di Alice Sansebastiano
Alice Sansebastiano torna a raccontarci le sue esperienze. Oggi ci scrive di un week end passato praticando il rafting.

Un week end all’insegna del divertimento e dello sport:  cosi mi sono ripromessa di vivere il mio week end. E così è stato.
Rafting…. ebbene si ho deciso di fare rafting… folle e divertente un po’ come me.
La Valle d’Aosta mi ha regalato oltre che tanta adrenalina… anche tanto piacere per gli occhi e per la mente.
Paesaggi mozzafiato, vigne a ridosso della Dora con castelli alle spalle e baite sulle rive…. insomma un paesaggio magico.

Il percorso del rafting è cominciato con la vestizione, come la chiamo io: ci siamo infilati le mute e i calzari e poi via con il caschetto  in testa a sentire tutta la spiegazione su come utilizzare il canotto e la pagaia.
Il gioco di squadra è alla base della riuscita del percorso.
È presente una guida insieme a te sul canotto che ti indica dove devi girare e come devi farlo ma sta tutto nell’ andare a ritmo, tutti insieme.

È abbastanza  impegnativo, è tutto un lavoro di muscoli e di addominali, fortunatamente  sono allenata e sono riuscita a fare tutto al meglio.
Molto divertente è anche la parte del percorso dove affronti anche dei salti e delle rapide.
È stato davvero un week end molto ricco e all’insegna della spensieratezza.