Riceviamo e pubblichiamo 
Dal 1 al 6 settembre, giorno della conclusione della quinta edizione del Festival, ATTRAVERSO propone nelle provincie di Alessandria, Asti e Cuneo straordinari incontri con artisti come Enrica Tesio e Mao, Neri Marcorè, Alessandro Barbero, Chef in Valigia, Oscar Farinetti e Telmo PIevani, Marco Paolini. 

Martedì 1 settembre ore 22
ASTI
– Cortile del Palazzo del Michelerio
ingresso euro 10,00 
in collaborazione con Asti Teatro 42
ENRICA TESIO e MAO
Gli adulti non esistono
Gli adulti non esistono” racconta tra parole e musica quella strana forma di adolescenza di ritorno che è la “quarantolescenza”, il ritrovarsi grandi, ma non adulti fino in fondo. Non uno spettacolo ma quasi una seduta di autoanalisi collettiva. Si ride, ci si commuove, si va via contenti. Donne, uomini e figli i protagonisti delle storie e delle “Filastorte” di Enrica Tesio – da pochissimo mamma per la terza volta -, ma anche delle canzoni di Mao che ritorna alle scene con un nuovo disco, trasformando in canzoni i versi di Enrica. Il coordinamento scenico è di Paola Farinetti, il disegno luci di Andrea Violato, la fonica di Giorgio Tedesco e sul palco ci sono proprio loro: Enrica Tesio e Mao, due torinesi doc che hanno trovato il loro punto di incontro nelle “Filastorte d’amore” che Enrica Tesio ha fatto uscire a maggio con Giunti Editore e che Mao ha trovate perfette per trasformarle in canzoni.  Il centro dello spettacolo è una riflessione divertente e divertita, in prosa e musica, sulla “quarantolescenza”, quella strana adolescenza di ritorno che prende uomini e donne del secondo millennio dai 40 anni in su. È uno spettacolo che parla di amore e altre meravigliose catastrofi dell’età anagraficamente adulta.

Giovedì 3 settembre ore 21
CASALE MONFERRATO (AL) – Cortile di Palazzo Langosco
sold out
Venerdì 4 settembre ore 21
ALBA (CN) – Arena esterna del Teatro Sociale G. Busca
ingresso euro 20,00 in prevendita su mailticket.it 
NERI MARCORÈ
Di mare e di vento. Viaggio nella musica di Gianmaria Testa
Neri Marcoré
 porta in scena Di mare e di vento – Viaggio nella musica di Gianmaria Testa per Attraverso Festival, in collaborazione con Festa del vino del Monferrato – Unesco alle ore 21 di giovedì 3 Settembre nel Cortile di Palazzo Langosco di Casale Monferrato e il giorno successivo, sempre alle 21, nell’Arena estiva del Teatro Sociale G. Busca di Alba. Con il rispetto e l’eleganza che ha contraddistinto i suoi precedenti lavori di musica e parole sulle opere di Gaber e di De Andrè, il poliedrico artista marchigiano ci accompagnerà in un viaggio che partendo dal libro Da questa parte del mare di Gianmaria Testa, uscito postumo nel 2017, ci racconta le storie, le suggestioni e le situazioni che hanno portato alla composizione dell’album omonimo del 2006. Neri e Gianmaria non si sono mai davvero conosciuti, anche se l’affinità umana e artistica era sottotraccia. Poi, più o meno un anno fa, dalla città di Parigi Neri è stato chiamato a dare la voce alle canzoni di Gianmaria per un omaggio. Così lo racconta Marcorè: «L’ho solo incontrato in un’occasione non ufficiale. Entrambi timidi e schivi ci siamo salutati e basta. È con questo progetto che mi sono avvicinato ai suoi testi e alla sua musica. Una vera folgorazione» Con il racconto dei grandi movimenti di popolo degli ultimi decenni, delle radici e della loro importanza Neri Marcorè (voce e chitarra) – accompagnato da Stefano Cabrera al violoncello e da Domenico Mariorenzi al pianoforte e chitarra –  suggerisce una riflessione di sicura attualità sulle ragioni del partire e attraversare deserti e mari, sul senso di sradicamento e smarrimento che accompagna ogni abbandono della propria terra.

Giovedì 3 settembre ore 18.30
MONFORTE D’ALBA (CN) – Auditorium Horszowski
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su mailticket.it (biglietti esauriti) 
ALESSANDRO BARBERO
La peste

All’ora del tramonto di Giovedì 3 Settembre Attraverso Festival in collaborazione con Banca d’Alba ha il piacere di presentare all’Auditorium Horszowski di Monforte d’Alba il professore Alessandro Barbero in una lectio che affronta il tema di uno dei più grandi flagelli del passato, il morbo terribile che nell’Europa del XIV secolo fece milioni di vittime: la peste. Tra i testimoni diretti di quell’epidemia c’è anche Giovanni Boccaccio: nella Firenze della prima metà del 1300 la peste nera è la cornice del suo Decameron. La peste del 1348 colpisce una società prospera, florida, vivace e in crescita ma che da un po’ di tempo sente sulle spalle il peso della sovrappopolazione. «La Peste arriva in maniera inattesa, mancava da secoli, un po’ come avviene per noi oggi che non ci aspettavamo l’esplosione di una pandemia. Arriva e la società non sa reagire». Con sapiente equilibrio e dovizia di particolari Barbero cattura e coinvolge gli ascoltatori facendogli rivivere gli odori, il dolore, la paura incalzante, le passioni e le meschinità umane, eliminando le distanze secolari e facendo della Storia un affare che riguarda tutti. Alessandro Barbero è uno storico, scrittore e docente italiano, ordinario presso l’Università degli studi del Piemonte Orientale e Vercelli, specializzato in storia militare e storia del Medioevo, ma anche un autore prolifico su argomenti di tutti i periodi storici, dall’antichità greca e romana fino almeno a Caporetto. Collaboratore di programmi televisivi e di diverse testate giornalistiche, è soprattutto autore di numerosi saggi e libri di narrativa.

Giovedì 3 settembre ore 19.30
MORBELLO (AL) – Villa Claudia, Località Costa
Prenotazione presso i Corsari di Morbello
Venerdì 4 settembre ore 19.30
MONTICELLO D’ALBA (CN) – Borgo Antico
Per info e prenotazioni proloco.monticello@gmail.com
Domenica 6 settembre ore 12.30
ASTI – Casa Visconti – Via Roma 28, Asti
Per info e prenotazioni Dionigi Clemente 328 6647576
IL PRANZO DI NOZZE DI RENZO E LUCIA
di e con Marco Giacosa e Chef Mendo Fabio Mendolicchio
cooking show e menù originale del‘600
Corre l’anno 1630, ci si ritrova seduti al banchetto di nozze della coppia letteraria più famosa d’Italia: Renzo e Lucia. Mangiando con loro un menù dell’epoca, ripercorreremo che cosa è successo in quei due anni, riscoprendo i momenti più importanti della vicenda che ha tenuto col fiato sospeso intere generazioni. Il pranzo di nozze di Renzo e Lucia di Marco Giacosa diventa un cooking show con menù originale del ‘600 dello Chef in Valigia Fabio Mendolicchio (Kitchen Mon Amour). È facile innamorarsi dei Promessi Sposi se sai come farlo. E per cominciare non c’è nulla di più concreto che ripartire, a distanza di circa 400 anni, proprio da ciò che all’epoca si mangiava. Il cibo, la tavola, il bisogno di sfamarsi tra carestie e povertà. Gli alimenti che erano facilmente recuperabili ci raccontano molto di quell’epoca, narrano meglio le storie delle famiglie, inquadrano bene le esigenze dei diversi ceti sociali. E sarà proprio il format del cooking show di Fabio Mendolicchio, popolarmente conosciuto con L’IBRIdaCENA, che curerà la preparazione delle portate che riporteranno i commensali in un’epoca lontana, attraverso il gusto. Sarà invece lo scrittore Marco Giacosa che condurrà il gioco dell’immaginazione, stuzzicando l’appetito narrativo con un racconto incantevole e coinvolgente de I Promessi Sposi e di quel tanto atteso finale.

Venerdì 4 settembre ore 18.30
CASALE MONFERRATO (AL) – Cortile del Castello
ingresso euro 5,00 in prevendita su mailticket.it 
OSCAR FARINETTI e TELMO PIEVANI
La Serendipity umana
Per il terzo e ultimo appuntamento a Casale Monferrato di questa edizione 2020, Attraverso Festival presenta Telmo Pievani, filosofo di scienze biologiche e Oscar Farinetti, imprenditore fondatore di Eataly, in una lezione a due voci intitolata “La Serendipity Umana”, nella suggestiva cornice del Cortile del Castello di Monferrato.
Di cosa si parla? Della meraviglia dell’imperfezione e dell’errore, di come dagli sbagli possano nascere meraviglie destinate a restare nel tempo. Su questo tema hanno indagato entrambi i protagonisti dell’incontro: Telmo Pievani è autore di un libro che si intitola “L’imperfezione umana” e che racconta come proprio il nostro essere “imperfetti” – biologicamente parlando – ci rende speciali e forti. Oscar Farinetti ha scritto un libro, uscito il 10 maggio per Slow Food Editore, che si intitola “Serendipity” e che racconta, insieme a moltissimi compagni di viaggio, come dagli sbagli e dagli errori possano nascere meraviglie destinate a restare nel tempo (dall’insalata russa al Viagra, dalla Nutella al verderame). Per altro, un capitolo del nuovo libro di Oscar è scritto a due mani proprio con lo stesso Telmo: è in questa sezione che si racconta la più grande serendipità del nostro mondo, ovvero l’uomo. L’ingresso all’area spettacoli avverrà a partire dalle ore 17.30.

Sabato 5 settembre ore 21
CASSANO SPINOLA (AL)
Belvedere San Martino di Gavazzano – ingresso euro 20,00 in prevendita su mailticket.it 
MARCO PAOLINI
Teatro fra parentesi. Le mie storie per questo tempo
 
con l’accompagnamento musicale di Saba Anglana e Lorenzo Monguzzi 
Produzione JoleFilm
In principio furono gli Album, nel percorso di Marco Paolini, che nell’estate 2020 torna ad Attraverso Festival portando al Belvedere di Gavazzana nel comune di Cassano Spinola, lo spettacolo Teatro fra parentesi – Le mie storie per questo tempo, una produzione JoleFilm. Album è parola che riporta alle origini del lavoro di Marco Paolini che, accompagnato dai musicisti Saba Anglana e Lorenzo Monguzzi, riprende la formula di racconto: «Un Album di storie brevi – spiega Paolini – tenute insieme da un filo di pensieri, storie che vengono dal mio repertorio, ma anche dall’ultimo spettacolo che non è mai andato in scena per via del coprifuoco dovuto al Covid 19. Storie a sorpresa come nell’uovo di Pasqua, perché la Pasqua quest’anno è saltata e così la si recupera un po’». Una scelta data dalla consapevolezza che questa non sia una ripresa, ma un nuovo inizio e che ogni serata, ogni spettacolo, ogni luogo che lo ospiterà saranno densi di storie difficili da dimenticare, ma al mestiere del teatro si chiede anche questo. E molto ancora.

fino al 6 settembre 
MONFORTE D’ALBA
(CN) – Chiesa di Sant’Agostino
ingresso gratuito – in collaborazione con Monfortinjazz Festival
MOMENTS & MORE – Fotografie e ritratti di Alex Astegiano
Il fotografo e musicista Alex Astegiano presenta la mostra fotografica “Moments and More”: ritratti iconici di alcuni fra i grandi nomi che hanno portato la loro musica nel cuore delle Langhe.