di Roberta Pelizer
Roberta Pelizer, titolare del brand RP, ci scrive del “Copricostume”, più capo di abbigliamento che accessorio.

Il copricostume ha letteralmente spazzato via il vecchio pareo, questo capo non è più un semplice accessorio “di servizio” bensì un capo da sfoggiare anche fuori dalla spiaggia all’interno dei budelli della città o addirittura per fare shopping

In queste giornate torride sarebbe un vero peccato non indossarne uno e così si può dare spazio alla fantasia dei Kaftani e simili e ce ne sono proprio di tutti i gusti: rétro, mini, colorati e in fantasia.
Vediamo insieme qualche dettaglio che non può sfuggire a una vera amante dello chic.
Partendo da uno stile giovane, come una vera “Teen” alla moda, non si può far mancare top e minigonna di San gallo, short di jeans a vita alta indossato con il reggiseno ed una vestaglia di cotone leggerò con inserti di frange.

I Kaftani invece danno ampio spazio alla fantasia dal tinta unita al decorato, più o meno corto ma sempre ampio e con l’inconfondibile manica larga che spesso è impreziosita da accessori glamour.
Un altro grande protagonista è la vestaglia-copri costume lunga e coordinata al Bikini che possiamo trovare nelle Nuance del rosa, verde, lilla, giallo e chi più ne ha più ne metta, con toni accesi oppure i piacevoli pastello ed entrambi si possono abbinare sia al tinta unita ma anche al tono della fantasia.

Poi c’è lui “l’abito lungo” spesso impreziosito sullo scollo da pietre, perle o strass.
Quest’ultimo può essere indossato con le infradito ma anche con un bel sandalo o una zeppa in tinta con i colori dell’abito, per le vere dive, invece, c’è tutta la gamma Animalier composta da Bikini ridottissimi accompagnati a loro volta da una vestaglia corta o lunga ma con la stessa stampa abbinato ad un sandalo molto lineare e poco appariscente, con questo look la femminilità di una donna è messa al massimo del suo risalto .