rubrica a cura di Fabrizio Capra
Ringo Starr propone una canzone di pace, amore e amicizia. Grande ritorno degli Oliver Onions, il duo composto da Guido e Maurizio De Angelis. “Entro faccio casino” il nuovo singolo di Lucky Luciana. Singolo d’esordio per il rapper Rhove.
Photo by Scott Robert Ritchie

RINGO STARR
Mentre questo pazzo anno volge al termine, Ringo Starr regala una canzone di pace, amore e amicizia: il singolo “Here Is To The Nights” è infatti disponibile da oggi su tutte le piattaforme digitali ed il video è in arrivo venerdì 18 dicembre. Il brano è stato composto da Diane Warren e Ringo è affiancato dai suoi amici tra cui: Paul McCartney, Joe Walsh, Corinne Bailey Rae, Eric Burton (Black Pumas), Sheryl Crow, FINNEAS, Dave Grohl, Ben Harper, Lenny Kravitz, Jenny Lewis, Steve Lukather, Chris Stapleton e Yola. La canzone è il primo singolo tratto dal suo prossimo EP, intitolato “Zoom In”, che è stato registrato nello studio di casa di Ringo Starr tra aprile e ottobre 2020. Per questo EP, Starr ha collaborato con autori e produttori tra cui Jeff Zobar che ha scritto la title track “Zoom In , Zoom Out ” durante la pandemia, con Robbie Krieger alla chitarra; Sam Hollander che ha scritto e prodotto “Teach Me To Tango” – inviando a Ringo una traccia quasi completata in cui ha aggiunto la voce e, ovviamente, la batteria; Ringo ha scritto “Waiting For The Tide to Turn” con Bruce Sugar e Tony Chen; e “Not Enough Love In the World”, scritto da Steve Lukather e Joseph Williams, membri di lunga data di All Starr (full credits sotto). Prendendo ogni precauzione, Ringo ha invitato pochi musicisti in diverse occasioni nel suo studio casalingo per registrare la musica. Insieme a Starr c’erano Nathan East (basso), Steve Lukather (chitarra), Bruce Sugar (chitarra synth), Benmont Tench (piano), Charlie Bisharat (violino), Jacob Braun (violoncello) e Jim Cox (arrangiamenti e archi synth).

OLIVER ONIONS
Sono tornate due autentiche superstar della musica italiana ed internazionale, tra i più famosi autori italiani di colonne sonore di film, vere e proprie leggende della storia della pop culture del nostro Paese: gli Oliver Onions! Il duo composto da Guido e Maurizio De Angelis, che ha scritto le  musiche di cult assoluti, in Italia e nel mondo, da Sandokan a Orzowei passando per i celebri film di Bud Spencer e Terence Hill, per le quali sono stati protagonisti sia come autori che come arrangiatori e interpreti, ha deciso di far rivivere uno dei loro brani di culto, il Coro dei Pompieri di …altrimenti ci arrabbiamo!, in una speciale versione natalizia arrangiata e prodotta da Ricky Quagliato, che fonde inconfondibili sonorità 80’s tra synth e campionatori con un sound 2.0 di grande impatto, addobbato a festa da campanelli natalizi e sonorità gioiose. Il brano uscito per BMG, una sorpresa natalizia che anticipa il ritorno discografico degli Oliver Onions previsto per la primavera 2021, è già disponibile in streaming e su tutte le piattaforme digitali. Il la la la la lalla più famoso della storia del cinema, torna oggi in una inedita veste accompagnata da un videoclip con ospiti d’eccezione. Tanti gli amici che hanno deciso di rendere omaggio ai due maestri della colonna sonora, in un video che vediamo proiettato all’interno di un cinema – purtroppo vuoto come accaduto in questo anno – con la speranza e l’augurio di trascorrere queste festività con serenità e un pizzico d’allegria, in vista del nuovo anno e del nuovo progetto degli Oliver Onions.Il parterre di amici che hanno partecipato al videoclip, provenienti dal mondo della musica, del cinema, della radio, è vastissimo: Ale&Franz, Brunori Sas, Claudia Gerini, Claudia Pandolfi, Cristina D‘Avena, Daniele Adani, Eugenio in Via di Gioia, Fabio Armiliato, Fabio Volo, Francesco Gabbani, Frankie Hi-nrg, Jerry Calà, Kabir Bedi, Lorenzo Branchetti, Luca Abete, Luisa Corna, Neri Marcoré, Nicola Ventola, Nina Zilli, Nino Frassica, Omar Fantini, Panpers (Andrea Pisani e Luca Peracino), Ricchi e Poveri, Rita Pavone, Rosita Celentano, Scintilla (Gianluca Fubelli), Simona Molinari, Tommaso Paradiso, Trio Medusa (Furio Corsetti, Gabriele Corsi e Giorgio Daviddi) con Francesco Lancia, Tutti Nudi (Antonio Mezzancella, Dj Osso e Pippo Lorusso), Vince Tempera.

LUCKY LUCIANA
Lucky Luciana (Luciana Campolongo) è una rapper decisa ad abbattere i tabù e a riscrivere le regole della scena urban italiana al femminile! Dopo essersi fatta conoscere per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito, l’artista riconferma la sua personalità esplosiva nel nuovo singolo “Entro faccio casino”, da venerdì 18 dicembre disponibile in digitale. Il singolo anticipa l’Ep in uscita nel 2021. «Implorare Dio di salvarmi è una cosa molto intima, ma che sin da bambina faccio e che non ho mai raccontato a nessuno – racconta Luciana – Nel corso della mia vita gli ho chiesto di salvarmi per tantissimi motivi differenti. La mia vita è stata difficile, mi hanno messa in pericolo e a volte la carnefice sono stata proprio io». Il brano nasconde, dietro un’apparente leggerezza, un lato di Lucky Luciana più intimo e fragile. In “Entro faccio casino” Lucky Luciana inizia a mostrarsi per quello che è, rivelando una nuova parte di sé in un processo che si completerà nell’Ep in uscita l’anno prossimo. “Non sono reale sto nel mio reame”, con queste parole l’artista svela una sua grande debolezza, il sentirsi diversa e spesso incompresa. Lucky Luciana si è fatta conoscere quest’anno per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito con i brani “Lucky Pussy Cash” e “A Milano” e più recentemente con “Wap Italian Remix”, una rivisitazione della chiacchieratissima hit mondiale di Cardi B e Megan Thee Stallion.

RHOVE
Rhove, 
rapper classe 2001, è pronto a conquistare la scena urban (e non solo!) con il suo singolo d’esordio “Blanc Orange (Nanana)”, finalmente disponibile su tutte le piattaforme digitali (https://lnk.to/blancorange) dopo aver totalizzato oltre 320.000 visualizzazioni con il suo video auto-pubblicato su Youtube (clicca qui per il video). Rhove è un rapper  atipico e innovativo. Innanzitutto, è un rapper “di provincia” e non “di periferia” come ama puntualizzare nei suoi testi e nella sua musica. Il suo nome d’arte è, infatti, un gioco di parole tra l’abbreviazione del suo cognome Samuel Roveda e la città di origine, Rho. “Blanc Orange (nanana)” esce sotto etichetta Milano Ovest ed è caratterizzato da un sound esplosivo e da un ritornello fresco e immediato, che mescola genere urban e dance. Il brano contiene parole in francese, sulla scia della sempre crescente contaminazione tra mondo urban e rap italiano e francese.  La sua ispirazione è il rapper francese JUL (il più ascoltato su Spotify in Francia nel 2020) e fa ricordare Stromae, come testimoniano le sue movenze nel videoclip. Il primo singolo “Blanc Orange (Nanana)” arriva infatti accompagnato da un videoclip musicale in cui il rapper balla vestito con una muta, dato che insieme al ‘rap’ la sua più grande passione è il surf. Nel giro di poco tempo Rhove è diventato un vero e proprio ‘fenomeno virale’ che ha conquistato subito anche alcune fra le principali emittenti radiofoniche italiane come Albertino su m2o e Wad su Radio Deejay che per primi hanno deciso di mandare in onda il singolo mesi prima della sua pubblicazione ufficiale sulle piattaforme digitali. Inoltre, nei giorni scorsi nelle strade della sua città, Rho, un’azione di guerrilla marketing ha letteralmente modificato i cartelli stradali in RHO-VE. “Blanc Orange (nanana)” è il primo di una serie di brani a cui il rapper sta lavorando e che saranno pubblicati nel corso del 2021.