Riceviamo e pubblichiamo
Domani, giovedì 10 settembre, sui canali Rai si parla di Antica Roma nel corso della trasmissione “a.C.d.C.”.

Le corse dei carri nella Roma antica a “a.C.d.C.”: in prima visione con il professor Barbero
Le corse dei carri
: lo sport più popolare nell’antica Roma, strumento dell’Imperatore Domiziano per intrattenere le masse che acclamano e seguono gli auriga come vere superstar. Un gioco popolare, funzionale a mantenere la pace sociale nell’Impero di Domiziano, all’apice del suo potere, e, allo stesso tempo, occasione per uno schiavo di diventare un uomo libero. Ne parla il professor Alessandro Barbero che introduce due nuovi episodi per il ciclo “a.C.d.C.”, in onda in prima visione giovedì 10 e giovedì 17 settembre alle 21.10 su Rai Storia. Il racconto dell’epoca e questo leggendario sport, si snoda attraverso la vicenda del giovane auriga Scorpus che, vincendo le sfide con i carri, potrà raggiungere non solo la ricchezza ma la libertà.  

I Celti e la battaglia per la Gallia per il ciclo “a.C.d.C.”
La cultura dei guerrieri celti e il loro mondo, che si estendeva fino alla Turchia centrale; un universo destinato a scontrarsi con l’espansione di Roma e con la campagna militare guidata da Giulio Cesare in Gallia. Una campagna che porta la Gallia, nel 50 avanti Cristo, sotto il dominio romano. Pagine di storia antica dedicate ai Celti e proposte della serie “a.C.d.C.” in onda giovedì 10 settembre alle 22.10 su Rai Storia, con un’introduzione del professor Alessandro Barbero.