di Alessandro Tasso

Ci sarebbero tante cose che potrei scrivere di questo anno appena trascorso, passato nel segno di disgrazie incommensurabili e non di gioie come speravo.
Ci ritroviamo ogni anno nei meandri della nostra psiche a tirare le somme, cercando uno spiraglio di luce in talvolta buchi neri senza fine.
Ecco probabilmente il proposito da cui partire è proprio questo, vivere nella speranza che l’anno appena trascorso sia solo una piccola ma significativa macchia nell’esistenza delle persone, un qualcosa dal quale attingere forza ogni qualvolta ci sentiamo soli, tristi ed assenti.
Ricominciare a vivere la vita con una brillantezza rinnovata, arma trascendente nel cuore di chi lotta.
Riscoprire i valori della quotidianità e migliorare ovviamente quelle piccole grandi cose che ci frenano.
Il mio più grande proposito per questo 2021 sarà quello di tornare a passare quelle giornate intrise di follia e “tremendismo” che contraddistinguono ogni anima granata.