli, compressori, con suoni sintetici crudi e di ampio respiro. “Girls version 2.0” é disponibile in Red Transparent Vinyl Format Limited Edition, Cd Promo e in streaming & download negli store di musica digitale.

PLANET 23
Planet 23
è un progetto di musica elettronica creato nel 2020 da Gianfranco “Oni” Favotto, Isabella Amoroso e Marco Marinato. Produzione di inediti che esplorano diversi stili e generi. Live anche electro-acustici con cover ’80 – ’90 – ’00 e musica Chillout-Lounge. In continua evoluzione, ricercano nuove sonorita’ e fusioni tra stili e generi diversi. Si avvalgono della collaborazione di prestigiose figure artistiche, tra cui spicca il talentuoso Dj ufficiale del progetto, Angelino Albanese. Attualmente sono impegnati nella produzione di nuovi brani. Il primo singolo “Moon 11”, e’ uscito l’8 marzo 2021. Sito per l’acquisto: https://backl.ink/144990873