Riceviamo e pubblichiamo
Terre di Mezzo e Fa’ la cosa giusta! propongono “Il Grande Trasloco” un evento in attesa di tornare a trovarsi di persona. “Il Grande Trasloco” è un racconto a più voci: il primo capitolo è intitolato “Nutrire”.

Si riparte dal domani. In attesa di “ritrovarsi fisicamente”, Fa’ la cosa giusta!, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, lancia un nuovo progetto di narrazione collettiva: Il Grande Trasloco, un romanzo-evento online per dare una nuova lettura della realtà in cui viviamo, condividere idee e strumenti e traslocare nel futuro che vogliamo costruire, come Pianeta e comunità.
Che cosa dobbiamo portare con noi e che cosa dobbiamo abbandonare?
È questo il filo rosso degli incontri live, approfondimenti e laboratori che comporranno il romanzo.
Un calendario di appuntamenti settimanali, da marzo a ottobre 2021, sul sito ilgrandetrasloco.it, il mercoledì alle 18, arricchito da contenuti originali – video, illustrazioni e call rivolte al pubblico. Un racconto a più voci che introdurrà in un “mondo che sa far nascere idee, progettualità e nuovi stili di vita”.

Juri Chiotti

Il primo capitolo del romanzo-evento Il Grande Trasloco sarà “Nutrire”: cinque appuntamenti, uno a settimana, per parlare delle sfide importanti che ci attendono, come il diritto al cibo, la ricerca e l’importanza del territorio. Ci saranno, tra gli altri, Carlo Petrini, Davide Longoni, lo chef Juri Chiotti per guardare ciò che le loro esperienze hanno generato e individuare insieme gli strumenti utili per fare scelte etiche e oneste.
Parlare di cibo come un diritto fondamentale e di sovranità alimentare per prepararci al Grande Trasloco pone numerosi interrogativi. Per sfamare una popolazione mondiale in crescita, dobbiamo davvero cedere a ogni compromesso? Può esistere un cibo “buono, pulito e giusto” per tutti? Qual è il significato profondo di ”qualità”? 
Il 10 marzo alle 18 con Carlin Petrini, gastronomo e fondatore di Slow Food, che sin dagli anni ‘80 contribuisce a portare il tema del cibo di qualità al centro dell’agenda politica, si affronterà il tema della transizione ecologica e del cambiamento, di interconnessione tra ambiente, paesaggio, lavoro artigiano e disuguaglianze. Ma anche di come il messaggio di “ecologia integrale” lanciato da Papa Francesco con l’enciclica Laudato Si’ possa ridefinire il mercato globale degli alimenti. Un incontro per ragionare sul futuro del cibo e sulla necessità della costruzione di nuovi paradigmi rispettosi dell’ambiente, delle economie locali e delle comunità.

Davide Longoni

Con Davide Longoni, definito uno dei padri della panificazione moderna, il 17 marzo alle 18, si parlerà di filiere, relazioni e di un nuovo modello di “impresa aperta”. Durante l’incontro-laboratorio svelerà alcuni segreti per una buona panificazione e condurrà il pubblico alla scoperta di filiere agricole e territori  che spiegano cosa ha reso unico il suo pane. 
Per rispondere alle grandi sfide che ci attendono servono idee coraggiose, capaci di aprire la strada a una vera e propria rivoluzione alimentare.
Si parlerà di cibo del futuro con Agnese Codignola, giornalista scientifica e scrittrice, mercoledì 24 marzo alle 18 e di come affrontare il problema della povertà alimentare, con Roberto Sensi, Policy Officer del programma diritto al cibo di ActionAid Italia e Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana, il 31 marzo.
Mercoledì 7 aprile, insiema allo chef Juri Chiotti, si parlerà della ristorazione di domani, radicata nel territorio, rafforzata dal valore delle relazioni e dai prodotti locali di qualità, per capire come dovrà necessariamente cambiare uno dei settori più colpiti dalla pandemia.

Agnese Codignola

Cinque capitoli sui grandi temi di Fa’ la cosa giusta! legati tra loro dal leitmotiv della sostenibilità, della giustizia e della bellezza: nutrire, abitare, viaggiare, curare e lavorare. Dal cibo come diritto fondamentale alle forme del nostro abitare, dalla natura che ispira l’agire, anche economico, al legame tra i territori, le tradizioni e le comunità, dalla centralità dell’educazione alla solidarietà e alla cura come valori essenziali per il nostro domani. Passando per il nostro modo di viaggiare, fare vacanza, vivere con gusto, fruire del patrimonio naturale e culturale.
Il Grande Trasloco” è un’idea di Terre di mezzo Editore e Fa’ la cosa giusta!
Tutti gli appuntamenti saranno trasmessi su ilgrandetrasloco.it e daranno vita a fine anno a un vero e proprio romanzo che sarà pubblicato da Terre di mezzo.
photo credits Irene&Irene