di Roberta Pelizer
Oggi per l’Angolo del Benessere Naturale la titolare del brand RP, Roberta Pelizer, ci racconta di come rimettersi in forma al rientro delle vacanze.

Se durante le vacanze estive si è approfittato per oziare e per buttar fuori stress e stanchezza accumulati sul lavoro, poi se ci aggiungiamo cene fuori, aperitivi e qualche bombolone in spiaggia, al rientro dalle ferie ci si può ritrovare un po’ appesantiti.
Quindi c’è bisogno di una dieta che faccia perdere un paio di chili e che aumenti la carica ma, soprattutto, che alzi le difese immunitarie in vista dell’autunno.

Largo a legumi ed arachidi perché per poter essere pieni di energia è necessario seguire una dieta sana e multi vitaminica.
Spesso ci si può sentire stanchi e svogliati e questo può dipendere da un regime alimentare non equilibrato: tra le vitamine svolge un’azione antifatica la B1 perchè la carenza di tale vitamina porta a sentirsi stanchi e depressi e da qui il via libera a cereali integrali, legumi e semi come quelli di girasole.

La vitamina C è importante per la sua attività antiossidante e per la funzionalità del sistema immunitario e quindi si consiglia di non rinunciare mai ad agrumi, ananas, papaia, insalata, spinaci, peperoni e pomodori.
Le regole da seguire sono semplicissime, innanzitutto bisogna cominciare la giornata con i nutrienti giusti e prendersi una pausa da brioche, biscotti e cappuccino favorendo invece una colazione a base di frutta fresca, cereali integrali, mandorle e noci dolcificando con il miele e preferendo lo yogurt al latte per aiutare la flora intestinale.

Infine per evitare i picchi glicemici il trucco sta nell’essere pieni di energia non solo dalla prima colazione, leggera e nutriente, ma anche da un sonno di buona qualità perché un sonno insufficiente o disturbato si traduce in minori livelli di energia giornalieri.
Di conseguenza bisogna ridurre o, ancora meglio, eliminare bevande e cibi troppo zuccherati ed evitare le cene pesanti che influiscono sulla glicemia e sulla serotonina, l’ormone che regola il sonno e il tono dell’umore.
Anche, la digestione determina la qualità del sonno.