Riceviamo e pubblichiamo

Domani, lunedì 16 novembre, a “Passato e Presente” si viaggia nel tempo per la nascita del monachesimo. Per “Cronache dall’impero” puntata dedicata alla dinastia dei Flavi.

Con Paolo Mieli a “Passato e Presente”  un nuovo viaggio nel tempo
La nascita del monachesimo, dai primi asceti all’“ora et labora” della Regola di San Benedetto: riparte da questa pagina di storia il viaggio nel tempo di “Passato e Presente”, il programma di Rai Cultura condotto da Paolo Mieli che da lunedì 16 novembre – alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia – torna con la sua quarta edizione: 105 nuove puntate in cui Paolo Mieli, un autorevole accademico e tre giovani studenti di storia si confrontano sui temi del passato, dal mondo greco-romano alla contemporaneità, passando per l’epoca medioevale e moderna, per far emergere – sullo sfondo della grande storia collettiva – anche le storie personali e generazionali. Ad accompagnare lo spettatore lungo questo percorso di conoscenza ci saranno filmati, documenti d’archivio, interviste, accompagnati dal dibattito nel rinnovato studio virtuale in alta definizione, che accoglierà anche – in collegamento – i tre giovani storici. Nel primo appuntamento, lunedì 16 novembre, con Paolo Mieli c’è la professoressa Maria Chiara Giorda che torna al tempo dei primi cristiani: tra di loro c’è chi vive in maniera radicale i precetti evangelici di povertà e umiltà e dà vita a quelle forme di ascetismo che sono alla base delle future comunità monastiche. Tra questi asceti alcuni scelgono la solitudine estrema: sono gli eremiti, i padri del deserto, animati dalla “fuga mundi”, il rifiuto della società. Alcuni eremiti si uniscono poi negli stessi eremi per condividere la pratica della preghiera e altri aspetti della vita quotidiana: la cella, i pasti, il lavoro. Si formano così i primi monasteri e le prime comunità cenobìtiche, dal greco koinobìtes, colui che vive in comune. È questa la forma di monachesimo che si diffonde in occidente e che trova, nel VI secolo d.C., il suo pieno compimento nell’opera di San Benedetto e nella sua regola. 

Le “Cronache dall’impero”. I Flavi: il nuovo volto del potere
La storia dei Flavi
ricorda una saga borghese: Vespasiano raggiunge il successo, il primo figlio Tito muore giovane, il secondogenito Domiziano manda tutto in malora. Nell’appuntamento con la nuova serie “Cronache dall’Impero”, in onda in prima visione lunedì 16 novembre alle 21.10 su Rai Storia, Cristoforo Gorno, visitando il Colosseo e i palazzi sul Palatino, racconta una dinastia che, nonostante l’aura di mediocrità quasi ricercata, ha lasciato a Roma alcuni dei paesaggi urbani più importanti.