Riceviamo e pubblichiamo
L’era couture post-covid già in produzione e prenotabile on line firmata R Dress Couture.

Non è ancora terminata questa strana e insolita estate 2020, nel segno di mille attenzioni per evitare contagi e nuovi lock-down, ma la creatività è già oltre, guarda alle prossime due stagioni con rinnovata fiducia e con una invasione di colori ed arte.

Così Luca Martini fashion house svizzera-italiana, immagina il riscatto della donna nel couture d’autore interamente fatto a mano; ora una nuova collezione di calzature estive per la donna chic, esigente, frizzante, esplosiva, che indossa prodotti di qualità indiscussa. La giovane maison, nata nel 2015 dall’omonimo designer che proviene dal mondo delle produzioni televisive e dal luxury marketing, sta sfornando i primi prototipi alla faccia delle virtual fashion week, senza alcun timore e con rinnovato spirito di competizione ad altissimi livelli.  
…siamo piccoli, ma non ci spaventiamo di fronte a nessuno… In questo periodo e nel prossimo anno, il rilancio couture degli abiti e degli accessori ci vede più o meno tutti allo stesso nastro di partenza… nemmeno le multinazionali possono ignorare che la qualità è made in Europe, Italia, Svizzera, Francia… e dovunque ci siano artigiani capaci, anche tra i più piccoli… come noi che stiamo ripristinando anche l’asse Ticino-Veneto che fu vincente nella moda degli anni 50-80. Questa nuova linea di calzature, completerà l’outfit Rdress couture, che finalmente dopo 5 anni, presenterà una donna completamente Rdress… abiti… borse… scarpe…guanti… foulard…”, racconta Luca Martini dalla sua sede nel distretto di Locarno.  

La prima serie sarà rappresentata dalle intramontabili zeppe, ma la conformazione artistica con la seta lavorata in questo modo, crea una calzatura totalmente nuova, comoda, fresca e adatta alle occasioni più esclusive in un party serale, abbinate con un elegante caftano Rdress; o una più casual novel, con le amiche in un pomeriggio di primavera leggera cittadina.  
La maison rivela anche l’ammiraglia, una scarpa a sandalo con dorature trasparenti sulla seta costellata dall’opera d’arte (nella foto, Odissea) che promette davvero avventure degne di essere ricordate; interamente fatta a mano, studiata e realizzata per essere portata anche molte ore, è certamente un pezzo da collezione come l’opera d’arte originale della direttrice artistica della maison, da cui proviene.  
Pezzi unici. Ma non saranno solamente questi due i modelli. Presto saranno rivelati anche gli altri per le stagioni estive 21-22. 

La maison conta in questo modo di smarcarsi completamente dalle miscellanee con altri brand produttori di accessori, avendo acquisito importanti contratti con manifatture in Italia, Svizzera, Francia, UK e Stati Uniti.  Prodotti interamente artigianali, filiera corta, utilizzo di materie di riciclo, riduzione delle percentuali di scarti nelle lavorazioni, certificazioni di tracciabilità di ogni prodotto, tutti elementi che contraddistinguono questa piccola maison che ha visto il suo primo catwalk a Montecarlo davanti a SAS Alberto II di Monaco nel 2016 ed ora è presente con i suoi abiti e clienti in 66 paesi nel mondo.  
Le nuove calzature personalizzabili, sono già prenotabili sul sito ufficiale www.rdresscouture.com, con consegne previste da gennaio 2021.