Riceviamo e pubblichiamo
Il primo festival delle borgate e dei piccoli comuni alpini - selezionato tra gli 11 festival dell’iniziativaEstate all'italiana Festival. 30 eventi in 27 comuni tra Piemonte, Valle D'Aosta, Liguria, Lombardia dal 27 giugno al 6 settembre 2020. Tra i tanti ospiti: Niccolò Fabi in dialogo con Saverio Tommasi; un’anteprima di Francesco Montanari; il debutto di Quattro Donne di Chiara Buratti; Nicolò Govoni; Andrea Scanzi; Mauro Corona; Dario Ballantini; Guido Catalano; Mauro Berruto; Tommaso Ragno.

Il 27 giugno, con un evento trasmesso in diretta dalla sacra di San Michele, monumento simbolo del Piemonte, riparte Borgate dal Vivo che, in un momento storico particolarmente complesso, ha scelto come titolo della V edizione un verso iconico di Dante: “A riveder le stelle”.
L’evento sarà trasmesso in tutto il mondo anche sul sito web www.italiafestival.it. Borgate dal Vivo, infatti,è stato selezionato tra gli 11 festival di “Estate all’italiana Festival’, un tour dei principali Festival italiani che verranno presentati nel mondo, grazie alla collaborazione tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – con la sua rete di Ambasciate e Consolati – e l’Associazione Italia Festival: una vetrina internazionale dei festival italiani di grande tradizione ed eccellenza di diversi territori del Paese, che saranno disponibili online gratuitamente, previa registrazione al sito web: www.italiafestival.it. L’iniziativa è promossa dal Ministero nel quadro delle misure a sostegno delle imprese culturali e creative e di rilancio internazionale dell’Italia, incentrato sulla profonda vocazione del Paese alla cultura, allo spettacolo e alla bellezza.

Sacra di San Michele – foto Federico Milesi

Borgate dal Vivo è il primo festival delle borgate e dei piccoli comuni alpini, che porta grandi eventi di spettacolo – tra teatro, musica, letteratura, cinema e circo – sull’arco alpino occidentale. Sin dalla sua nascita, Borgate dal Vivo si prende cura dei luoghi periferici proponendo bellezza e ha come scopo l’innovazione sociale e culturale di zone lontane dai grandi centri urbani, valorizzando lo straordinario patrimonio naturalistico e architettonico dei piccoli borghi, tra i quali Oulx, Avigliana, Venaus, Borgata Celle di Caprie in provincia di Torino; Borgo Viatosto in provincia di Asti; Valtournenche in provincia di Aosta e Madesimo in provincia di Sondrio. L’emergenza sanitaria ha rimesso in gioco il settore dello spettacolo dal vivo, ma la rassegna favorisce da sempre l’incontro non caotico in luoghi accoglienti e magici, nei quali il pubblico potrà assistere agli spettacoliin totale sicurezza.       
Borgate dal Vivo è anche il festival più grande d’Italia per estensione e durata: quasi tre mesi di appuntamenti, dal 27 giugno al 6 settembre 2020, per 30 eventi in 27 diversi comuni tra Liguria, Piemonte e Valle D’Aosta.

Cesana – foto di Edoardo Pivi

A rivedere le stelle” è un’espressione di riapertura, ripartenza, rinascita. Un ritorno alla vita insieme, nel rispetto rigoroso delle norme che richiederanno il mantenimento del distanziamento sociale minimo. Per questa ragione, la prima serata del festival sarà trasmessa gratuitamente in diretta sul canale Facebook di Borgate dal Vivo e sarà l’unico evento del calendario del festival senza pubblico, in attesa di poter tornare alle modalità solite, sempre nel massimo rispetto delle direttive. Protagonisti della serata saranno la violinista Elisabetta Bosio e l’attore Saulo Lucci. Per riprendere il payoff della quinta edizione del festival, Saulo Lucci declamerà l’ultimo canto dell’Inferno di Dante, che termina proprio con il verso “A riveder le stelle”. A seguire, Elisabetta Bosio eseguirà musiche di Elizabeth Lounge Project, ovvero suoi brani originali, e ci sarà anche spazio per un omaggio al Maestro Ezio Bosso. 

Niccolò Fabi – foto Chiara Mirelli

Tra i tanti ospiti in programma per la V edizione: Niccolò Fabi (venerdì 24 luglio a Bussoleno, TO), incontrerà Saverio Tommasi per un dialogo sui diritti umani. La sua canzone “Io sono l’altro” – da “Tradizione e tradimento” pubblicato a ottobre 2019 – è la vincitrice per il 2020 del Premio Amnesty International Italia.  Sarà un incontro tra musica e parole durante il quale racconterà la sua esperienza a fianco di Medici con l’Africa CUAMM e Associazione Nazionale Italiana Cantanti, realtà con cui da sempre collabora attivamente. E poi: l’anteprima di un nuovo monologo di Francesco Montanari (sabato 25 luglio ad Avigliana, TO) ispirato ai “Menecmi” di Plauto: due fratelli gemelli, separati alla nascita, che si rincontrano dopo lunghe peripezie dando origine ad una serie di scambi di persone e dunque di equivoci; il debutto di Quattro Donne, ultimo spettacolo di Chiara Buratti (mercoledì 5 agosto ad Asti), incentrato sulle figure di quattro donne molto diverse da loro, ma unite da una sensibilità fuori dal comune; lo scrittore e attivista Nicolò Govoni, Premio CIDU per i Diritti Umani 2020, che da anni dedica la sua vita al sostegno e alla tutela dei diritti dei minori, presenterà in anteprima il suo ultimo libro in uscita a settembre per Trigono Edizioni (sabato 22 agosto ad Oulx, TO); Andrea Scanzi con il suo spettacolo su Giorgio Gaber; e ancora Mauro Corona; Dario Ballantini; Guido Catalano; Mauro Berruto.

Lago Maen – Valtournanche
foto di Enrico Romanzi

Non mancheranno produzioni originali, come un evento su Dracula di Bram Stoker con la straordinaria voce di Tommaso Ragno. Confermato anche il consueto appuntamento sui cambiamenti climatici con Luca Mercalli, uno dei temi centrali del festival Borgate dal Vivo.
La serata di apertura del 27 giugno promuoverà una raccolta fondi a sostegno della Sacra di San Michele, messa in seria difficoltà, come molti altri luoghi, dalla chiusura prolungata degli ultimi mesi.

Borgate dal Vivo è un progetto di Associazione Revejo.
Realizzato con il sostegno di Regione Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione CRC e “Comuni in Rete”.
Sponsor: Fondazione Time2, Novacoop.
Il programma è disponibile sul sito www.borgatedalvivo.it
I biglietti degli eventi a pagamento saranno in vendita sui circuiti Vivaticket e Piemonteticket a partire dall’inizio del mese di luglio.
Per gli eventi gratuiti sarà necessario prenotarsi sul sito www.borgatedalvivo.it, in ragione degli accessi contingentati e per permettere la fruizione in totale sicurezza. Sarà possibile prenotarsi anche via Facebook, sulle varie pagine dei singoli eventi.
info@borgatedalvivo.it - www.borgatedalvivo.it