rubrica a cura di Fabrizio Capra
È uscito il libro che racconta la carriera di Dodi Battaglia. Anna l’artista spezzina in vetta ai singoli più ascoltati. Pubblicata la colonna sonora di “Italy in a day” il docufilm di Gabriele Salvatores. A febbraio 2021 il terzo album da solista di Tim Hart.

DODI BATTAGLIA
Oggi, giovedì 17 dicembre, esce “Le mie 60 compagne di viaggio”, un volume per ripercorrere la carriera del più grande chitarrista italiano, Dodi Battaglia, attraverso immagini, aneddoti e curiosità di tutte le sue meravigliose 60 chitarre. Il libro è disponibile sul sito ufficiale di Azzurra Music, autografato da Dodi Battaglia (clicca qui), nei negozi tradizionali e sui siti di e-commerce. Con oltre 50 anni di carriera musicale alle spalle, Dodi Battaglia ha deciso ora di passare in rassegna tutte le sue 60 chitarre, preziose compagne di viaggio che l’hanno accompagnato in tutti questi anni, dando a ciascuna il prestigio che si merita. Per ogni chitarra, il musicista bolognese ha indicato le caratteristiche principali, la marca, il modello e il materiale con cui è stata costruita, arricchendo poi il tutto con dettagli e aneddoti, come l’utilizzo in un determinato album o la presenza in un tour. Oltre ad essere stato componente fondamentale dei Pooh, Dodi Battaglia è anche un grandissimo appassionato, esperto e collezionista della chitarra. Un libro di grande formato (32×24), con copertina cartonata e sovra copertina e un contenuto di ben 290 pagine.  Un’opera importante non solo per tutti i fan, ma anche per tutti gli appassionati di chitarre! Attualmente Dodi Battaglia è al lavoro sul suo nuovo disco di inediti, in uscita nei primi mesi del 2021, anticipato dal brano inciso insieme al leggendario chitarrista americano AL DI MEOLA, “One Sky”(Azzurra Music), il cui video è online al seguente link.

foto Mattia Guolo

ANNA
Un dato di fatto è che il 2020 è stato l’anno di Anna, la giovane spezzina che poco meno di un anno fa pubblicava per la prima volta la sua “Bando”, brano che a marzo di quest’anno l’ha portata a firmare con Virgin Records/Universal Music Italia e a conquistare un risultato entrato nella storia della discografia nostrana: Anna infatti è l’artista più giovane che abbia mai raggiunto la vetta della classifica singoli in Italia, mai nessuna artista così giovane (donna, uomo, gruppo) aveva raggiunto questo risultato. Ma non è tutto qui. Analizzando la classifica singoli del 2020 Anna è l’unica artista femminile italiana ad essere arrivata da sola in vetta. Oltre a lei le uniche donne in vetta quest’anno sono state Mariah Carey con l’ovvia canzone di Natale e Cara, ma in compagnia di Fedez. Per chiudere questo 2020 Anna si è regalata, in attesa di poter salire finalmente sui palchi italiani, un live digitale online su VEVO (clicca qui) Anna è la nuova protagonista delle session di Rounds,la serie Vevo di performance live a 360° dedicata al meglio del rap, hip-hop e R&B. Sarà una occasione per ascoltare “Bando”, la sua hit certificata Doppio Platino e “Fast” (clicca qui per il video), il suo ultimo singolo che si porta a casa 3 milioni tra view e stream. In pochi mesi Anna è passata dall’essere una sconosciuta appassionata di Rap di La Spezia alla 17enne più conosciuta d’Italia.

ITALY IN A DAY
Da oggi, giovedì 17 dicembre, è disponibile su tutte le piattaforme digitali di streaming e download la colonna sonora originale del docufilm “Italy in a day”, a regia Gabriele Salvatores: un racconto dell’Italia attraverso i video degli italiani. La colonna sonora, prodotta ed edita da Ala Bianca e Indiana Production, esce a distanza di sei anni dall’uscita del film, regalo tardivo ma prezioso del collettivo artistico Deproducers (Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Riccardo Sinigallia, Max Casacci), autori delle musiche. Della colonna sonora originale, nel 2014 venne solamente pubblicato il brano estratto “It’s just one day”.  Nel 2013,la casa cinematografica Indiana Production ed il regista Gabriele Salvatores lanciarono una campagna online di invito agli italiani a riprendere momenti della loro giornata del 26 ottobre 2013. I video raccolti vennero poi montati a formare un documentario, un collage d’autore analogo a quello pionieristico di Ridley Scott “Life in a Day”(2010)rivolto agli utenti di YouTube. “Italy in a day – un giorno da italiani” è un documentario del 2014 diretto da Gabriele Salvatores (premio Oscar per “Mediterraneo”, miglior film straniero nel 1992), in anteprima assoluta fuori concorso alla 71ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, successivamente nelle sale e ripetutamente in tv fino ad augurare il buon anno agli italiani il 1° gennaio 2015. I Deproducers (Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Riccardo Sinigallia, Max Casacci), conosciuti per la loro missione principale: la divulgazione scientifica attraverso musica e racconto con una narrazione spettacolare, cristallizzano in questa colonna sonora l’esperienza maturata nelle singole carriere individuali e quella nata dal lavoro collettivo, ormai pluriennale. La colonna sonora Italy in a Day – un giorno da italiani è prodotta ed edita da Ala Bianca e Indiana Production.

foto Jon Hart

TIM HART
Batterista e seconda voce degli australiani Boy & BearTim Hart è pronto a pubblicare ‘Winning Hand’, il terzo album solista in arrivo il 19 febbraio. Anticipato dai singoli ‘Great Escape’ e ‘Cold Comfort’ e registrato in tre settimane ai Golden Retriever Studios a Sydney con Simon Berkelman, in ‘Winning Hand’ Tim Hart per la prima volta registra gli strumenti con l’ausilio di una full band. Il risultato è coinvolgente e molto simile all’idea di un album live. Il disco mostra una sopraggiunta maturità compositiva per l’artista che, nei testi, integra abilmente spaccati di vita personale con le esperienze vissute ‘on the road’, un diario di viaggio che trasporta l’ascoltatore in più mondi. L’universo musicale dell’indie-folk si colora di chitarre dal suono anni ’90, batterie scintillanti ed archi. Dopo undici anni passati tra comporre album e lunghe tournée, la pausa forzata del 2020 ha dato l’opportunità a Tim Hart di fermarsi e di approcciarsi a nuovi ritmi e a nuove esperienze, tra cui l’essere diventato padre per la prima volta.