Riceviamo e pubblichiamo
Domani, lunedì 14 settembre, riparte su Rai Storia la nuova stagione di "Storia delle nostre città" con una puntata dedicata a Genova.

Riparte da Genova la “Storia delle nostre città”
Un viaggio per l’Italia alla scoperta di centri che, in epoche differenti, hanno avuto un momento di assoluto splendore, segnando la storia della nostra penisola. Torna con una nuova stagione “Storia delle nostre città”, il programma coprodotto da Ballandi Arts e Rai Storia, in onda in prima visione da lunedì 14 settembre alle 21.10 su Rai Storia.  Il nuovo viaggio andrà alla scoperta di alcune delle più belle città italiane – Perugia, Arezzo, Cosenza, Agrigento, Asti, Genova – illustrandone il patrimonio storico-artistico e l’evoluzione nel corso dei secoli, rivelando l’integrazione progressiva nel tessuto cittadino di idee innovative, di sontuosi edifici e grandi opere d’arte. La serie racconta la bellezza dei luoghi, i fatti storici principali, i personaggi più importanti che hanno contribuito all’aspetto odierno delle città e hanno influenzato il carattere degli abitanti, l’identità e le usanze. Il primo appuntamento è dedicato a Genova, la Superba, soprannominata così dal Petrarca che nel 1358, in una relazione di viaggio, scrisse: “Vedrai una città regale, addossata a una collina alpestre, superba per gli uomini e per mura, il cui solo aspetto la indica signora del mare”. Per oltre otto secoli capitale dell’omonima Repubblica Marinara, Genova è una città che parla di mare, di vento, di navi, di rotte percorse, di terre lontane e di vittorie leggendarie. Città dalla storia millenaria e gloriosa, con palazzi antichi di grande valore, piazze bellissime, un centro storico unico al mondo con i suoi “carruggi”, ha dato i natali a grandi personalità che hanno contribuito a farla conoscere nel mondo, da Cristoforo Colombo ad Andrea Doria a Giuseppe Mazzini. Ma c’è anche la Genova di oggi che, seppur profondamente ferita, mostra orgogliosa al mondo il nuovo ponte San Giorgio.