Riceviamo e pubblichiamo
Sabato  24 ottobre al FolkClub di Torino si esibirà una delle artiste più eclettiche e versatili: Flo. “Brave ragazze” il titolo dello spettacolo. Ingresso intero 20 €, Ridotto Under 30 10 €, Live Streaming 6 €.

Una delle personalità più eclettiche e versatili tra le nuove leve del panorama musicale italiano.
Talento cristallino, voce straordinaria e fantastica presenza scenica, a due anni di distanza dal suo strepitoso esordio al FolkClub di Torino FLO ritorna in scena dopo che in febbraio è stato il primo concerto annullato a causa della pandemia.
Il concerto spettacolo che andrà in scena sul palco della cave sabato 24 ottobre (ore 21) è ispirato dalla lettura del racconto di Anna Banti “Le donne muoiono” che si è trasformato in una raccolta di undici brani, di cui sette sono rielaborazioni di classici della tradizione del sud Italia e traduzioni di brani provenienti dall’area Mediterranea e Latina.

Storie di donne protagoniste di grandi successi e solitudini, che fanno parte della nostra musica e della nostra cultura. Le brave ragazze interpretate da Flo sono Gabriella Ferri (la giovane di Testaccio che diventa “Mamma Roma”, ironica e sofferente), Violeta Parra (la prima artista sudamericana ad esporre al Louvre), La Lupe (l’artista cubana con “el diablo en el cuerpo” che, dopo il grande successo in America, vive una vita da senza tetto), Leda Valladares (la cantante ricercatrice del Tucuman, che con il suo registratore, raccolse canzoni antiche, urla solitarie e riti che andavano via via scomparendo) e Gilda Mignonette (la più famosa cantante napoletana d’America, dai Cafè-chantant di Napoli, alla più struggente e drammatica canzone migrante).

Al fianco di queste straordinarie storie ci saranno quattro brani inediti firmati da Flo e dal polistrumentista Michele Maione, che raccontano rispettivamente della donna nata maschio, di quella ferita che ironizza vendicativa, della madre adottiva e della prostituta.
Al fianco di Flo sul palco ci saranno lo stesso Michele Maione e il chitarrista Cristiano Califano (membro dell’Orchestra Popolare Italiana.

Flo. Cantautrice, autrice, attrice di teatro e imprevedibile entertainer, ha debuttato giovanissima nel mondo del teatro musicale, sotto l’egida di Claudio Mattone. Nel 2014 esce in Europa il suo primo disco D’Amore e di altre cose irreversibili che, accolto con grande entusiasmo dalla critica e dal pubblico, otterrà alcuni tra i più importanti riconoscimenti italiani (Premio Musicultura 2014, Premio Radio Rai 1 per la Migliore musica a Musicultura 2014, Premio Assoluto Andrea Parodi 2014, Migliore musica al Premio Parodi 2014, Miglior arrangiamento al Premio Parodi 2014). A due anni di distanza incide Il Mese del Rosario (Miglior testo al premio Bianca d’Aponte 2014, Premio Musicultura 2015, tra i candidati alle Targhe Tenco nelle categorie Miglior disco dell'anno e Miglior canzone). Nel 2018 esce il suo terzo disco La Mentirosa, orchestrato da Daniele Sepe, che la consacra anche a livello internazionale tra le più raffinate cantautrici della cosiddetta World Music d’Autore. Alcuni tra i più importanti giornali musicali d’Europa (fRoots, Songlines etc…), hanno scritto di Flo come di un’artista dallo stile unico, dal linguaggio ricco di riferimenti eppure inedito. Le sue performance sono un sorprendente miscuglio ritmico e coinvolgente, in cui c’è distensione melodica e improvvisazione, c’è una prospettiva femminile, talvolta gentile, talvolta selvaggia; c’è forza, mistero, leggerezza ed emozione. Ha inciso e condiviso il palco con Stefano Bollani, Paolo Fresu, Daniele Sepe, Enrico Rava, Jorge Hernandez, Vincenzo Zitello, Elena Ledda e molti altri. In teatro è stata protagonista di spettacoli musicali e di prosa, diretta da registi come Alfredo Arias, Mimmo Borrelli, Davide Iodice, Massimo Luconi, Claudio Mattone e Gino Landi. Nel suo percorso artistico ha realizzato colonne sonore per il cinema e per il teatro, ha condotto un ciclo di puntate dedicate alla musica per la radiotelevisione svizzera, partecipato a diversi documentari per la Deutschlandfunk Kultur e pubblicato numerosi articoli di costume. Per Flo musica, teatro, scrittura sono soltanto modi diversi di raccontare sé stessi e la vita; non esistono barriere se non per essere travalicate.
Cristiano Califano. Studia chitarra classica sotto la guida del maestro Eduardo Caliendo diplomandosi nel 1995. Si perfeziona sotto la guida del maestro Aniello Desiderio con il quale suona in una breve tournée del concerto Passione napoletana in Olanda e Germania. Ha tenuto concerti come solista per diverse manifestazioni tra cui i festival 'Chitarre a Napoli' e 'Maggio dei monumenti' e il concerto su Garcia Lorca con il coro Amarcanto nelle stagioni teatrali di Ravenna e Rimini. Dal 1998 suona in diverse formazioni di musica tradizionale e non, collaborando con diversi artisti del panorama nazio nale quali Mauro Di Domenico, Pietrarsa, Chilli Band, Massimo Ranieri (Tour Nun’è acqua - Italia, Canada, Stati Uniti), Eugenio Bennato (tour in Australia), Raffaello Simeoni, Lucilla Galeazzi, Yasemin Sannino, Angel Parra, Badarà Sek, Canio Loguercio, Evelina Meghnagi e tanti altri. Dal 2009 fa parte dell’Orchestra Popolare Italiana diretta da Ambrogio Sparagna con la quale partecipa a numerosi festival in Italia quali Ravenna Festival, Ravello festival, Vomex, Umbria Jazz, 'Luglio suona bene' (auditorium parco della musica di Roma) e all’estero in Messico, Brasile, Libia, Iraq, Russia, Kazakistan oltre che in Europa con ospiti quali Ron, Paola Turci, Francesco di Giacomo, Massimo Popolizio, Francesco de Gregori (tour Vola vola vola) e Peppe Servillo, con il quale ha in attivo uno spettacolo in trio Amore non amore con lo scrittore Franco Marcoaldi.
Michele Maione. Percussionista, polistrumentista, nato nel 1985. Diplomato in strumenti a percussione al Conservatorio di Salerno e specializzato nei tamburi a cornice della tradizione del Sud Italia e in generale del Mediterraneo, ha partecipato a festival di musica etnica internazionali come “La notte della Taranta', Carpino Folk Festival, Toronto Taranta Festival ed altri, suonando con i grandi maestri della tradizione, tra cui Giovanni Coffarelli. Ha collaborato e collabora sia in studio che live con Gigi D’Alessio, Lina Sastri, Daniele Sepe, Mbarka Ben Taleb e tanti altri. Vanta all'attivo collaborazioni importanti in ambito teatrale come musicista di scena con Massimo Ranieri, Maurizio Scaparro, Bruno Garofalo, Gino Landi, Mariano Rigillo e altri. Ha pubblicato il video didattico Tammurrianti vol 1 (metodo pratico per tammorra e tamburello). Tiene laboratori e seminari sui tamburi a cornice in giro per l'Italia.