Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 12 dicembre, tra i programmi Rai: riparte dal Parco Nazionale dello Stelvio “Lineabianca”; “Il Provinciale” ci porta nella valle del Tronto; Buon compleanno Beethoven con Uto Ughi e Tamás Vásáry per “Sabato classica”.

Riparte “Lineabianca”: un’avventura alla scoperta delle montagne italiane
Un cammino semplice per affrontare concetti complessi, attuali e necessari; la potenza della parola che costruisce; le immagini, quelle belle, che rassicurano; la meraviglia, l’attenzione, l’arte di ascoltare e custodire per ritrovare la propria bussola interiore; il piacere del turismo di prossimità.   Riparte l’avventura di “Lineabianca” – in onda da sabato 12 dicembre, alle 14.00 su – ma questa volta “oltre il bianco”, alla scoperta, in anno così particolare, di tutte le montagne d’Italia. La conduzione è affidata a Massimiliano Ossini, Giulia Capocchi e Lino Zani. Il set della prima puntata, un po’ inedita, è una meravigliosa baita, dispersa nel cuore più selvaggio e incontaminato del Parco Nazionale dello Stelvio, nella meravigliosa Val di Sole. E poi le storie delle persone comuni, i gesti semplici come tagliare la legna, preparare i canederli con una cuoca contadina, ma anche i temi di grande attualità: dalla pandemia ai cambiamenti climatici, dalla sicurezza in montagna alla tutela e alla difesa dell’ambiente, questi alcuni degli argomenti che verranno affrontati e discussi con ospiti ed esperti d’eccezione.

“Il Provinciale” nella valle del Tronto, una terra mutata
I sentieri delle Terre Mutate, un progetto che collega, attraverso una rete di strade di campagna, tutti i borghi colpiti dal terremoto del 2016 che ha interessato le Marche, l’Abruzzo, l’Umbria e il Lazio. È l’itinerario al centro del nuovo appuntamento con “Il provinciale”, il programma che racconta l’Italia attraverso i suoi territori più affascinanti e meno conosciuti, in onda sabato 12  dicembre alle 17.15 su Rai2. Questa rete offre ai camminatori la possibilità di visitare la Valle del Tronto, tra i monti della Laga, i Sibillini e il Gran Sasso. In questa terra di mezzo, Federico Quaranta percorrerà la tappa laziale: quella che va da Accumoli ad Amatrice, per terminare il suo viaggio sul lago di Scandarello. Tra passaggi spettacolari, scenari di montagna e cumuli di macerie, il tema portante della puntata saranno le donne: c’è chi cucina per i viandanti e chi produce zafferano, chi custodisce le chiavi delle chiese di Amatrice e chi cerca di far ripartire l’artigianato. Ognuna di loro porterà la sua storia: il motore narrativo si tinge di rosa in questo cammino perché, in una terra mutata, senza donne, una rinascita vera non sarebbe possibile.

Buon compleanno Beethoven con Uto Ughi e Tamás Vásáry
La Sonata Op12 N3 in Mib maggiore e la Sonata Op. 23 in La minore di Ludwig van Beethoven: in occasione dei 250 anni dalla nascita del grande compositore Rai Cultura ripropone le due Sonate per pianoforte e violino di Beethoven eseguite nel 1991 all’Oratorio del Gonfalone di Roma dal violinista Uto Ughi e dal pianista Tamás Vásáry, in onda sabato 12 dicembre alle 20.00 su Rai5 per lo spazio “Sabato classica”. Gli appuntamenti con le Sonate proseguiranno nei sabati successivi, fino al 26 dicembre.