rubrica a cura di Fabrizio Capra
Alex Torchio: "Paradiso+Inferno" è il nuovo singolo. Spazio debutta con “Venti”. “Guerra d’orgoglio” è il brano autobiografico di Fabe. “Al Boom” il progetto d'esordio del giovanissimo rapper Chico.

ALEX TORCHIO
Paradiso + Inferno
 è il nuovo singolo di Alex Torchio con TRB rec di Andrea Tognassi. Ispirato al film omonimo di Neil Harmfield, è un brano dallo straordinario calore indie. Ispirato al film omonimo di Neil Harmfield con Heath Ledeger e Abbie Cornish (tratto a sua volta dal romanzo “Candy: A Novel of Love and Addiction” di Luke Davie), il brano racconta il tanto turbolento quanto passionale rapporto tra un ragazzo dipendente dall’eroina ed una ragazza perdutamente innamorata di lui, ma non del suo stile di vita. Un brano dallo straordinario calore indie, che fa rivivere emozioni adolescenziali; amori intensi, destinati a bruciare così veloci quanto la passione stessa. Cantante ed autore, Alex Torchio, si avvicina alla musica all’età di 11 anni, studiando pianoforte ed in seguito canto. Inizia a scrivere i suoi primi inediti a diciannove anni assieme a diverse band di musica elettronica e dark pop wave. Dal 2000 collabora con lo Studio Bottegadelsuono di Alessandria alla realizzazione di jingle radiotelevisivi e musiche per film.Dopo la Laurea in Discipline delle Arti, Musica e Spettacolo presso l’Università degli Studi di Torino inizia a cantare in diverse coverband.

SPAZIO
Venti” come gli anni e come le correnti. Il nuovo singolo di Filippo Spanio aka Spazio, che vent’anni li compirà nel 2021, parla del tempo inteso come il momento in cui si comincia ad acquisire consapevolezza, anche se si hanno solo vent’anni. “Venti” è il titolo del primo singolo ufficiale del cantautore veneto. Il pezzo, che si apre con il racconto in prima persona di quello che si rivelerà essere un brutto sogno, si trasforma nel ritornello in un inno alla vita, suggerendo di prenderla per come viene, cercando di godersi il viaggio, senza temere la meta, e concludendosi poi con un ritorno alla normalità e un rafforzamento della consapevolezza acquisita. Ad accompagnare il brano un videoclip che ricorda molto più un cortometraggio, in cui tre protagonisti, tre storie parallele, solo apparentemente per caso si ritrovano nel finale per completarsi e trovare il coraggio di fare ciò che sentono davvero. Spazio, alias Filippo Spanio, è un cantautore pop/pop-rock di Mestre (VE). Pubblica i suoi primi due inediti nel 2019, ma la svolta avviene nel 2020 quando registra il singolo “Venti” negli studi modenesi Warner di Benji e Fede e molti altri grandi artisti, anticipazione dell’album d’esordio in uscita nel 2021. Il suo sound concilia il mondo dell’elettronica moderna e quello dello strumento musicale suonato elaborato al fine di dare dei contorni attuali, attingendo dai sottogeneri del pop per variegare i contenuti e avere sempre la possibilità di rinnovarsi. 

FABE
Guerra d’orgoglio” di Fabe è un brano autobiografico che definisce il carattere deciso dell’omonimo Ep del cantautore torinese. Influenze indie/rock con uno special rappato che batte sul quarto tutta la rabbia, il rammarico e la disperazione, caratterizza la richiesta d’amore di un figlio. “Guerra d’orgoglio” è la richiesta di ascolto di un figlio che cerca un rapporto non conflittuale con i propri genitori. Il brano, il primo estratto dall’Ep di prossima uscita dell’artista torinese, descrive quelle situazioni in cui l’orgoglio prende il sopravvento ed edifica muri invisibili, apparentemente invalicabili, formati dal logorio e dal deterioramento dei rapporti affettivi. «È una poesia, scritta alle 5 del mattino dopo l’ennesima incomprensione, dopo la solita notte brava, da un figlio disorientato che cerca una carezza, ma non sa come dirlo, che urla senza essere ascoltato nell’incapacità generale che qualcuno compia il primo passo ammettendo un “ti voglio bene!” o “scusa”» afferma Fabe. “Guerra d’orgoglio” è anche una raccolta di cinque brani autobiografici. Il tema di fondo dell’Ep, uscito il 15 gennaio, è un richiamo al cantautorato moderno con influenze indie/rock e rap dal carattere poliedrico. “Fabe” pseudonimo di Fabio Rapisarda è un cantautore e rapper torinese classe 1989.

CHICO
Finalmente è arrivato su CD “Al Boom il progetto d’esordio del giovanissimo rapper Chico, nome d’arte di Manuel Munoz Contreras. L’album contiene 13 tracce, tra cui le 2 bonus track “Tutti fuori (Remix)” e “Figli di Milano” (La Grande Onda/Artist First), brano con il quale l’artista 18enne italo-cubano, nato a Ragusa e residente a Milano, ha partecipato ad AmaSanremo. Esibitosi in diretta su Rai 1 e RaiRadio 2 durante la quarta puntata del programma, ha ricevuto molti consensi e complimenti, soprattutto riferiti al testo che, in modo puntuale e poetico, racconta la Milano di oggi e metaforicamente l’Italia moderna. Le sonorità e le produzioni rispecchiano infatti il sound urban più attuale, con sfumature che riecheggiano la tradizione latina, rappresentata dalle origini dell’artista. Le tematiche abbracciano la realtà di tutti i giorni: la città meticcia e multiculturale, 
lo stile metropolitano, l’adolescenza, il fascino del rap, della trap, della musica tutta. Manuel in arte “Chico” è un ragazzo dell’hinterland milanese nato da madre italiana e da padre dell’Havana, Cuba, la sua seconda isola, la sua seconda lingua. Grazie al papà, ballerino professionista, Chico è cresciuto a ritmo di musica. La sua origine latina e l’ambiente in cui ha vissuto gli ha regalato il senso del ritmo e della musicalità. Ha un senso del tempo e della metrica che, insieme al suo modo istintivo di scrivere, gli consente di rendere unico e speciale qualsiasi beat.