Riceviamo e pubblichiamo
Domani, mercoledì 8 luglio, in Rai la programmazione propone  su Rai5 “La foresta della meraviglie” e il secondo episodio de “Le terre del monsone” mentre su Rai Storia la battaglia di Tannenberg e gli americani a Napoli tra il 1943 e il 1945.

“La foresta delle meraviglie”: i boschi primordiali d’Europa
La grandezza delle foreste primordiali d’Europa raccontata attraverso immagini in alta definizione. È “La foresta delle meraviglie”, in onda mercoledì 8 luglio alle 14.00 su Rai5. Il documentario descrive la fauna selvatica che abita questi luoghi, mostrando l’intera gamma di mammiferi e uccelli che vivono qui e i loro comportamenti, e va alla scoperta anche degli elementi più nascosti dei boschi, con riprese della vita vegetale durante lo scorrere delle stagioni che documentano le varie fasi del ciclo della vita.

“Le terre del monsone”: il diluvio
Quando i venti del monsone raggiungono la massima potenza, quali drammi si susseguono mentre il fronte del maltempo dilaga nel subcontinente indiano e nell’Asia meridionale, dalle prime gocce di pioggia fino agli acquazzoni torrenziali? Lo svela il secondo episodio della serie “Le terre del monsone”, in onda mercoledì 8 luglio alle 14.50 su Rai5

Apocalypse. La Prima Guerra Mondiale: la battaglia di Tannenberg
Agosto 1914
: sul fronte orientale, i tedeschi affrontano i russi nella battaglia di Tannenberg.
È  il primo grande scontro della Grande Guerra. Una battaglia raccontata da “Apocalypse. La Prima Guerra Mondiale”, in onda mercoledì 8 luglio alle 21.10 su Rai Storia (canale 54). Dopo Tannenberg il conflitto diventa globale e i campi di battaglia si trasformano in un inferno. 

“Napoli a stelle e strisce”: Americans 1943-1945
Tra il 1943 e il 1945 Napoli divenne un vaso di Pandora aperto all’improvviso: “Fu una specie di Saigon mediterranea” dirà lo scrittore Raffaele La Capria ricordando quegli anni. Una città e un biennio raccontati dal documentario di Mario Leombruno e Aldo ZappalàAmericans 1943-1945. Napoli a stelle e strisce”, in onda mercoledì 8 luglio alle 22.00 su Rai Storia (canale 54).
Mercato nero, tifo petecchiale, le “signorine”, le navi Liberty e la farina di piselli, soldati comprati e venduti, gli sciuscià: sono solo alcune delle tante storie che vanno dall’ottobre del 1943 al dicembre del 1945, quando Napoli era governata dagli Alleati e il suo porto era il più importante del mondo e superava di gran lunga persino quello di New York.