rubrica a cura di Fabrizio Capra
GionnyScandal torna venerdì 11 dicembre con “Salvami”; è Rino Gaetano la settima uscita dei Grandi Album Italiani; “Hai Loviù” di Febo è in radio e in digitale; “Amp up myself” è il singolo della debuttante Aurora Battle.

GIONNYSCANDAL
GionnyScandal
 è tornato! Da venerdì 11 dicembre sarà disponibile in tutti i principali digital store “Salvami” brano che sancisce un nuovo inizio pop – punk con il quale Gionny e la sua inseparabile chitarra si mostrano realmente per quello che sono. Il singolo in uscita per Virgin Records (Universal Music Italy) inaugura la nuova stagione artistica e musicale di GionnyScandal, idolo di moltissimi giovani amanti del rap di casa nostra. Il brano, scritto, prodotto e suonato dallo stesso Gionata Ruggieri, porta il cantante nella sua dimensione musicale perfetta, ovvero quella del pop punk, accompagnato dalla sua indelebile chitarra che più volte l’ha salvato nel corso della sua giovane carriera. Attraverso la musica e grazie al supporto emotivo costante della sua compagna in “SalvamiGionnyscandal si libera finalmente da fardelli e inutili congetture, da ansie e molteplici paranoie che spesso l’hanno tormentato. La canzone è una frizzante esplosione di elementi diversi in cui sonorità pop si mescolano perfettamente con l’emo – core e il punk elettrizzante scandito dal suono di una chitarra elettrica costantemente in levare. Grazie a “Salvami” l’artista si rivela per la prima volta al pubblico e ai suoi fan per quello che è veramente nella sua essenza più profonda: un artista versatile e autentico, dotato di una sensibilità rara, un talento unico nella scena musicale contemporanea in grado di muoversi in diversi range, spaziando tra differenti generi e stili musicali.

RINO GAETANO
La breve, ma intensa, carriera di uno straordinario Rino Gaetano da rivivere in un album indimenticabile: Mio fratello è figlio unico. In edicola dall’8 dicembre, il disco del cantautore crotonese sarà la settima uscita dei “Grandi Album Italiani”, collana curata da Paolo Maiorino, responsabile del catalogo Sony Music, e composta da trenta capolavori del nostro panorama musicale in cd da collezione. Morire per ottenere il riconoscimento di grande artista. È il 2 giugno del 1981 e la musica italiana perde Rino Gaetano in un tragico incidente a Roma. Solo cinque anni prima, nel ‘76, il cantautore calabrese aveva pubblicato il secondo album della carriera Mio fratello è figlio unico, il lavoro in cui si riflette la sua anima malinconica e quell’ attrazione fatale per storie di emarginazione sociale e solitudine. Il successo e l’apprezzamento arriveranno solo postumi, per quella tracklist che conta brani celebri come “Sfiorivano le viole” e “Berta Filava”, e ancora “Glu glu”, “Cogli la mia rosa d’amore”, “Rosita” “Al compleanno della zia Rosina” e  “La zappa…il tridente il rastrello la forca l’aratro il falcetto il crivello la vanga”.

FEBO
Oggi esce in radio e in digitale “Hai Loviù, nuovo singolo di FEBO estratto dall’album in uscita l’8 gennaio 2021. Con questo brano, FEBO chiude alla grande questo fine anno, caratterizzato da altre importanti uscite: il featuring con Fabrizio Moro nel brano “L’Illusione (sempre w l’amore)” – uscito il 20 novembre -,contenuto nella raccolta del cantautore romano “Canzoni d’amore nascoste”. All’interno, uno degli inediti “Voglio stare con te”, porta ancora una volta la firma di Moro e FEBO. “Questa canzone è esattamente il racconto che mi ha fatto un amico, durante una cena – racconta FEBO -. Racconta l’instabilità affettiva dell’uomo, prima presissimo da una donna, poi assalito dai dubbi. Nella frase ‘Ti prego dimmi che mi ami…’ c’è questo slancio enorme di amore, una richiesta di certezze sul sentimento, per poi arrivare alle insicurezze: ‘vuoi la casa al mare, mi vuoi sposare, ma lascia stare!’”.

AURORA BATLLE
Dall’11 dicembre sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Amo up my self”, brano d’esordio di Aurora Batlle. “Amo up my self”, il cui titolo significa letteralmente “amplificare me stessa”, è il primo brano inedito di Aurora Batlle. Scritta in un momento di profonda riflessione, la canzone è una vera e propria rivalsa personale, l’unione simbiotica di note e parole con cui Aurora canta il suo trionfo su tutto ciò che è stato per lei fonte di sofferenza emotiva e psicologica in ambito relazionale. «Questa canzone l’ho scritta per rivendicare me stessa e quello che sento, smettendo di sottovalutare il mio pensiero – spiega la giovane autrice a proposito del suo primo singolo – Ho scelto come primo singolo questa canzone da me composta, nella speranza che possa essere d’ispirazione alle persone che stanno vivendo una situazione simile e che questo possa dare loro la forza di reagire». Il videoclip ufficiale di “Amp up myself”, prodotto da Mitch Box Productions, è stato girato in Ticino, all’American Bowling a Quartino e ha per protagoniste Aurora Batlle e alcune amiche intente a godersi una serata insieme per divertirsi e non pensare. Tutto procede nel migliore dei modi fino a che non spunta proprio lui: l’ex ragazzo di Aurora.