Riceviamo e pubblichiamo
Domani, venerdì 14 agosto, ricorrono i due anni dal tragico crollo del ponte Morandi a Genova. La Rai ricorda questo triste avvenimento dedicando due trasmissioni su Rai3.

Tgr Speciale Anniversario ponte Morandi
Il 14 agosto di due anni fa il crollo che spezzò quarantatrè vite.
Si chiamava Samuele, aveva appena 8 anni, ed è la più piccola vittima del crollo del ponte Morandi, avvenuto a Genova il 14 agosto di due anni fa. Con Samuele su quel ponte c’erano anche i suoi genitori, insieme ad altre persone dirette in vacanza o al lavoro. Quarantatré vite spezzate alle 11.36. 
La Tgr Liguria – direttore Alessandro Casarin, condirettore Roberto Pacchetti, caporedattore Luca Ponzi – ricorderà quella tragedia in uno Speciale nazionale in onda il 14 agosto alle 15.05 su Rai 3. In diretta dalla Radura della Memoria, che con i suoi 43 alberi vuole essere perenne ricordo di quella giornata, ci saranno le testimonianze dei parenti delle vittime. Lo Speciale – curato da Pierpatrizia Lava, condotto da Lucia Pescio e Oscar Puntel – farà anche il punto sull’inchiesta della magistratura, sul problema sicurezza, a partire dalle autostrade, dove un progetto capitanato dell’Enea prevede ora il monitoraggio di tutti i viadotti italiani e si andrà a Catanzaro per conoscere lo stato di salute dell’altro Morandi, il ponte gemello di quello crollato a Genova. Uno psichiatra aiuterà poi a capire le difficoltà – per chi resta coinvolto in simili drammi – a superare lo choc e tornare a una vita normale. Sono previsti anche collegamenti in diretta dal municipio di Genova, dove venerdì sarà posta una targa con i nomi delle 43 vittime.

Genova ore 11:36″, un film di Rai Cinema su Rai3 in memoria delle vittime del crollo del Ponte Morandi
A due anni dal crollo del Ponte Morandi di Genova, Rai3 trasmette venerdì 14 agosto in seconda serata, alle 23.50, “Genova ore 11:36”, un film realizzato da Giorgio Nerone e Fabrizia Merolla con Emilio Fabio Torsello e la regia di Emiliano Bechi Gabrielli, che racconta da un punto di vista diverso il crollo del ponte Morandi. Non una video inchiesta sulle responsabilità, ma un tentativo di ridare dignità e memoria a chi ha perso la vita e a chi rimarrà segnato per sempre da quell’incredibile accadimento. Il documentario parte dalle immagini esclusive realizzate subito dopo il crollo e nei cinque giorni successivi. Si sviluppa attraverso le storie di chi quel giorno era sul ponte. Otto mesi di lavoro, una unità di autori, sceneggiatori e film-maker dedicata. Oltre 100 persone incontrate tra testimoni oculari, soccorritori, forze dell’ordine. Più di 300 ore di materiale girato per raccontare quelle vite, ignote tra loro, che si sono trovate nello stesso punto, alla medesima ora, nell’attimo in cui la struttura del ponte crolla. Il film “Genova ore 11:36” è una moderna Spoon River del Polcevera, che indaga il senso di fatalità e di profonda ingiustizia che regola il rapporto tra la vita e la morte di ciascuno di noi. Il film è Prodotto da 42° Parallelo con RaiCinema.