Riceviamo e pubblichiamo
Anche gli sciabolatori di Sabrage Academy tornano sui “banchi”, si terrà a Milano il 23 ottobre la prossima sessione del corso con diploma di sabreur. L’antico rito del Sabrage non avrà più segreti per i partecipanti che intraprenderanno un viaggio nel mondo del vino assolutamente inedito.

Nuovo appuntamento con i corsi di Sabrage Academy, la prima accademia amatoriale italiana per diplomarsi sabreur (sciabolatori) torna a grande richiesta a Milano il 23 ottobre.
Nella città che riprende i suoi ritmi, Sabrage Academy propone per una serata diversa, con le dovute precauzioni, alla scoperta dell’arte del Sabrage e di tante curiosità sul mondo del vino.

Imparare l’arte del Sabrage, la sua storia e lo straordinario mondo del vino raccontato in modo inedito e accattivante: nasce con questo obiettivo la prima e unica Sabrage Academy italiana, da un’idea della giornalista e wine tutor Francesca Negri, da sempre impegnata nella comunicazione “unconventional&enthusiast” del mondo del vino e conosciuta dal grande pubblico come Geisha Gourmet (il suo blog) e i suoi libri, dai romanzi Sex and the wine e Tutta colpa di un Ruinart Rosé a VINO prêt-à-porter, manuale pronto da indossare per vestire i panni di una wine lover in men che non si dica, edito da Mondadori (Rizzoli Illustrati).
«Sabrage Academy nasce dalla voglia di divulgare il rito del Sabrage, farne capire il significato e il valore, in un momento storico in cui sciabolare è diventato più che altro uno spettacolo se non un “fenomeno da baraccone”», racconta Negri.
A ospitare il corso di Sabrage Academy il 23ottobre alle 19.30 sarà il ristorante tipico milanese Testina Milano nel suo spazio Testina Eventi (via Abbadesse, 19 Milano).

Il corso si svolgerà in un’accogliente sala riservata con spazio esterno per l’esercitazione pratica di Sabrage, a seguire ci sarà la consegna dei diplomi, brindisi con Champagne A. Bergère, official partner di Sabrage Academy e del kit di Sabrage con una sciabola professionale Sabrage Academy, un paio di guanti per il Sabrage e una bottiglia di Champagne A. Bergère.
A chiudere la serata una cena con menu a base di specialità tipiche milanesi, tra risotti, ossobuco, Rostin e California, in un ambiente easy chic che trasmette tradizione e tipicità con stile.
Il corso di Sabrage prevede una parte teorica di circa 45 minuti e una parte pratica in cui ogni partecipante si esercita, sotto la guida attenta di Francesca Negri, nella sua prima sciabolata.

Prima di scoprire tutti i segreti della sciabolata, si scopriranno inoltre storie e aneddoti legati sia al Sabrage sia al mondo delle bollicine: quante bollicine ci sono in un bicchiere di Champagne e perché, chi ha inventato e quando la coreografica gabbietta che tiene fermo il tappo (e prima, come veniva fissato?), a chi si serve per primo il vino a tavola, come si tiene il bicchiere, come si brinda, come si stappa una bottiglia di bollicine in modo tradizionale (una delle operazioni ritenute statisticamente più difficoltose, soprattutto per le donne, ma basta anche qui, sapere pochi trucchi per farlo in scioltezza).
La quota del corso comprende anche la cena a seguire ed è da 250 euro a persona.
Il corso si svolgerà in sicurezza, con numeriche ridotte e secondo le disposizioni vigenti.

Si prenota online su www.sabrageacademy.it
Per informazioni su come partecipare ai corsi oppure se si vuole portare un corso di Sabrage Academy nel proprio locale, scrivere a info@sabrageacademy.it oppure visitare il sito www.sabrageacademy.it
Sabrage Academy propone anche una sezione “Hire me”: gli insegnanti di Sabrage Academy sono infatti disponibili per praticare la Cerimonia del Sabrage in occasione di matrimoni, compleanni, feste di laurea, battesimi e così via. Sono disponibili anche dei Gift voucher e dell’oggettistica dedicata agli appassionati di sabrage.

SABRAGE
Il Sabrage è una cosa seria, è una cerimonia, un rito e anche qualcosa di più. Chiudete gli occhi e immaginate questa scena. Un manipolo di valorosi combattenti che hanno appena finito una battaglia per difendere la propria terra e i propri cari. Hanno vinto e sono ancora in vita, stanno rientrando all’accampamento militare sul loro cavallo, con la divisa sporca di fango e sangue, pieni di adrenalina ma felici: per questo sguainano la loro sciabola da combattimento e con un colpo secco, deciso, unico e autoritario staccano il collo della bottiglia di Champagne, giusta ricompensa per la loro fatica, della vittoria, di un altro giorno da sopravvissuti. Il Sabrage, ossia l’arte di sciabolare lo Champagne, arriva fino ai giorni nostri dall’epoca Napoleonica, quando la sabre – l’arma della cavalleria leggera di Napoleone Bonaparte – veniva usata, appunto, per stappare le bottiglie e festeggiare una battaglia conclusa con successo. Per questo il Sabrage è una cosa seria, da conservare per momenti speciali da suggellare con un gesto unico come questo, un rito da compiere con la sciabola e con nient’altro. Un gesto da conoscere e praticare con cautela, eleganza, rispetto e felicità.
FRANCESCA NEGRI
Wineaholic, smilepusher, room service addicted. Sognatrice. Francesca è giornalista, scrittrice, diplomata WSET, wine tutor (Rai2 Detto Fatto 3), Donna del Vino. Fin dal suo esordio, ha rivoluzionato la comunicazione del mondo del vino con un linguaggio anticonvenzionale, pop e seducente che potete trovare nel suo ultimo libro per Rizzoli, VINO prêt-à-porter, e nel suo blog, Geisha Gourmet. Nata in uno dei territori più vinicoli d’Italia, il Trentino, Francesca nel tempo libero colleziona sciabole per il Sabrage dello Champagne.