a cura della Redazione
L’emergenza sanitaria, purtroppo, ci impedisce di viaggiare però non ci può impedire di “conoscere”. Pertanto vi proporremo luoghi che meritano una visita, da segnare in agenda, da visitare non appena si ritornerà a viaggiare. Oggi vi “scriviamo” del castello Baron Gamba in località Crêt-de-Breil di Châtillon in Valle d’Aosta, uno dei musei più interessanti.

Un castello tra i più interessanti della Valle d’Aosta è, senz’altro, il castello Baron Gamba che si trova in località Crêt-de-Breil di Châtillon. Fu fatto costruire dal barone Carlo Maurizio Gamba per la moglie, Angélique Passerin d’Entrèves, in modo da darle la possibilità di passare alcuni periodi dell’anno con la propria famiglia che risiedeva nella vicina Châtillon.
Su progetto dell’ingegnere Carlo Saroldi, il castello Gamba, inserito in un grande parco, fu terminato nel 1903 e presenta un’architettura ispirata all’arte seicentesca. Dopo la morte della baronessa nel 1909 e, in seguito, nel 1928, anche del barone, il castello, in mancanza di eredi, divenne proprietà dei Passerin d’Entrèves che lo vendettero alla regione nel 1982.

Sala 2 – Maestri della scultura
italiana del Novecento

Le opere del castello Gamba
Dal 2012 il castello Gamba, per volere del comune di Châtillon, è stato aperto al pubblico ed è divenuto un museo di arte moderna e contemporanea con una collezione permanente composta da circa centocinquanta opere tra dipinti, sculture, collezioni fotografiche, grafiche e installazioni, esposte in tredici sale situate al primo e al secondo piano dell’edificio. Tali opere coprono un arco di tempo che va dall’800 a oggi. Gli autori presenti nel castello Gamba sono tra i più rappresentativi del periodo: tra le opere esposte, quelle di Manzù, Guttuso, Giò Pomodoro, solo per citarne alcune. Una sezione del museo è dedicata anche alle più rappresentative correnti artistiche italiane degli ultimi venticinque anni: tra queste spiccano la Pop Art, l’Astrattismo e la Transavanguardia. Una parte delle opere, ancora in attesa di una sistemazione, è conservata in una sala archivio che può essere visitata solo su prenotazione. Il castello Gamba è uno dei musei della Valle d’Aosta più significativi per quanto riguarda l’arte moderna e contemporanea.
Nel terzo piano del castello Gamba si trovano le sale dedicate alle esposizioni temporanee.

Parco Castello Gamba

Il parco del castello Gamba
Il castello Gamba, uno dei più importanti musei Aosta, si trova all’interno di un bellissimo parco in stile inglese, che si snoda su una superficie di 50400 metri quadrati (di cui circa 17000 mq di prati e circa 33000 mq tra boschi, rocce e vialetti) caratterizzato da una folta vegetazione tra cui una varietà di più di centocinquanta alberi: faggi, pini austriaci, abeti, cedri, querce, ippocastani e molte altre varietà ancora. Il parco del castello Gamba offre ai visitatori la possibilità di fare delle passeggiate tra i viali che si snodano all’interno e di ammirare scorci paesaggistici molto spettacolari.

Castello Gamba

Il Castello Gamba si trova in Località Cret de Breil, nel comune di Châtillon.
Dista 24 km da Aosta.
Si può raggiungere:
in auto con l’autostrada A 5, uscita Saint-Vincent/ Châtillon
in treno, scendendo alla stazione di Châtillon
in pullman da Aosta, da Torino e da Milano.
Come tutti i musei anche il Castello Gamba è chiuso e speriamo possa aprire al più presto però è possibile accedere a contenuti online sul sito o sui canali social del Museo.
Per saperne di più si può consultare https://www.castellogamba.vda.it/