di Roberta Pelizer
Oggi Roberta Pelizer, titolare del brand RP, ci racconta di un’altra grande eccellenza italiana: il Cammeo e la sua realizzazione. 

Cammeo o Cameo? Iniziamo a dare una definizione a questo gioiello: in italiano IMG_9960-17-05-20-12-33corretto si dice Cammeo perché con una ‘m’ sola è la traduzione in lingua inglese.
Il Cammeo racchiude in se lo stile, le filosofie, e le credenze che lo contraddistinguono da tutti gli altri gioielli in commercio e nei secoli si è fatto portatore di valori, narratore di storie, custode di segreti, raccontando anche eventi sociali e storici.
La storia narra che un uomo proveniente dal Golfo di Napoli, iniziò ad incidere ed intagliare le conchiglie marine dando così vita alla tradizione dell’incisione su conchiglie; quando si parla di questo gioiello la città che in assoluto balza alla memoria è Torre del Greco perché “principe” per quanto riguarda la lavorazione delle conchiglie e riconosciuta come capitale mondiale del Cammeo.
In questa città la lavorazione del Cammeo avviene attraverso l’opera di maestri artigiani, dei veri e propri incisori secondo una tradizione che attraverso i secoli si tramanda da generazioni, da padre in figlio.
Per la lavorazione di questi oggetti di alta gioielleria vengono utilizzate le conchiglie “Cypraecassius rufa”, la “Cassis Cornuta” e la “Cassis Madascarensis”, quest’ultima IMG_9955-17-05-20-12-33varietà di conchiglia, grazie alle proprie caratteristiche, durante la fase della lavorazione risalta notevoli contrasti tra lo strato superiore, molto bianco, e quello inferiore marrone, permettendo di realizzare sfumature di colori unici, affascinanti ed alternativi.
La fase della realizzazione del Cammeo viene affidata a maestri incisori che sono dei veri e propri artisti scultori che disegnano sulla superficie della conchiglia stessa, fiori, paesaggi , animali, allegorie e volti di donna i quali sono talmente belli da sembrare dei  veri e propri quadri d’autore lavorati minuziosamente e rigorosamente a mano.
Questo gioiello si presta per ciondoli, anelli, bracciali e orecchini e la struttura nel quale viene racchiuso può essere in oro bianco, giallo e argento e in fase di realizzazione può anche essere abbinato ad altre pietre come il corallo (sempre eccellenza di Torre del Greco), turchese, perle e diamanti…
Insomma questo “oggetto” prezioso può essere personalizzato e rappresentare ogni donna nello stile e nel fascino.

Questo slideshow richiede JavaScript.