Riceviamo e pubblichiamo
Domani, giovedì 22 ottobre, tra i programmi Rai segnaliamo “Vienna: impero, dinastia e sogno” su Rai5 mentre su Rai Storia il professor Barbero introduce la nuova puntata di “Per la fede e per il trono” e conduce la “Storia del mondo”.

Vienna: impero, dinastia e sogn. La città imperiale 
Vienna
, la città al centro della storia d’Europa dai tempi dell’Antica Roma fino alla Prima guerra mondiale. Lo storico Simon Sebag Montefiore racconta guerre, intrighi e lotte di potere, ma anche arte, architettura e grande musica, dal Medioevo al XX secolo nella serie “Vienna: impero, dinastia e sogno”, in onda da giovedì 22 ottobre alle 19.30 su Rai5. Al centro di tutto, la dinastia degli Asburgo, che per centinaia di anni ha esercitato forte influenza sugli equilibri europei fino a diventare, sulla via di un inevitabile tramonto, protagonista del casus belli che portò allo scoppio del primo conflitto mondiale. Il primo episodio inizia 2000 anni fa, quando i romani costruiscono la cittadina fortificata di Vindobona per difendersi dalle aggressive tribù germaniche. Dopo la caduta di Roma per mano dei barbari, Vienna attraversa anni bui, fino a ritrovare, secoli dopo, la gloria come baluardo contro la minaccia islamica. Con l’avvento della dinastia degli Asburgo, che avrebbe dominato fino alla Prima Guerra Mondiale, la città assume un ruolo centrale nella storia e nella cultura d’Europa.

Per la fede e per il trono: “Fratelli nemici”
Quando Enrico III viene incoronato re di Francia, teme che suo fratello, Francesco, possa tradirlo. Sono i fratelli nemici protagonisti del nuovo episodio di “Per la fede e per il trono” per la serie “a.C.d.C.” introdotta dal professor Alessandro Barbero e in onda in prima visione giovedì 22 ottobre alle 21.10 su Rai Storia. Francesco abbraccia la causa protestante e diviene l’eroe dei fiamminghi, i quali gli chiedono aiuto per cacciare dal regno il cattolico re di Spagna, Filippo II. Caterina de’ Medici fa di tutto per far riconciliare i suoi figli. Organizza, quindi, un incontro tra Elisabetta I di Inghilterra e suo figlio Francesco. I due si innamorano, ma la sorte non sarà loro favorevole.

La “Storia del mondo” con il professor Barbero: l’età del saccheggio
Il capitalismo “globale” nasce con Cristoforo Colombo che scopre l’America mentre cerca l’Oriente: così, tra il 1492 e il 1637, il capitalismo europeo si diffonde in tutto il mondo tra corsa all’oro e diffusione del cristianesimo. Un periodo raccontato da “L’età del saccheggio”, in onda giovedì 22 ottobre alle 22.10 su Rai Storia, con un’introduzione del professor Alessandro Barbero per il ciclo “La storia del mondo”. L’Europa, intanto, è distrutta dalle guerre di religione che hanno inizio con la protesta di Martin Lutero contro la Chiesa cattolica a Wittenberg: nasce il protestantesimo. Il vecchio continente vive, così, grandi cambiamenti, gli imperi crescono e si arricchiscono e anche lo zar Ivan “il terribile” vuole fare lo stesso in Russia, costruendo un ricco impero sul commercio di pellicce dalla Siberia. Sono però i bucanieri olandesi e inglesi a compiere gli affari migliori, fondando le società a responsabilità limitata e la prima borsa del mondo.