Riceviamo e pubblichiamo
Nel 70° anniversario della scomparsa, il Pavese Festival 2020 celebra la ricerca e il bisogno di vita dello scrittore.

La XX edizione del Pavese Festival si svolgerà a Santo Stefano Belbo da venerdì 4 a domenica 6 settembre 2020: tre giorni in compagnia di grandi ospiti del panorama culturale italiano per celebrare il 70° anniversario della scomparsa dello scrittore nei luoghi che hanno ispirato le sue opere. Filo conduttore della manifestazione, una delle frasi più belle di Cesare Pavese, tratta dal Mestiere di vivere: “L’unica gioia al mondo è cominciare. È bello vivere perché vivere è cominciare, sempre ad ogni istante”. Ed è proprio questa continua ricerca e questo bisogno di vita che la Fondazione Cesare Pavese vuole ricordare in quest’anno così particolare.

Davide “Boosta” Dileo

Gli ospiti della XX edizione
Davide “Boosta” Dileo
, Marcello Fois con Gavino Murgia, Neri Marcorè, Omar Pedrini, Andrea Bosca: sono questi i protagonisti del Pavese Festival 2020. Un’edizione necessariamente rivista e in continua evoluzione, che ha però offerto la possibilità di sperimentare nuovi format e modalità di fruizione – in presenza e in streaming – che saranno presentati man mano nel corso dell’estate.
Ad aprire la manifestazione, venerdì 4 settembre, il concerto di Davide “Boosta” Dileo: una passeggiata “lungo i sentieri meno battuti della musica contemporanea del ‘900 e le pietre miliari del suo repertorio pianistico”, ma anche un’occasione per presentare in anteprima i brani del nuovo album Boostology.

Neri Marcorè

Sabato 5 settembre vedrà invece il ritorno di due grandi amici del Pavese Festival: Marcello Fois e Neri Marcorè. Lo scrittore sardo tornerà a Santo Stefano Belbo con Gavino Murgia per riprendere il percorso avviato nel 2016 con l’interpretazione di altri sette dei Dialoghi con Leucò.
Neri Marcorè presenterà invece una propria lettura del romanzo La luna e i falò, nel 70° anniversario della pubblicazione.

Doppio appuntamento anche domenica 6 settembre: nel pomeriggio Omar Pedrini renderà omaggio a Cesare Pavese condividendo con il pubblico la propria passione per lo scrittore, tra parole e musica. In serata, sarà La luna e i falò, il nuovo spettacolo teatrale di Andrea Bosca con la regia di Paolo Briguglia, a chiudere il Pavese Festival 2020.