Riceviamo e pubblichiamo
Domani, mercoledì 17 febbraio, tra i programmi Rai la “Turandot” con la grande Daniela Dessì, l’horror fantascientifico “Pandorum” e, in radio, si parla del carnevale di Putignano.

Daniela Dessì è Turandot dal Carlo Felice di Genova con la regia di Giuliano Montaldo
È il grande soprano Daniela Dessì, prematuramente scomparsa nel 2016, la protagonista della Turandot di Giacomo Puccini che Rai Cultura propone mercoledì 17 febbraio alle 21.15 su Rai5. Registrato al Teatro Carlo Felice di Genova nel 2012, lo spettacolo si avvale della regia di Giuliano Montaldo, ripresa da Fausto Cosentino. Sul podio è impegnato Donato Renzetti. Daniela Dessì è affiancata da Mario Malagnini (Calaf), Roberta Canzian (Liù), Ramaz Chikviladze (Timur), Francesco Verna (Ping), Enrico Salsi (Pang), Manuel Pierattelli (Pong) e Massimo La Guardia (l’Imperatore Altoum). Regia tv a cura di Matteo Richetti. 

L’Universo parallelo di “Pandorum” con Dennis Quaid, Ben Foster e Cam Gigandet
Mercoledì 17 febbraio alle 21.20, Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) porterà i suoi spettatori nello spazio profondo con l’horror fantascientifico “Pandorum – L’universo parallelo” diretto dal regista tedesco Christian Alvarst e prodotto dal regista di Resident Evil e Mortal Kombat Paul W.S. Anderson. Nel 2174 la Terra è ormai al collasso e ha esaurito tutte le risorse, per questo motivo l’umanità è pronta a colonizzare il pianeta Tanis, situato in un altro sistema solare e molto simile alla Terra. La nave-cargo Elysium ha la missione di trasportare su Tanis i primi umani e, visti i 123 anni di durata del viaggio, i coloni compiranno il viaggio in stato di ibernazione. Ma qualcosa va storto e dopo soli 8 anni il caporale Bower e il tenente Payton si svegliano con il reattore nucleare in stato di instabilità. Ma non è tutto, scopriranno che parte dell’equipaggio è morto e la nave è infestata da creature mostruose e cannibali. Nella migliore tradizione del survival-horror di ambientazione spaziale, di chiara ispirazione alla storica saga di Alien, Pandorum vanta un cast ricco di volti noti come Dennis Quaid, Ben Foster, Cam Gigandet e il protagonista di The Walking Dead Norman Reedus.

“Le Casellanti” alla scoperta del Carnevale di Putignano con Sabina Stilo e Max Bernardi
Il carnevale di Putignano, il più antico d’Europa, sarà al centro della nuova puntata di “le Casellanti” programma di Isoradio, in onda tutti i giorni, escluso il venerdì, dalle 10 alle 11. Mercoledì 17 febbraio, con Sabina Stilo e Max Bernardi, ci sarà Maurizio Verdolino, Presidente Fondazione carnevale di Putignano per raccontare la lunghissima manifestazione, che inizia il 27 dicembre e termina il martedì grasso. Anno dopo anno,  La scuola putignanese e i maestri artigiani hanno trasformato  questa tradizione in un avvenimento artistico, rendendo il comune pugliese un centro d’eccellenza. Quest’anno ricorre anche l’anno internazionale delle aree  e delle grotte carsiche. Quale occasione migliore per visitarne una a 10 metri di profondità? Vicino a Putignano, che sorge  su un altopiano di origine carsica, sono numerose le grotte ricche di fascino e di mistero. Ospite di Rai Isoradio sarà Piero Lippolis, direttore della Grotta del Trullo, che scoperta nel 1931,  si può visitare scendendo nel suo interno con esperti speleologi e percorrendo 40 metri tra stalattiti e stalagmiti dalle incredibili concrezioni di alabastro dai colori bellissimi. Per il consueto spazio dedicato ai dialetti,  ce n’è uno che tutti pensano di sconoscere eppure non è così. Stiamo parlando del barese, che molti identificano  con la parlata comica di Lino Banfi, ma che invece ,non c’entra nulla. Il vero dialetto barese è quello che  Achille Vittorio Realmonte, smessi i panni dell’ingegnere, impartirà con mini lezioni ai radioascoltatori. Infine, per quel che riguarda la canzone popolare, Isoradio ha scelto un  pezzo del cabarettista Gianni Ciardo, tutto dedicato a Bari, che è impossibile ascoltare senza ridere ad ogni strofa.