Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 17 ottobre, Donatella Bianchi per “Linea Blu” ci porta alla scoperta di Porto San Giorgio, in provincia di Fermo, mentre l’accoppiata Alessandro Barbero e Paolo Mieli racconteranno a “Passato e Presente” il primo viaggio intorno al mondo di Ferdinando Magellano.

“Linea Blu” approda a Porto San Giorgio con Donatella Bianchi
Nuovo appuntamento con “Linea Blu”, sabato 17 ottobre, alle 14 su Rai1. Donatella Bianchi, insieme alla sua squadra, si trova sulla costa adriatica per accompagnare i telespettatori alla scoperta di Porto San Giorgio in provincia di Fermo e per raccontare la storia di questi luoghi, fatta di cantieri navali, di innovazione sostenibile ma anche di una memoria legata al passato dove storici maestri d’ascia hanno lasciato un segno indelebile. Porto San Giorgio è naturalmente anche pesca, in particolare quella di vongole e cozze. “Linea Blu” va a conoscere meglio questi comparti con le loro peculiarità e difficoltà. Questi luoghi parlano anche di un passato storico attraverso le architetture e le case nobiliari, come Villa Bonaparte, costruita sul mare da Girolamo Bonaparte, fratello minore di Napoleone. Come ogni sabato, Fabio Gallo accompagnerà nel suo viaggio Donatella Bianchi. Questa settimana si trova a San Fruttuoso, uno dei tanti e splendidi luoghi del Fai che rendono unico il nostro Paese.

“Passato e Presente”: il primo viaggio intorno al mondo
Sono passati cinquecento anni da quando, il 10 agosto 1519, una flotta spagnola di cinque navi, comandate dal portoghese Ferdinando Magellano, partì da Siviglia per un viaggio eccezionale. Un’impresa ripercorsa dal professor Alessandro Barbero e da Paolo Mieli a “Passato e Presente”, in onda sabato 17 ottobre alle 20.30 su Rai Storia.  Il Capitan Generale è alla ricerca di un passaggio attraverso occidente per raggiungere le preziose isole delle spezie, le Molucche, situate nell’attuale Indonesia. La sua sarà una spedizione lunga e piena di avversità, nella quale Magellano troverà la morte. La prosecuzione della sua impresa svelerà la sfericità del globo e la possibilità di circumnavigarlo. Del primo viaggio intorno al mondo si ha notizia grazie al diario di bordo del nobile vicentino Antonio Pigafetta e questo viaggio straordinario rientra nel contesto delle grandi scoperte geografiche che hanno disegnato il volto del mondo moderno.