rubrica a cura di Fabrizio Capra
Paolo Benvegnù da oggi con il nuovo progetto “Delle inutili premonizioni Vol.1”. Video animato per Ozzy Osbourne. “Mi sono rotto il caos” è il nuovo singolo di Guglielmo. “Stand up…Jump ’n’ Fly” il nuovo album dei Rockstar Frame.

PAOLO BENVEGNÙ
Da domani, 14 febbraio, sarà disponibile sullo store digitale di Blackcandy Produzioni il nuovo progetto discografico in acustico di Paolo Benvegnù dal titolo “Delle inutili premonizioni Vol.1”.
R
egistrato al GRS Recordings Studio di Firenze da Lorenzo Buzzigoli e Paolo Benvegnù, e in seguito mixato e masterizzato al White Sound di Firenze da Lorenzo Buzzigoli e Tommaso Bianchi, “Delle inutili premonizioni Vol.1” è il nuovo lavoro discografico di Paolo Benvegnù. Registrato interamente dal vivo in un giorno d’inverno, questo progetto include dodici tracce in acustico intrise di riflessioni e ricordi agrodolci dell’autore. Ecco la tracklist di “Delle Inutili Premonizioni Vol. 1”: “In Dissolvenza”, “Io Ho Visto”, “Il Nemico”, “Il Sentimento Delle Cose”, “Andromeda Maria”, “Nelle Stelle”, “Nello Spazio Profondo”, “Cerchi Nell’acqua”, “Avanzate Ascoltate”, “La Schiena”, “Olovisione In Parte Terza”, “Sempiterni Sguardi E Primati”. Paolo Benvegnù è un chitarrista e cantautore italiano. Anche Mina, ha reinterpretato una sua canzone “Io e Te”; i suoi brani sono stati cantati anche da Irene Grandi (È solo un sogno), Giusy Ferreri, Marina Rei (Il mare verticale). 

OZZY OSBOURNE
È online il video animato di “It’s a ride” di Ozzy Osbourne feat. Post Malone, il nuovo singolo estratto da “Ordinary Man” (Epic Records/Sony Music), l’acclamato album della leggendaria rockstar. A proposito del brano, Ozzy ha affermato che l’ispirazione gli è venuta a Bel Air, in California, durante la registrazione di “VOL.4” dei Black Sabbath. Ha raccontato inoltre che un giorno scattò l’allarme di casa sua, e prontamente la polizia circondò la sua abitazione, nella quale, a detta dell’artista, vi erano “pile di marijuana e cocaina”. Il verso “I’m shouting, ‘IT’S A FUCKIN’ RAIIIIID” corrisponde a quanto avrebbe detto prima di nascondere la droga e rinchiudersi in uno dei bagni di casa. Nel videoclip, diretto da Tomas Lenert e visibile al seguente link, Ozzy e Post Malone uniscono le forze in una fuga selvaggia dalla polizia, che parte dalla famigerata casa di Ozzy a Bel Air, e prosegue per le strade della città, mostrando tutti i simboli più iconici di Los Angeles. «Un paio di anni fa non sapevo nemmeno chi fosse Post Malone – dichiara Ozzy – da allora abbiamo lavorato insieme su due tracce in studio e ci siamo esibiti insieme due volte. Chiaramente il Covid-19 ha reso difficile riunirsi per girare un video musicale per il brano, quindi abbiamo optato per un video animato per il singolo finale dell’album “Ordinary Man”. Non vedo l’ora che tutti ascoltino la mia nuova musica» aggiunge Ozzy, che recentemente è stato in studio con il produttore Andrew Watt per lavorare ad un nuovo album. Questo è il secondo duetto della rockstar insieme a Post Malone; i due in precedenza avevano collaborato nel brano “Take What You Want“, incluso nell’album “Hollywood’s Bleeding” del rapper statunitense. La traccia è stata inoltre prodotta da Andrew Watt, che ha collaborato con Osbourne nell’album “Ordinary Man” sia come produttore che come co-autore. Nella prima settimana dall’uscita, “Ordinary Man” è stato l’album rock #1 al mondo. In cima a diverse classifiche, è entrato nella Top10 di sette paesi (tra cui America e Regno Unito), diventando così l’album che ha raggiunto la posizione più alta in classifica della carriera di Ozzy.“Ordinary Man” è il primo album solista di Osbourne dopo quasi dieci anni. Registrato a Los Angeles, vede il produttore Andrew Watt alle chitarre, Duff McKagan (Guns N ‘Roses) al basso e Chad Smith (Red Hot Chili Peppers) alla batteria. Oltre alla band principale, nel disco compaiono amici e collaboratori di Ozzy, tra cui Elton John, Slash, Post Malone e Tom Morello.

GUGLIELMO
Mi sono rotto il caos” è il singolo del cantautore Guglielmo che affronta le varie sfaccettature delle depressione. Mi sono rotto il caos” parla delle varie sfaccettature della depressione, un mostro solo, ma con tante facce. “Ho voluto vestire il brano con un arrangiamento leggero rispetto al testo, sia per smorzare un tema così pesante, sia per trasfigurare la mia realtà nella musica…Spesso le persone che soffrono  davvero, sono le stesse che in pubblico ridono di più. È raro che agli altri importi quanto tu stia male, quindi il sorriso viene in soccorso perché lascia poco spazio alle domande a cui non vuoi rispondere. Per l’arrangiamento che ho curato insieme a Vincenzo Cristi abbiamo preso ispirazione dal mondo del punk rock rivisto in chiave moderna, in collaborazione con Giovanni Cilio che ha invece registrato la batteria”. Guglielmo è un cantautore di 25 anni. Prende ispirazione da tutte le varie sfumature del rock (nello specifico grunge, punk-rock, noise) e dal mondo del cantautorato e della scena urban. Esibitosi all’interno di vari gruppi rock e da solista in esibizioni live dal 2015 al 2019. Dal 2019 si è concentrato solo sull’incisione dei propri brani. Nel 2020 pubblica due brani tramite l’etichetta “Brano inedito”: “Rivoluzione Naturale” e “Iniezioni di solitudine”. A fine ottobre del 2020 firma con l’etichetta “Ghiro  Records” con la quale il 15 Gennaio pubblica “Mi sono rotto il caos”.

ROCKSTAR FRAME
Stand up…Jump ’n’ Fly”, è uscito il nuovo album dei Rockstar Frame. Dopo alcune anticipazioni nelle scorse settimane, da oggi è finalmente disponibile su tutti i digital store e le piattaforme di streaming, Stand up…Jump ’n’ Fly, il nuovo disco dei Rockstar Frame, un lavoro imperdibile per tutti gli amanti del rock classico e delle sonorità californiane. Nonostante riferimenti marcati alla grande stagione degli anni Ottanta che ha reso celebre quella Sunset Strip a pochi passi dal centro di Hollywood, i Rockstar Frame riescono a declinare un genere ampiamente sedimentato nei suoi cliché, in maniera personale e caratteristica proponendo un ventaglio di brani potenti e solidi nei quali l’immancabile riffing di chitarre distorte macina su di una sezione ritmica roboante ad incorniciare la voce funambolica dell’istrionico frontman della band. I Rockstar Frame che si sono fatti conoscere negli anni con tour e collaborazioni di grande respiro come quelle al fianco dei mitici Backyard Babies, hanno sfornato un lavoro dedicato ai veri rocker disponibile da oggi attraverso l’inossidabile Volcano Records & Promotion.