Riceviamo e pubblichiamo

Sarà  una speciale performance di “Io Si/Seen”, original song del film “The life ahead”, che vedrà Laura Pausini a rappresentare l’Italia, domenica 17 gennaio, alla cerimonia d’inaugurazione degli International Peace Honors.

Sarà Laura Pausini a rappresentare l’Italia alla cerimonia online d’inaugurazione degli International Peace Honors il prestigiosissimo evento su scala mondiale ideato da Peace tech Lab per riconoscere e celebrare l’impegno degli attivisti internazionali più influenti del nostro tempo, in prima linea per affrontare le più grandi sfide del 2020 veicolando messaggi di pace per un futuro migliore.
Tra i premiati di quest’anno – due dei quali annoverati dalla rivista TIME tra le 100 persone più influenti al mondo del 2020 – troviamo: il Dr. Anthony Fauci, Direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive; il capo amazzone Raoni; Opal Tometi, co-fondatore del movimento Black Lives Matter; il cantante e attivista Ricky Martin; il “padre di Internet” Vint Cerf e il cantautore venezuelano Ricardo Montaner, che sarà nominato Ambasciatore della pace per il suo sostegno alla causa di PeaceTech Lab.
È un grandissimo onore per me presenziare alla cerimonia degli International Peace Honors di PeaceTech Lab, che da sempre si fa portavoce di valori e ideali che hanno guidato la mia vita e la mia carriera. È anche profondamente gratificante poter interpretare questa canzone accanto a una delle più grandi icone del mio Paese e del mondo, Sofia Loren, con un prezioso messaggio di fratellanza, che ci invita a restare uniti, pur nelle nostre differenze, e a guardare insieme al futuro”, spiega Laura Pausini.

Nel corso della serata, trasmessa in streaming domenica 17 gennaio, Laura Pausini regalerà al pubblico una speciale performance di IO SI/SEEN, original song del film Netflix The Life Ahead/La Vita Davanti A Sé,che ha segnato il ritorno alle scene di Sophia Loren dopo dieci anni di assenza e che racchiude un potentissimo messaggio di tolleranza, integrazione e accettazione della diversità.
Il brano, frutto della prima collaborazione di Laura Pausini con Diane Warren (11 nomination agli Oscar, 1 Grammy Award, 1 Emmy Award, 1 Golden Globe), firmato anche da Niccolò Agliardi.
Nella line-up dell’evento, accanto a Laura Pausini e in rappresentanza degli altri paesi, artisti e personalità internazionali del calibro di Sting, Eva Longoria, Stephen Curry, Camilo e Evaluna e Alejandro Sanz. A presentare la serata sarà Natalia Jiménez.
Per seguire la cerimonia online basta registrarsi al sito internationalpeacehonors.org.
http://www.peacetechlab.org