rubrica a cura di Fabrizio Capra
Francesco Gabbani il 23 dicembre concerto in streaming da Ferrara. “Power Up” degli ACDC è certificato disco d’oro. Disco di platino per “D.O.C.” di Zucchero. È online il video della canzone di Claudio Baglioni “Uomo di varie età”.

FRANCESCO GABBANI
Francesco Gabbani 
ed il flautista Andrea Griminelli terranno un emozionante concerto dal  Teatro Comunale di Ferrara che verrà trasmesso in streaming il 23 dicembre alle ore 22.00. In un Natale fatto di limitazioni e di coprifuoco per l’emergenza sanitaria, la Città di Ferrara, insieme a Francesco Gabbani ed Andrea Griminelli, vuole dare un segnale di speranza per questo 2020 che sta volgendo al termine: un anno che ha messo a dura prova tutti, fiduciosi che possa portare ad un 2021 di rinascita. Per l’occasione La Città di Ferrara accenderà le luci del Teatro Comunale una serata soltanto, un augurio che per il 2021 non ci sia più bisogno di spegnerle. Francesco Gabbani alla chitarra, accompagnato al piano da Lorenzo Bertelloni e da Filippo Gabbani alla batteria, suonerà alcuni dei suoi successi ed interpreterà dei classici natalizi insieme al flautista Andrea Griminelli che vanta 40 anni di carriera con presenze sui grandi palchi internazionali a fianco, tra gli altri, di Luciano Pavarotti, Zucchero Fornaciari, Andrea Bocelli. Un concerto emozionante che saprà unire due mondi nella cornice di un bellissimo teatro che, quella sera, tornerà finalmente a vibrare. L’evento sarà visibile gratuitamente a tutti e verrà trasmesso sui canali web del Comune di Ferrara. Dopo un Festival di Sanremo, tre singoli e un tour con un nuovo spettacolo, Gabbani, in questo 2020 che si sta per chiudere, sta già lavorando al suo nuovo progetto discografico ed è attualmente impegnato con la scrittura di nuove canzoni.

Visualizza articoli

AC/DC
Power Up”, il nuovo album degli AC/DC, è stato certificato Oro  (certificazioni diffuse oggi, lunedì 21 dicembre, da FIMI/GfK Italia)! Il disco era entrato direttamente al #1 nelle classifiche di 18 Paesi, Italia compresa, dove ha conquistato il primo posto degli album e dei vinili(FIMI/GfK),e al #1 nella Billboard Top 200, vendendo oltre 117 mila copie solo nella prima settimana. “Power Up” è il sesto album della band a raggiungere il #1 nella classifica degli album più venduti in  Australia, confermando gli AC/DC come unica band australiana ad aver ottenuto un disco al #1 in ogni decennio degli ultimi 50 anni, dopo “Back In Black” (anni ‘80), “Ballbreaker Live” (anni ‘90), “Black Ice” (anni 2000) e “Rock Or Bust” (anni 2010). In Germania, l’album è il più venduto di tutto il 2020 a una settimana dall’uscita ed è il disco internazionale più venduto degli ultimi 4 anni in una settimana. Nel Regno Unito il più venduto nel minor tempo di tutto il 2020 e quello che ha venduto il maggior numero di copie quest’anno nella prima settimana. I 18 Paesi in cui è entrato al primo posto sono: Australia, Austria, Belgio, Canada, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti. Gli AC/DC hanno realizzato 12 tracce che mantengono intatto il loro storico e inconfondibile sound e la potenza degli elementi che più li caratterizzano! Il disco è disponibile in diversi formati: digitale, CD standard, Deluxe limited edition e 5 versioni di vinile(nero, giallo, rosso trasparente e opaco, picture disc). La deluxe – limited edition, unica nel suo genere, è imperdibile per i collezionisti e i fan del gruppo. Premendo un bottone a lato della special box, si illuminerà il logo AC/DC mentre gli altoparlanti integrati faranno partire Shot In The Dark”. Il cofanetto include il CD con booklet di 20 pagine, che contiene foto esclusive, e un cavo di alimentazione USB che permette di ricaricare la scatola. https://acdc.lnk.to/powerup

ZUCCHERO
D.O.C.”, il quattordicesimo e ultimo album di inediti di Zucchero “Sugar” Fornaciari è certificato Platino (certificazioni diffuse oggi, lunedì 21 dicembre, da FIMI/GfK Italia)!  Da venerdì 11 dicembre è disponibile ancheD.O.C. Deluxe Edition”,il nuovo progetto discografico contenente tutti i brani dell’album “D.O.C.”più 6 nuove canzoni tra cui “September, il singolo(attualmente in radio) in cui Zucchero duetta con Sting. “D.O.C. Deluxe Edition” è disponibile in formato Doppio CD, Triplo Vinile Colorato, Digitale e in formatoTriplo Vinile Nero (ques’ultimo solo in edizione limitata e in esclusiva per Amazon).

foto Alessandro Dobici

CLAUDIO BAGLIONI
Da oggi,lunedì 21 dicembre,è online il video di“Uomo di varie età”, il nuovo singolo di Claudio Baglioni attualmente in rotazione radiofonica, dopoGli anni più belli e Io non sono lì, estratto da In questa storia che è la mia(Sony Music), il nuovo album, con 14 inediti, per una durata di 80 minuti, pubblicato il 4 dicembre. Il video – regia e disegni di Carmine Di Giandomenico, animazioni e montaggio di Ermanno Di Nicola Angelo Di Nicola, supervisione di Guido Tognetti – è visibile sul canale ufficiale YouTube dell’artista al seguentelink: https://youtu.be/Z0s-k1MMEA. «È un gioco di parole ma è, anche, la verità – così Claudio Baglioni a proposito del nuovo singolo “Uomo di varie età” – Sono un uomo di varie età, almeno nel doppio senso essenziale che questa definizione contiene: le stagioni della vita, innanzitutto – l’infanzia con la misteriosa fascinazione della musica; l’adolescenza, passata a rincorrere il sogno di fare di quell’arte la mia vita e il mio mestiere; gioventù e maturità, a vivere consensi e successi inimmaginabili e infinitamente al di là di qualunque aspettativa – ma anche le varie stagioni musicali, tutte profondamente diverse tra loro, vissute e create in questi cinquant’anni di dischi e concerti. “Uomo di varie età” è tutto questo. Un brano che non è solo la mia storia personale, di uomo e artista, fatta canzone, ma che è anche il fiume emozionale nel quale scorrono energie, vibrazioni, pensieri, desideri e sogni di questo album-racconto, che ha la struttura di un’Opera breve, e del quale, questa ballata rock, incarna il percorso melodico principale. Un tema che viene annunciato in quella sorta di ouverture che ho chiamato “capostoria”; che riemerge tra un brano e l’altro, in quattro interludi,  pianoforte e voce (“1. non so com’è cominciata”, “2. al pianoforte ogni giorno”, “3. e firmo in fede un contratto”, “4. adesso è strano pensare”) e che – dopo la rock-ballad intitolata, appunto, “Uomo di varie età” – ritorna, un’ultima volta nella coda (“finestoria”) guidata dalla chitarra acustica, a chiudere il cerchio di alcuni tra gli istanti, gli accadimenti e gli incontri più intensi che mi hanno accompagnato “In questa storia che è la mia”».