Sabato Rai: Alberto Angela, Tivoli, Rieti, la Sicilia e Volterra

Riceviamo e pubblichiamo
Alberto Angela “incontra” il Mosè di Michelangelo; “Linea Verde Radici” va a Tivoli mentre “Linea Verde Life” a Rieti; “Linea Blu” e Donatella Bianchi sono in Sicilia tra tonnare e fondali; “Il provinciale” fa tappa a Volterra e dintorni.

Il Mosè di Michelangelo a “Passaggio a nord ovest” con Alberto Angela
Passaggio a nord ovest”, il programma ideato e condotto da Alberto Angela, partirà anche questa settimana per una lunga esplorazione in continenti lontani, in remote epoche della storia e ci farà assistere a fenomeni naturali spettacolari. Sabato 5 dicembre, alle 11.25 su Rai1, Alberto Angela guiderà gli spettatori nella basilica di San Pietro in Vincoli, a Roma, per ammirare da vicino una delle opere più travagliate di Michelangelo: il Mosè. Oggi, grazie ad un sapiente intervento di restauro, quest’opera straordinaria è tornata a risplendere di “nuova luce”. Chi erano le Gladiatrici? Donne guerriere, che come gli uomini combattevano nelle Arene dell’Impero Romano. Oggi prove incontrovertibili hanno permesso di testimoniarne l’esistenza e di ricostruire il loro stile di vita, la loro immagine, il loro addestramento e persino la loro morte. Nonostante gli autori latini non le approvassero, sono state anch’esse parte della Storia. La nave Tahit Nui, circondata da una distesa d’acqua dai colori incredibili, è in esplorazione nell’Arcipelago delle Isole Australi, un gruppo di isole remote dove sembra che il tempo si sia fermato. Si conosceranno così usi e costumi di popolazioni arrivate in questi paradisi tropicali migliaia di anni fa. Su queste terre lo stile di vita degli abitanti è rimasto immutato nel corso del tempo: dalla coltivazione del Taro alla pesca tradizionale, dalle donne che intrecciano i capelli fino ai sollevatori di pietre.

A Tivoli e sul fiume Aniene con “Linea Verde Radici”
L’antica Tibur, popolata di templi e di ville fastose, e il fiume che ha segnato le sorti di questo territorio, l’Aniene. È dedicata alle terre tiburtine la prossima puntata di “Linea Verde Radici”, il viaggio lungo la penisola in compagnia di Angela Rafanelli, alla ricerca della cultura, dell’agricoltura e delle bellezze italiane, in onda sabato 5 dicembre alle 12.00 su Rai1. Seguendo il corso del fiume, Angela visita Villa Adriana e Villa d’Este di Tivoli, due capolavori architettonici riconosciuti patrimonio dell’umanità dall’Unesco, e le opere nate dall’ingegno dell’uomo e dalla sua necessità di controllare le acque dell’Aniene: l’acquedotto Claudio, le fontane di Villa d’Este, le cascate di Villa Gregoriana, ma anche gli eremi dei primi monaci cristiani, ricavati nella roccia scavata dall’acqua, presso il convento di San Cosimato, a Vicovaro. na presenza, quella dell’Aniene, che ha influito più di ogni altro fattore sulla storia di questo territorio. A Tivoli l’imperatore Adriano decise di edificare la sua villa in campagna, dove dedicarsi alle arti e alla filosofia, e a poca distanza il cardinale Ippolito d’Este trovò il modo di trasformare la forza devastatrice del fiume in bellezza, dando vita alle grandiose fontane della sua villa. Anche papa Gregorio XVI, grazie all’acqua, contribuì a trasformare il paesaggio di Tivoli, deviando il corso del fiume e realizzando la pittoresca cascata, la seconda più alta d’Italia, che ha incantato viaggiatori e paesaggisti del Romanticismo. E l’acqua dell’Aniene è protagonista anche di un’impresa di portata epocale, quella di aver illuminato per la prima volta, alla fine dell’Ottocento, la città di Roma, grazie all’energia idroelettrica prodotta a Tivoli. Infine, Angela Rafanelli visita una delle fattorie che popolano la fertile valle tiburtina, tra asini, cavalli, maiali, galline e in compagnia di un simpatico e inatteso ospite.

“Linea Verde Life” racconta Rieti  
È la provincia che rappresenta il cuore geografico dell’Italia. Rieti, nota anche come “Umbilicus Italiae”, è al centro di “Linea Verde Life”, il programma condotto da Marcello Masi e Daniela Ferolla, in onda sabato 5 dicembre alle 12.30 su Rai1. La città e i suoi dintorni sono caratterizzati da un territorio con una vegetazione importante nella quale si innestano monasteri, abbazie e borghi che sono un gioiello. Il verde sarà come sempre, e ancor di più in questo caso, tema centrale della puntata: dagli orti urbani agli uliveti, identitari della Sabina, dai campi da golf alle riserve naturali che circondano la città, fino ai pascoli e ai giardini nei quali ammireremo specie floreali autoctone. Ampia la pagina riservata alla tavola e al cibo di strada con ingredienti tipici della cucina areatina, protagonisti anche della ricetta di Federica de Denaro.

“Linea Blu” va in Sicilia tra tonnare e fondali
Viaggio in Sicilia
, tra culture millenarie, storie di epiche battaglie, tesori di biodiversità, con la puntata di “Linea blu” di sabato 5 dicembre, alle 14.00 su Rai 1. In compagnia di Donatella Bianchi si parte dalle spiagge bianche di San Vito Lo Capo, terrazza affacciata sul Mediterraneo, per poi raggiungere uno dei luoghi più suggestivi della Sicilia, la tonnara di Scopello. Qui, per oltre otto secoli, si è lavorato uno dei tesori del nostro mare, il tonno rosso, una specie che unisce nella tradizione tutti i popoli che vivono sul Mediterraneo. La conduttrice, a bordo di un tradizionale gozzo siciliano, andrà alla scoperta della Riserva dello Zingaro, prima riserva naturale dell’isola, purtroppo danneggiata da un incendio qualche mese fa. Protagoniste anche le suggestive immagini sub con un relitto di epoca romana ricchissimo di reperti, da poco ritrovato sui fondali dell’isola di Ustica, e altri tesori nelle acque di Levanzo, teatro della battaglia tra romani e cartaginesi. Telecamere sotto la superficie del mare anche a Favignana per raccontare la rigogliosa colonia di gorgonie rosse. Infine, a Mazara del Vallo, per mettere a fuoco una delle realtà di pesca commerciale più importanti e complesse del Paese, in attesa che i pescatori mazaresi sequestrati in Libia possano far ritorno alle proprie famiglie. Come ogni sabato, Fabio Gallo accompagnerà nel suo viaggio Donatella Bianchi, questa volta a bordo della prima motovedetta a propulsione ibrida per la vigilanza della Guardia di Finanza.

“Il Provinciale” fa tappa a Volterra e dintorni
Un territorio dove la storia ha lasciato un segno molto marcato sin dal periodo etrusco, ma nel quale la natura è riuscita a mantenere appieno la sua supremazia. Sono Volterra e la Val di Cecina  le destinazioni del nuovo viaggio di “Il provinciale”, in onda sabato 5 dicembre, alle 17.15, su Rai2. Federico Quaranta, sempre accompagnato dal fedele golden retriever Kumash, racconta un territorio dove  la terra non finisce mai di stupire e mostra incessantemente la sua forza. L’entroterra della Val di Cecina, per esempio, è una delle zone più intatte della Toscana: dalla foresta di Berignone al bosco di Castelnuovo, la natura è ancora padrona assoluta. Come sul colle di Volterra, dove da secoli si è creato il fenomeno caratteristico e inquietante delle Balze, un fronte franoso che avanza inesorabilmente, cancellando tutto ciò che incontra sul suo cammino. Basta poi spingersi fino al Parco delle Biancane, a Monterotondo Marittimo, per vedere come l’energia della terra si trasformi in uno spettacolo, in un paesaggio geologico straordinario fatto di vapori bianchi che fuoriescono dal suolo e di pozze di fango in ebollizione. Immersi in questi straordinari scenari naturali vivono uomini che hanno imparato a rispettare profondamente la natura che li circonda e sono riusciti a trarne il meglio. Come Giovanni Cannas, un casaro che produce il pecorino delle Balze Volterrane, formaggio Dop la cui tradizione risale a oltre sei secoli fa; o Maurizio Boldrini, che si sta impegnando per salvare dall’estinzione i bellissimi cavallini bradi originari della macchia selvaggia di Monterufoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: