di Roberta Pelizer
Proponiamo una riflessione della titolare del brand RP sull’evento che sabato notte ha sconvolto Alessandria. 

Cari amici lettori come ben già sapete nella serata di sabato 1° agosto Alessandria è stata colpita da un violento quanto inaspettato nubifragio che ha coinvolto tutta la città in lungo in largo.
Il giorno successivo, ovvero domenica, sono uscita a circa metà mattinata perché avevo un appuntamento di lavoro e ho potuto constatare con i miei stessi occhi il grandissimo danno che ha subito la città nella quale vivo e lavoro e nella quale sto crescendo mio figlio.

Avevo già capito dalla sera precedente che sicuramente questo maltempo aveva causato molto danno perché da casa, io vivo in un condominio di nove piani, affacciata alla finestra vedevo coppi del tetto che volavano assieme pezzi di piante, oggetti vari che cadevano dal balcone e la cosa che più mi ha più spaventata era vedere volare i pezzi di vetro delle plafoniere dei nostri balconi, ciò significa che eravamo dentro a un vero e proprio inferno che, per fortuna, è durato poco ma è stato sufficiente per metterci nuovamente tutti quasi in ginocchio.

Si sono abbattuti molti alberi e, purtroppo, alcuni sono finite su automobili posteggiate, tantissimi tetti sono stati scoperchiati, insegne divelte, per non parlare di tutti gli oggetti leggeri che si sono dileguati in questa tormenta.
Ho voluto scrivere queste poche righe con una mia personalissima riflessione perché in casi come questo ci si deve obbligatoriamente fermare a pensare.

Pensare quanto è preziosa la vita e quanto è importante capire che “la vita è veramente un attimo che scivola via” (come dice una nota canzone )  perché poteva capitare qualcosa di molto più grave con la caduta degli alberi o lo scoperchiamento dei tetti ma per fortuna non ci sono stati feriti ed è per questo penso che sia fondamentale non perdersi dietro alle stupidaggini, alle cose futili ed alle sciocchezze.

Invece, bisogna pensare alle cose vere e importanti della vita come ad esempio aiutare chi in questo momento è rimasto senza un pezzo della propria casa o addirittura senza la macchina e quindi magari non riesce ad andare a lavorare e si ritrova in mezzo a tante difficoltà.
È troppo facile essere felici e sereni quando tutto va bene e non ci sono ostacoli: bisogna imparare a capire che la vita può cambiare in un solo istante e a volte in maniera definitiva quindi bisognerebbe imparare ad essere un po’ meno superficiali e futili e diventare un pochettino più concreti.