di Roberta Pelizer
Nel corso della trasmissione “Roby Sing & Song” Roberta Pelizer ha intervistato Nicola Gallerani e ci racconta come è andata.

Giovedì all’interno della mia trasmissione Roby Sing & Song in diretta su www.radiovertigo1.com ho avuto il piacere di intervistare Nicola Gallerani della “Red&Blue Music Relations” di Clarissa D’Avena.

Classe 1974 nasce a Bologna da padre romagnolo e mamma napoletana, sin da bambino sviluppa la sua passione per la musica che negli anni lo porta ad esibirsi in vari locali e anche ad eventi privati, partecipa anche a diverse manifestazioni canore vincendo nel 2008 il festival di Monghidoro.
Nicola, come tutti gli artisti che si rispettano, è l’autore dei propri testi e delle melodie e in questi ultime esprime la sua fantasia, i suoi pensieri e soprattutto la libertà di esternare le proprie emozioni attraverso i brani ed in collaborazione con Marco Giorgi che è il suo arrangiatore e produttore prendono definitivamente vita.

Nicola si rivolge tendenzialmente, vista l’età anagrafica, ad un pubblico degli anni ‘80 perché nei testi delle sue canzoni fa percorsi introspettivi dedicati spesso alla sua famiglia con la quale ha trascorso come tutti noi il periodo del Lockdown e con la quale ha passato l’estate a Bologna, da qui nasce proprio la canzone intitolata “La mia estate a Bologna“ che racconta questo periodo particolare nel quale tutti noi siamo stati costretti a modificare le nostre abitudini e, quindi, a trovare soluzioni e sistemazioni diverse da quelle alle quali eravamo abituati.

Nella canzone cita, appunto, il bello di fare le passeggiate in bicicletta assieme ai propri figli, gustarsi la propria città di appartenenza e riscoprire anche nelle piccole cose una magia sulla quale poter elaborare un testo musicale davvero unico.
Di questo artista mi ha colpito molto la freschezza, la simpatia, la spontaneità e l’umiltà perché durante la nostra intervista mi è sembrato di parlare con un amico e, quindi, di farci una chiacchierata.
Questo è un lato molto positivo ma anche raro da trovare in una persona e sicuramente è un elemento importante perché Nicola è una persona che ti lascia un feedback positivo.