rubrica a cura di Fabrizio Capra
I Volosumarte tornano proponendo il brano “Puramente Casuale” per l’etichetta discografica Café Concerto Italia Srl.

Puramente Casuale” è per tutte quelle volte che davanti alle coincidenze ti sei chiesto se fossero veramente causali, per tutti gli incontri inaspettati che ti hanno cambiato la vita, per tutte le volte che, interrogandoti sull’universo, hai cercato di capire se fosse semplicemente frutto dl una probabilità matematica puramente casuale.
È tutto veramente casuale?
Tu, sei puramente casuale?
VOLOSUMARTE è un esperimento nato a Roma dall’incontro tra Martina Catalfamo e Francesco Santalucia. Tra chitarre pulp, psichedelia, elettronica e richiami seventies graffiati dalla voce e dai testi distopici di Martina, Volosumarte è la fuga verso un universo utopico, vergine, in cui l’uomo si riscopre puro istinto.

Il progetto nasce proprio dal concetto di evasione e commistione tra sperimentazione sonora e visiva. In quest’ottica ha preso forma il videoclip del singolo “Volo su Marte” pubblicato dal duo sotto il nome di Love is the Bomb. Subito dopo la pubblicazione, il brano ha avuto la forza di diventare “manifesto” del progetto, tanto da spingere il gruppo a ribattezzarsi come “Volosumarte”.
Siamo in grado di volare su Marte e non riusciamo a salvare la terra?

Martina Catalfamo è un’attrice e cantautrice siciliana. Dopo aver studiato recitazione tra i laboratori del Centro sperimentale di Cinematografia e il CIAPA di Gisella Burinato, ha lavorato con Michael Redford ne “The music of Silence”, progetto internazionale sulla vita di Andrea Bocelli e con Cosimo Terlizzi in “DEI”, film vincitore del premio “miglior opera d’esordio del 2018” durante gli RdC Awards a Roma.

In televisione ha esordito nella seconda serie de “La Mafia Uccide Solo D’Estate” nel ruolo di “Vincenzina Marchese”. Di recente ha preso parte alla 37esima edizione del Torino Film Festival con il documentario diretto da Cosimo Terlizzi “Dentro di te c’è la terra”. La musica è arrivata molto dopo nella sua immaginazione, ma è stata un flash illuminante, il punto d’incontro tra la scrittura – sua inseparabile amica – e il palcoscenico.“Non ho mai pensato alla scrittura senza il ritmo. Un giorno mi sono svegliata ed ho capito che dovevo cantare le cose che scrivevo. Registravo tutto sul telefono, le chitarre stonate… Poi ho incontrato Francesco Santalucia ed è nato Volosumarte”.

Francesco Santalucia è un compositore, pianista, polistrumentista e produttore artistico nato in Puglia nel 1986. Vive tra Roma e New York. Ha composto musiche di scena per diverse produzioni italiane ed internazionali debuttando in teatri quali “La Mama” di New York , il teatro greco di Siracusa, il teatro stabile di Catania, il Piccolo di Milano e il Wilton di Londra. Il suo primo album da compositire “Memoria” è stato presentato al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite il 4 Dicembre 2017. Ha scritto la sigla della serie tv Netflix “Suburra” , “7 vizi capitale” ed il singolo “Solo per Noi” con Tommaso Zanello – “Piotta”. ,È il produttore artistico dell’album “Puro Desiderio” di Teresa De Sio.