Riceviamo e pubblichiamo 
Una cena a base di piatti di mare e ricette liguri nella fresca terrazza del Ristorante Giotto: è la proposta dell’estate 2020 del Bristol Palace. Nel cuore di Genova si assapora un menù che valorizza autenticità e qualità degli ingredienti.

Il mare nella sua essenza: Sea Vibes Dinner, la nuova proposta estiva del ristorante Giotto  del  Bristol Palace, porta in tavola il pescato più fresco, preparato con passione e creatività. Gli ospiti e i visitatori esterni sono invitati a cenare immersi nella luce del tramonto, accomodandosi nella terrazza dell’hotel liberty: grazie ai suoi 80 m² questo spazio permette di offrire un trattamento riservato ed esclusivo, nel rispetto del corretto distanziamento. Il servizio elegante e le luci soffuse contribuiscono a creare un’atmosfera romantica.
Il locale si trova in una posizione perfetta, a pochi passi da Palazzo Ducale e da Piazza de Ferrari, dal teatro Carlo Felice e dai più importanti musei e palazzi cittadini: nel cuore di Genova.

Riparati da due candide vele, che rievocano la vocazione marinara di Genova, gli ospiti trovano qui il contesto ideale per un menù con piatti di stagione leggeri e originali.
In tavola si gustano specialità liguri e non, al centro di una proposta che si basa sul rapporto con i piccoli produttori, sulle materie prime freschissime e di grande qualità, sui sapienti abbinamenti che valorizzano le caratteristiche di ogni ingrediente. Il pesce è il grande protagonista: il profumo del mare si affaccia fin dalle entrées, dove spiccano le acciughe ripiene alla ligure, i gamberi flambé, il sauté di cozze. I primi piatti omaggiano la tradizione ligure, con le trofiette di Recco al pesto, gli spaghetti alla chitarra con vongole veraci, le linguine di Gragnano, i ravioli di borraggine al “tucco”, caratteristico sugo di carne.

I piatti principali restano legati al territorio – si serve zuppa di pesce con pescato fresco della riviera, polpo, ombrina, con gustose incursioni nell’entroterra. Nella carta dei dessert fa in suo ingresso la Sicilia: ecco il cannolo con ricotta di pecora delle Madonie e granella di pistacchio, oppure le classiche brioche con il tuppo, in versione mignon, gelato al pistacchio di Bronte Dop e olio al caffè. La migliore conclusione possibile per una serata dedicata alla scoperta della gastronomia di una città dinamica, già proiettata verso una stagione ricca di sorprese.