Riceviamo e pubblichiamo
Vi consigliamo su Rai5 l’ultimo episodio di “Prossima fermata Australia” e su Rai Storia Alessandro Barbero e la “Via della Seta”.

“Prossima fermata Australia”: da Newcastle a Brisbane con Portillo
Dalle miniere di carbone di Newcastle, nel Nuovo Galles del Sud, a Brisbane: è l’itinerario al centro dell’ultimo episodio della serie in prima visione “Prossima fermata Australia”, in onda giovedì 2 luglio alle 20.15 su Rai5 (canale 23). Michael Portillo in quest’ultima tappa attraversa il possente fiume Hawkesbury, aiuta un koala ferito e guida un treno a energia solare.

“a.C.d.C.” sulla Via della Seta: dall’oscurità alla luce
Uno studio tanto singolare quanto illuminante, per spiegare la trasmissione dei batteri e delle malattie, che tanta parte hanno nella vita e nello sviluppo delle società. Negli scavi di un remoto avamposto sulla Via della seta, attivissimo durante la dinastia Han, sono stati rivenuti gli equivalenti della nostra carta igienica e nei residui ancora ben presenti, viene trovato un verme patogeno del fegato che avrebbe dovuto essere migliaia di chilometri più a Est. Una storia raccontata da “La via della seta” in prima visione giovedì 2 luglio alle 21.10 su Rai Storia (canale 54) per “a.C.d.C.” con l’introduzione del professor Alessandro Barbero. Si scopre, così, che su quella via, oltre alle merci o alle nuove sementi che avrebbero trasformato l’agricoltura, viaggiavano anche epidemie contagiose e micidiali. Altri studi, nei cimiteri europei, sembrano aver dimostrato che la peste nera si sia originata nel centro dell’Asia. Il documentario ne segue lo sviluppo in Europa, indagandone le conseguenze sulla popolazione, ridotta di circa un terzo, e sulla “nascita di una classe media” che darà nuovo impulso al traffico di spezie con l’Oriente.