Riceviamo e pubblichiamo
“Chiamatemi Romeo. D’altra parte tutti mi chiamano così, anche se non è il mio vero nome. È tutta colpa di quel film, quello con i gattini, Duchessa e del gran fustacchione di gatto rosso che parla in romanesco. Niente di più lontano da come sono io, però.”

Annalisa Gimmi, conduttrice radiofonica del programma Penne, zampe, squame di Radio Ticino e autrice pluripremiata per la diffusione della cultura degli animali, lancia con la Casa Editrice Horti di Giano la sua nuova raccolta di racconti: Chiamatemi Romeo.
Disponibile dal 29 Gennaio 2021 sul sito dell’editore (www.hortidigiano.com), in tutti gli store online e nelle librerie.
Se dovessimo cercare un animale che ha accompagnato la storia dell’uomo come una sentinella silenziosa e discreta, non potremmo che pensare al gatto. Animale molto particolare, speciale, non è un caso se è stato dichiarato ufficialmente “cittadino romano“. Perché ci sono sempre stati, i gatti, amati o odiati, a seconda dei periodi. Torre Argentina a Roma è divenuto il luogo simbolo per loro, tanto da trovare informazioni in merito anche sulle guide turistiche.
Diciassette racconti legati tra loro, che percorrono la storia di Roma nel bene e nel male, con i suoi imperatori, papi, santi ed eretici, e poi pittori, musicisti, attori, letterati e sportivi. Un viaggio nelle emozioni condensate nello sguardo e nei “pensieri” di questo attore che vi guarderà in silenzio dicendovi tutto, per raccontarvi la storia di Roma dal suo personale e caratteristico punto di vista. Se poi gli chiederete: «Come ti chiami, bel micione?», probabilmente lo sentirete miagolare per rispondervi: «Chiamatemi Romeo!»Un libro che accompagnerà i lettori alla scoperta di tutti i segreti e le curiosità che si celano a Roma, la città storica per eccellenza. E il nostro cicerone non è da meno e ci insegna, fin dalle prime pagine, che per diventare grandi bisogna conoscere, viaggiare. Non accontentarsi mai di quello che dicono gli altri o che si legge sui libri di scuola. E Lui, di certo, ha viaggiato tantissimo.

Annalisa Gimmi insegna al Liceo delle Scienze Umane di Pavia. Ha sempre amato scrivere. Per anni la sua passione si è concentrata sulla ricerca in campo letterario ed editoriale. Ha collaborato con l’Istituto di Storia della Lingua italiana e con il Fondo Manoscritti dell’Università di Pavia, traendo materiale per articoli e saggi apparsi su riviste specialistiche. Ha pubblicato il volume Il mestiere di leggere, il Saggiatore, 2002, sui pareri editoriali della Mondadori negli anni Cinquanta, ricostruendo i meccanismi interni alla Casa Editrice milanese nel periodo in esame. Negli anni Novanta ha collaborato con la pagina di Cultura del “Corriere del Ticino”di Lugano e, tra il 2005 e il 2007, de “il Giornale”. Ha compilato la Bibliografia di Alfonso Gatto (Storia e letteratura 2009, con Marta Bonzanini) e ha curato le raccolte di inediti e rari di Alfonso Gatto, Ballate degli anni e Il gatto in poltrona, entrambe per Effigie, 2012. Nel 2016 ha pubblicato il saggio Bestie come noi (Effigie) e nel 2018 il romanzo per ragazzi Cose da grandi (Jona). Per due anni 2017-2018 ha ideato e condotto la trasmissione Penne, zampe, squame (dedicata agli animali) presso Radio Ticino Pavia (trasmissione premiata dall’Accademia dei Gatti Magici con il premio Bastet per la diffusione della cultura degli animali, e del gatto in particolare). Ora collabora con Radio Morpheus con una rubrica di diffusione libraria. Chiamatemi Romeo è nato dalla volontà dell’Autrice di sensibilizzare le persone e avvicinarle al mondo animale, in modo sano e propositivo. In tal senso, promuove da tempo diverse iniziative nelle scuole e sul territorio, instaurando contatti con associazioni in tutta Italia.